Conoscere gli impianti dentali

Gli impianti dentali sono di solito delle viti che vengono inserite direttamente nell'osso mascellare, in modo che possano servire come "radici" per tenere o sostenere i denti artificiali. Possono essere utilizzati per sostituire un dente o più denti che sono stati persi a causa di una malattia o di una lesione dentale. Gli impianti dentali sono progettati per funzionare allo stesso modo dei denti naturali, in modo che, entro certi limiti, potete ancora gustare i vostri cibi preferiti, parlare normalmente e sorridere con fiducia.

Oltre a sostituire i denti persi, gli impianti dentali possono anche fungere da supporto per le protesi, rendendo le protesi più comode da usare e più sicure. Gli impianti possono anche essere usati come supporto per un ponte dentale in modo da non dover avere a che fare con protesi parziali e rimovibili. Anche se possono supportare protesi e ponti, gli impianti dentali da soli possono fornire un aspetto più naturale e un uso più confortevole - in modo da poter continuare la vostra vita quotidiana come se non aveste mai perso un dente.

Impianti endossei: il tipo più comune di impianto dentale usato, che significa "nell'osso". La stragrande maggioranza di questi sono impianti di tipo "vite" a forma di radice. I vari tipi di impianti endostali possono includere il posizionamento di cilindri, viti, cornici o lame direttamente nell'osso mascellare, con ciascuno degli impianti che reggono uno o più denti protesici (o artificiali). Gli impianti endossei sono più comunemente usati per i pazienti con protesi rimovibili o ponti.

Impianti subperiostei: significa "sull'osso", questi tipi di impianti dentali sono usati con i perni della struttura metallica posti sopra l'osso mascellare, con i perni che corrono attraverso le gengive per sostenere i denti protesici. Gli impianti subperiostei sono più comunemente usati per i pazienti che hanno un'altezza limitata dell'osso mascellare, o per quelli che non possono (per vari motivi) indossare una protesi ordinaria.

Sono un candidato adatto?
Prima di inserire gli impianti dentali, le sue gengive e le sue mascelle dovranno essere attentamente valutate in dettaglio per assicurarsi che lei sia un buon candidato per la procedura. Le sarà sicuramente richiesta una radiografia dei suoi denti e, in alcuni casi, anche una tomografia computerizzata (TAC); queste procedure aiuteranno a determinare la qualità, la quantità e l'idoneità delle sue gengive e dell'osso. Anche l'anatomia dell'impianto dovrà essere valutata per accertare se gli impianti sono possibili. Questo include i vasi sanguigni e nervosi e le camere del seno. Inoltre, i test daranno anche un quadro più chiaro del tipo specifico di impianto dentale di cui avrete bisogno, in modo che il vostro professionista degli impianti dentali possa darvi il trattamento più adatto a voi.

Voglio dei denti perfetti!
Spiacente, non esiste una cosa del genere! - Definisci la perfezione. Devi capire che gli impianti sono un sostituto dei tuoi denti naturali, non una sostituzione diretta e non possono replicarli esattamente. I tuoi denti sono un bene naturale prezioso che ti è stato dato una volta nella vita e non potrai mai avere un altro set come loro. È giusto dire che gli impianti dentali, più di ogni altra cosa, assomigliano ai denti naturali nel modo in cui appaiono, si sentono e funzionano, ma ci sono dei limiti a questo. I limiti sono i vincoli che la vostra bocca, l'anatomia, l'osso disponibile, il tempo personale e i costi metteranno sui vostri denti di sostituzione. Di solito non è possibile darvi una serie di denti artificiali che corrispondano esattamente ai denti naturali che avevate prima. Più tempo fa è avvenuta la perdita dei denti e più denti sono stati persi, più vera è questa affermazione.

