Cause e conseguenze del mangiarsi le unghie

Ti mordi spesso le unghie? Trovi difficile fermarti? Allora benvenuto nel club. Mangiarsi le unghie è comune tra i bambini, anche se gli adulti non sono esenti da questa abitudine nervosa. Famosi mangiatori di unghie sono Britney Spears, Eva Mendez, Lisa Marie Presley ed Elijah Wood.

Mangiarsi le unghie o onicofagia cronica è l'atto di mordere la cuticola, il tessuto morbido intorno all'unghia o l'unghia stessa. Si verifica nel 28-33% dei bambini dai 7 ai 10 anni, nel 44% degli adolescenti, nel 19-29% dei giovani adulti e nel 5% degli anziani, secondo Terry M. McClanahan nel suo studio intitolato "Operant Learning Principles Applied to Nail Biting".

Un altro studio dice che è comune nel 45-60 per cento dei bambini dagli otto agli 11 anni e tende a raggiungere il picco tra i 10 e i 18 anni.

Questa irritante abitudine è più comune nei ragazzi che nelle ragazze, e può essere vista durante periodi di nervosismo, stress, fame, noia o mancanza di attività. In alcuni casi, può essere un segno di un disturbo mentale o emotivo.

Il più delle volte, è un'abitudine innocua che i bambini alla fine superano. Sia nei bambini che negli adulti, tuttavia, mangiarsi le unghie di solito avviene inconsciamente quando la persona sta facendo qualcos'altro come leggere un libro o guardare la TV.

"Mangiarsi le unghie è spesso considerato come una reazione comune allo stress. Un bambino o anche un adulto usa mangiarsi le unghie come un meccanismo di coping per alleviare le emozioni represse. Il dottor Ronald Bronow, dermatologo in studio privato e assistente professore clinico di medicina all'Università della California, Los Angeles, dice che mangiarsi le unghie è una condizione abituale, una reazione comune allo stress e alla noia. Chi si mangia le unghie potrebbe anche soffrire di una scarsa immagine di sé o potrebbe punirsi per problemi o ansie più profondi. Fondamentalmente, mangiarsi le unghie è una sostituzione razionale di un problema con un altro. In molti casi, mangiarsi le unghie è usato come un alleviatore di tensione. Qualsiasi tipo di disarmonia a causa di amici, famiglia, lavoro o scuola può scatenare l'abitudine", spiega Onychophagia.com.

"È stato documentato che alcune persone si mangiano le unghie nel sonno, a volte esclusivamente. Questo è stato collegato allo stress mentre si sogna o allo stress del sogno o semplicemente allo stress in generale. È considerata la forma più diffusa di auto mutilazione lieve", secondo Wikipedia.

Oltre ad essere antigienico, mangiarsi le unghie ha la sua parte di effetti negativi. Mangiarsi le unghie può facilmente portare batteri e altri germi dalle unghie alla bocca. La pelle rotta può anche essere suscettibile di infezioni virali e batteriche.

"Quando un'unghia è stata morsa troppo a fondo, può verificarsi un'emorragia nei solchi o nelle cuticole. Inoltre, la costante bagnatura del dito può portare a un'infezione da lievito dell'unghia e l'herpes orale può effettivamente iniziare a crescere sul dito. Possono verificarsi rigature, deformità dell'unghia e persino la perdita dell'unghia. Le infezioni batteriche possono portare a gravi problemi dentali come la gengivite", dice Onychophagia.com.

Il primo passo per fermare questa abitudine è identificare la causa e risolvere qualsiasi problema. Per fermare le infezioni fungine derivanti dal mangiarsi le unghie, usate Somasin AFS. Questa potente formula a base di erbe rafforza il sistema immunitario e ferma le infezioni ostinate delle unghie in soli sette giorni.

