Tenere lontane le vene a tela di ragno

Hai mai sognato di ostentare le tue gambe come una ballerina di Las Vegas? Se hai risposto sì, allora assicurati che le tue gambe non abbiano le vene a ragno! Anche se questo problema venoso non rappresenta alcun pericolo per te, le vene a ragno possono comunque rendere le tue gambe poco attraenti e scolorite. Quindi devi davvero affrontare le vene a ragno prima che diventino una macchia importante sulle tue gambe.

Ma non dovete perdere il sonno per le vostre vene di ragno. Il fatto è che quasi il sessanta per cento di tutti gli americani esperienza avendo problemi cosmetici relativi alle loro vene e un sacco di questi problemi sono legati alle vene di ragno. E mentre le vene di ragno colpiscono entrambi i generi, questo problema venoso porta scompiglio più sulle donne che sugli uomini. Fattore di età gioca anche un ruolo nello sviluppo di vene di ragno; si osserva che le persone di età compresa tra 40 e 50 anni sono più inclini alla crescita di vene di ragno.

I fattori principali che contribuiscono a questo problema venoso includono peso eccessivo, in piedi per lunghi periodi di tempo e cambiamenti ormonali portati dalla menopausa. La gravidanza è anche una causa importante per le vene di ragno; infatti, le donne incinte sono note per avere le vene di ragno anche nelle loro parti private.

Tuttavia, le gambe sono le più suscettibili allo sviluppo delle vene di ragno. Questo è semplicemente perché le vene sulle gambe sopportare il peso del trasporto indietro il sangue fino al cuore contro la trazione di gravità, e per non parlare, contro il peso del vostro peso corporeo. Queste pressioni portano all'eventuale malfunzionamento delle vene delle gambe; che, incapace di spingere il sangue fino al cuore, diventa una pozza di sangue inattivo. Il grumo di sangue fa sì che le vene si gonfiano e scoloriscono e infine diventano ciò che si vede come vene di ragno.

Come accennato, le vene a ragno non sono pericolose per la vita. Tuttavia, possono ridurre seriamente l'elasticità della pelle, in particolare sulle gambe. Le vene delle gambe rigonfie e danneggiate spesso risultano in piedi o gambe gonfie. In alcuni casi gravi, il flusso di sangue complessivo dalle gambe al cuore può essere seriamente ristretto, il che può portare a una costante sensazione di fatica e rigidità dei muscoli delle gambe. Dolore alle gambe sono raramente causati da vene di ragno, ma questo problema venoso può a volte portare su prickliness e sensazione di bruciore alla pelle sulle gambe.

Oltre alle gambe, le vene di ragno possono svilupparsi anche nel viso, nelle braccia e nella zona dello stomaco. Gli inconfondibili pigmenti rossi e blu che definiscono le vene di ragno possono apparire come lividi sulla pelle. Anche se le vene a ragno e le vene varicose sono entrambe indicazioni che si stanno avendo problemi con il flusso del sangue e le valvole delle vene, è necessario vedere il vostro medico per assicurarsi che le vene a ragno non sono vene varicose perché questi due problemi venosi possono avere diversi approcci di trattamento.

Per ridurre o eliminare la comparsa di vene di ragno, è necessario assicurarsi che le vene stanno funzionando al loro picco. Spesso si tratta di fare in modo che il sangue da diverse parti del corpo, soprattutto dalle gambe, scorra in modo fluido e illimitato. È possibile farlo con un'ampia varietà di procedure, da quelle di base come un massaggio rilassante a quelle sofisticate come l'iniezione di soluzioni. Ti farà anche bene evitare le cause principali delle vene di ragno come menzionato sopra.

Inoltre, ci sono numerosi prodotti sul mercato che possono aiutare a ridurre il colore e le dimensioni delle vene a ragno. Per riportare un aspetto più giovane e tenero alle tue gambe, puoi provare diversi prodotti di trattamento.