Gli impianti dentali fanno male?
Il trattamento implantare può essere fatto, come tutte le altre forme di odontoiatria, senza dolore e senza ansia. Tuttavia, bisogna prevedere un po' di fastidio post-operatorio che può essere controllato in modo soddisfacente con semplici farmaci e misure locali. Tutti i consigli e le istruzioni necessarie per il post operatorio vi saranno dati prima e dopo ogni procedura. Di solito è necessario apportare qualche cambiamento alla sua routine quotidiana per consentire un tempo libero dal lavoro e l'opportunità di riposare. Ognuno varia nella sua risposta alla chirurgia e il suo intervento e le cure post-operatorie saranno adattate alle sue esigenze personali.

Decisioni informate per chirurgia di impianto seno

La prima cosa da fare è cominciare a imparare la terminologia, e ce n'è molta. Quando capirete cosa sta dicendo il chirurgo, sarete più a vostro agio, farete meno domande e avrete un consulto molto più agevole perché ci saranno meno interruzioni mentre chiedete cosa significano le cose.

Se una volta avevi un grande seno, ma, grazie al parto, non ce l'hai più, allora porta con te una foto di quando ce l'avevi. Dà al vostro chirurgo una visione, e voi non state cercando di spiegare cosa volete. Se non hai mai avuto il seno che hai intenzione di ottenere, allora prova a usare le protesi campione per scoprire quale dimensione è giusta per te.

Potreste essere sorpresi di scoprire che quello che pensavate sarebbe stato fantastico in realtà non lo è. La ragione numero uno per una seconda procedura è che a una paziente non piacciono le protesi dopo averle avute. L'approccio "prova prima di comprare" non è infallibile, ma riduce significativamente il numero di donne infelici.

Anche tu devi fare un po' di ricerca! Scoprite quali sono gli effetti a breve e lungo termine sul corpo, se avrete bisogno di ripetere la chirurgia e quando, la differenza tra le protesi saline e quelle al silicone, e qualsiasi altra cosa che potete. In questo modo, quando andrai per il tuo consulto, sarai una paziente istruita, e tu e il tuo chirurgo potrete discutere tutte le tue opzioni con una nuova chiarezza.

Non ci sono solo seni di diverse dimensioni, che tu e il tuo chirurgo deciderete, ci sono anche diverse forme e texture, e ci sono diversi metodi di inserimento. Tutto questo dovrà essere discusso con il tuo chirurgo plastico.

Successivamente, vorrà sapere cosa deve fare prima dell'intervento. Ci sono delle procedure che deve seguire, o forse ha bisogno di vedere il chirurgo prima dell'intervento. Generalmente, riceverete una stampa che dettaglia esattamente ciò che dovete fare.

Dopo l'intervento, trascorrerà un po' di tempo in convalescenza finché non sarà stabile. Una volta che sarà stabile, sarà rilasciato alle cure di un adulto che rimarrà con lei per le prime 24 ore. Occasionalmente, le potrebbe essere richiesto di rimanere una notte in ospedale.

Il recupero è una parte importante della vostra procedura, ed è per questo che dovete seguire le indicazioni che vi darà il vostro chirurgo.

Il costo della chirurgia delle protesi mammarie può variare, partendo da circa $4000 e salendo a seconda del chirurgo, di dove viene fatto l'intervento e dell'intervento stesso.

Se c'è più di un chirurgo plastico nella tua zona, puoi decidere se vuoi controllare il prezzo. Ricorda sempre che dovresti sempre scegliere il chirurgo plastico con cui ti senti a tuo agio e naturalmente quello con le credenziali corrette.

Alcuni chirurghi offrono piani di finanziamento ai pazienti che si qualificano. Questo potrebbe essere fatto direttamente con l'ufficio del chirurgo o attraverso una società di finanziamento che lavora con l'ufficio. Quindi, se non avete il denaro in anticipo, potete ancora avere il vostro intervento di impianto del seno.

Ora che siete meglio informati sulla chirurgia delle protesi mammarie, sarete anche più rilassati se decidete di fare la procedura.