Scegliere i plantari per il piede

Essere un atleta ti rende vulnerabile alle lesioni ai piedi. Molti atleti hanno anche problemi minori ai piedi non rilevati. Anche se minori, questi problemi possono peggiorare con l'aumentare dello stress sui piedi. La maggior parte delle persone non capisce che il piede non è solo una singola entità funzionante, ma è anche una macchina complessa, fatta di oltre cento parti che lavorano insieme. I dispositivi ortesici, come le solette Sof Sole Arch Performance, assicurano un migliore funzionamento del piede durante le attività faticose. Ma cosa bisogna tenere a mente quando si acquistano i plantari (o le ortesi)?

1. Prima di scegliere i dispositivi ortesici, consultate il vostro podologo. Lui/lei può controllare l'anatomia del tuo piede e capire quali tipi di stress i tuoi piedi possono incontrare quando cammini o corri. Non c'è nessun sostituto di un podologo, che può darvi consigli su quale tipo di dispositivo ortesico è giusto per voi. Ci sono dispositivi ortesici generici sul mercato che tutti possono comprare senza il consiglio di un medico. È meglio avere una raccomandazione dal tuo podologo.

2. Vai su internet e cerca informazioni sulle ortesi. La maggior parte delle persone andrebbe solo dai venditori di ortesi, ma è importante sapere cosa sono queste attrezzature e cosa fanno. Trovare informazioni su internet non è molto facile, perché molti siti web riguardanti questi apparecchi sono più concentrati sulla loro vendita piuttosto che fornire molte informazioni su questi prodotti.

3. Determinare che tipo di dispositivo ortesico ti serve. Il più comune è la soletta con cuscino per il piede. Ci sono prodotti come le solette Sof Sole Athlete Performance che aiutano a ridurre lo stress sul piede. Se stai cercando di acquistare uno di questi prodotti, assicurati di sapere come funziona. Fondamentalmente, hai bisogno di qualcosa che protegga i tuoi piedi dai duri impatti e dalle forze dovute alla corsa e ad altri esercizi.

4. Controlla le diverse marche di ortesi su internet. Di solito sono uguali e hanno benefici simili. Tuttavia, ci sono marche che hanno recensioni migliori. Fidati delle recensioni dei clienti perché troverai il prodotto giusto per te se leggi abbastanza recensioni su diverse marche. Se hai provato una marca di solette protettive, per esempio, e la maggior parte delle opinioni dei clienti di quella particolare marca sono negative, allora, dovresti cercarne un'altra.
5. Se stai comprando plantari per la prima volta, considera cosa ti suggeriscono i tuoi amici. Un principiante dello sport dovrà ascoltare i suoi anziani. Quale prodotto specifico ti consigliano? Non esitare a fare domande.

6. Supponiamo che la soletta ammortizzante non elimini il fastidio che senti quando cammini o corri. Questo significa che non è quella giusta per voi. Questo è quello che dovete fare. Torna dal tuo podologo per rivalutare l'anatomia del tuo piede. Il podologo può verificare la presenza di un'iperpronazione o supinazione dei tuoi piedi. Questi casi richiedono certi tipi di solette protettive. Lo specialista può anche valutare la regione in cui il dolore è evidente. Dopo tutta la valutazione, verrà prescritto un dispositivo ortesico più appropriato.

7. Ancora più importante, assicurati di prendere la misura giusta. Questi apparecchi, come le solette, sono disponibili in diverse misure. La misura sbagliata è inutile e può solo darvi più disagio, sconfiggendo la ragione per cui avete comprato i plantari in primo luogo.

I plantari sbagliati possono influenzare la tua andatura e renderti più incline allo squilibrio e ad altri incidenti. Mettono anche a dura prova i muscoli del piede e della gamba, causando uno stress indesiderato.

Tag: stress    piede    piedi    possono    comune    abitudine    bambini    podologo    essere    

Argomenti: sistema immunitario,    disturbo mentale,    studio privato,    migliore funzionamento,    reazione comune

Altri articoli del sito ad argomento Fascino del canale Bellezza ed affini:

Scegliere i plantari per il piede
Trattamento biologico della pelle contro stress esterni
Trattare le smagliature in modo naturale
Smettere di trascurare le unghie dei piedi
Terapia oculare per occhi tristi