Tendenze dello shampoo per la cura dei capelli

Come sempre più consumatori stanno diventando consapevoli di ciò che può essere nascosto dietro le etichette degli alimenti che mangiamo, c'è una contemporanea crescente consapevolezza dei potenziali pericoli in agguato nei prodotti per l'igiene personale. La notizia delle sostanze cancerogene contenute in un iconico shampoo per bambini ha fatto precipitare alcuni produttori in modalità di difesa, segnalando al contempo una chiara necessità di una regolamentazione chimica più rigida nel settore.

L'industria dello shampoo in una schiuma

La pelle è porosa. Qualsiasi cosa contenuta nei prodotti di sapone e shampoo viene assorbita attraverso i pori una volta applicata al corpo. I critici accusano che la Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti attualmente fa poco per regolare gli ingredienti trovati nei prodotti cosmetici di consumo. I ricercatori hanno scoperto che uno su otto degli 82.000 ingredienti usati nei prodotti per la cura personale sono prodotti chimici industriali, inclusi cancerogeni, pesticidi, tossine riproduttive e perturbatori ormonali. Il laurilsolfato di sodio (SLS) è diventato particolarmente noto, dato che contaminanti potenzialmente cancerogeni possono essere contenuti in questo onnipresente agente schiumogeno, classificato come una "moderata priorità per la salute umana" da Health Canada. Tali sostanze chimiche non solo pongono rischi a lungo termine per la salute e l'ambiente (non sono facilmente degradabili), ma possono causare irritazioni cutanee e seccare i capelli.

Andare "No-Poo"?

Alla base di ogni follicolo pilifero ci sono ghiandole sebacee che forniscono sebo, una sostanza oleosa/cerosa che lubrifica il fusto del capello. Gli shampoo tradizionali innescano una sovrapproduzione di oli togliendo il sebo. Poiché i capelli sono una fibra, più vengono lavati, maggiore è l'impoverimento di umidità che ne risulta e la probabilità di sconvolgere l'equilibrio naturale dei capelli. I dermatologi citano recenti ricerche cliniche per raccomandare shampoo meno frequenti o l'uso di alternative leggere con detergenti più delicati, sfruttando alcuni degli oli naturali del cuoio capelluto per ridurre la secchezza nel tempo. Molti consumatori sono passati a detergenti non schiumogeni o poco schiumogeni o addirittura al "no-poo" - senza shampoo. Invece dello shampoo, alcuni sostenitori di quest'ultima strategia usano una miscela di acqua e bicarbonato di sodio per pulire e deodorare, seguita da un balsamo delicato. I balsami non contengono SLS ma hanno proprietà antisettiche che possono aiutare a sciacquare via lo sporco e i batteri quando sono combinati con l'acqua. Tendono ad attaccarsi ai capelli, quindi richiedono più sfregamento manuale e risciacquo, ma si dice che lascino i capelli puliti e morbidi.

Au Naturel?

C'è stato un mercato crescente per le opzioni di cura personale naturali e vegane fatte da ingredienti biologici sostenibili coltivati senza pesticidi o erbicidi. Questi prodotti biodegradabili usano oli vegetali, estratti di frutta e fiori, olio di cocco e jojoba, vitamine, proteine della soia e cacao per pulire e condizionare i capelli. Senza le sostanze chimiche che producono schiuma, coloranti o profumi artificiali, un risciacquo extra è spesso necessario con gli shampoo naturali per assicurare la rimozione dei residui di sapone. Una volta che i capelli si sono adattati, è necessario meno shampoo per mantenere la vitalità dei capelli, il che aiuta a compensare il costo più elevato dell'acquisto.

Mentre la ricerca sulle sostanze chimiche cosmetiche continua da scienziati con formazione HPLC, il consumatore medio farebbe bene a pensare due volte a ciò che sta massaggiando la sua pelle.

Tag: ragno    shampoo    possono    sangue    capelli    pelle    problema    necessario    venoso    

Argomenti: cuoio capelluto,    lungo termine,    follicolo pilifero,    cura personale,    problema venoso

Altri articoli del sito ad argomento Fascino del canale Bellezza ed affini:

Tendenze dello shampoo per la cura dei capelli
Usare i prodotti per lo styling dei capelli come un professionista
Trattamento della caduta di capelli
Evitare che l'acne adulta distrugga la vita
Suggerimenti per la cura dei capelli da parrucchiere