Trattamento per invertire la perdita di capelli

È possibile invertire la perdita di capelli, dicono gli scienziati americani

Stai diventando calvo? Non preoccuparti. Non bisogna nemmeno andare dietro ai ciarlatani. Un team di ricercatori della Pennsylvania dice che è possibile rigenerare i follicoli dei capelli danneggiati. E hanno creato con successo nuove cellule di capelli nei topi.

Scrivendo sulla rivista Nature, dicono che la crescita dei capelli può effettivamente essere incoraggiata utilizzando un singolo gene. La testa umana è dotata di 100.000 piccoli follicoli piliferi, da ognuno dei quali cresce un singolo capello.

La perdita di capelli maschile (MPHL) è una condizione che colpisce il 50% degli uomini entro i cinquant'anni, ma secondo un nuovo studio, la calvizie potrebbe presto essere una condizione trattabile.

Utilizzando coppie di gemelli identici, lo studio ha valutato l'efficacia della dutasteride, un particolare inibitore enzimatico, come mezzo per ridurre la perdita di capelli e incoraggiare la nuova crescita, trovandolo un mezzo efficace per combattere la calvizie.

La perdita di capelli di solito si sviluppa gradualmente e può essere a chiazze o diffusa (dappertutto) e si chiama anche calvizie. La perdita dei capelli è così comune che il più delle volte è considerata una variazione normale e non una malattia. La calvizie comporta lo stato di mancanza di capelli dove spesso crescono, specialmente sulla testa. Sia gli uomini che le donne tendono a perdere spessore e quantità di capelli con l'età. La calvizie ereditaria o "pattern" colpisce molti più uomini che donne. Circa il 25% degli uomini iniziano a diventare calvi entro i 30 anni, e circa due terzi sono calvi o hanno un modello di calvizie entro i 60 anni. La calvizie si riferisce tipicamente alla perdita eccessiva di capelli dal cuoio capelluto e può essere il risultato dell'ereditarietà, di alcuni farmaci o di una condizione medica sottostante.

Alcune donne sviluppano anche un particolare modello di perdita di capelli a causa della genetica, dell'età e degli ormoni maschili che tendono ad aumentare nelle donne dopo la menopausa. Alcuni farmaci possono causare la perdita di capelli. Infine, la perdita di capelli può verificarsi come parte di una malattia sottostante, come il lupus o il diabete. I farmaci che possono causare la perdita dei capelli includono gli anticoagulanti, i farmaci usati per la gotta, i farmaci usati nella chemioterapia per trattare il cancro. Le donne possono sviluppare la calvizie femminile. In questa forma di perdita di capelli, i capelli possono diventare sottili su tutto il cuoio capelluto. Il trapianto di capelli eseguito da un medico è un approccio chirurgico per trasferire i capelli in crescita da una parte all'altra della testa. Una cattiva alimentazione può contribuire alla perdita dei capelli. Mangiare una dieta equilibrata e sana è importante per un sacco di ragioni, ed è davvero vantaggioso per i tuoi capelli.

Gli antiandrogeni bloccano il DHT già prodotto e presente nel flusso sanguigno dal legarsi ai follicoli dei capelli. Indossare un cappello. La vitamina E ha una vasta gamma di effetti positivi sul cancro, in particolare la vitamina E succinata. Non strofinare i capelli troppo vigorosamente con un asciugamano. Molti esperti di capelli suggeriscono di considerare di mettere via il phon e di asciugare invece i capelli all'aria. Il trattamento dell'alopecia areata può richiedere steroidi topici o iniettabili o la luce ultravioletta.Trapianti di capelli e chirurgia di riduzione del cuoio capelluto sono disponibili per trattare l'alopecia androgenetica. I trattamenti con olio di ricino sono stati talvolta alternati con l'applicazione sul cuoio capelluto di succo di aloe vera, olio d'oliva, quantità uguali di tè al rosmarino e olio d'oliva, succo di cipolla o succo di cipolla mescolato con miele.

Nello studio, uno di ogni coppia di gemelli è stato dato 0,5 mg/giorno del farmaco, l'altro ha ricevuto un placebo, con i risultati monitorati nel corso di un anno. Dopo entrambi gli intervalli di 6 e 12 mesi, la perdita di capelli è stata trovata non solo arrestata nei gemelli che usano la dutasteride, ma la crescita dei capelli è stata attivamente migliorata. Il tasso di crescita è aumentato tra le valutazioni di 6 e 12 mesi, mentre la perdita di capelli è continuata costantemente nel gruppo placebo.

Si pensa che il MPHL sia geneticamente controllato. Poiché i gemelli identici condividono lo stesso codice genetico, lo studio fornisce prove particolarmente convincenti dell'efficacia della dutasteride.

Il cactus Hoodia Gordonii per dimagrire

Hoodia Gordonii è una "pianta antica" molto interessante che è stata usata per migliaia di anni, ma che ha appena iniziato a prendere piede nel "mondo occidentale Hoodia" per la perdita di peso. L'enorme copertura mediatica ha portato a una fiorente industria di prodotti a base di Hoodia Gordonii, sia che si tratti di "Hoodia puro" o di Hoodia come uno degli ingredienti di un prodotto di perdita di peso già esistente.

Ma prima di precipitarsi a comprare un integratore Hoodia si dovrebbe capire un po 'su ciò che gli studi hanno dimostrato finora per quanto riguarda Hoodia Gordonii per la perdita di peso. Conoscere questi fatti ti aiuterà a navigare attraverso il prodotto Hoodia e comprare il prodotto migliore per evitare quelli falsi.

Conoscere i fatti su Hoodia:i) Ci sono una varietà di piante Hoodia. Solo la classe Hoodia Gordonii contiene un elemento attivo che aiuta a sopprimere l'appetito. Poiché la domanda di Hoodia Gordonii sta superando di gran lunga l'offerta, alcuni venditori di Hoodia stanno usando prodotti inaffidabili ma che pubblicizzano i loro prodotti come puro Hoodia anche se potrebbe essere stato fatto da una pianta di Hoodia diversa dalla Hoodia Gordonii.

ii) Naturalmente molte aziende sostengono che il loro estratto di Hoodia può farvi dimagrire, l'unica cosa che è stata provata finora è la 'molecola P57'. Il "P57" è il "principio attivo" di Hoodia Gordonii che è stato isolato. È stato dato in licenza a una società chiamata "Phytopharm" che ha condotto uno studio su di esso. Si è scoperto che le persone patologicamente obese che usavano "P57" mangiavano in media 1.000 calorie in meno al giorno. Ovviamente questa è la ragione per cui così tante persone pensano che Hoodia per la perdita di peso sia il nuovo salvatore per gli obesi e le persone che cercano di dimagrire.

iii) Ciò che è più importante da tenere a mente è che finché i prodotti Hoodia sono estratti dal vero Hoodia Gordonii, dovrebbero contenere anche una parte del principio attivo. Gli studi dimostrano che solo il nucleo della pianta ha l'ingrediente attivo.

Quindi Hoodia può farvi dimagrire? E la risposta è un grande Sì! Ma solo se compri un prodotto vero ed eviti quelli falsi.

Tag: capelli    perdita    calvizie    essere    prodotto    donne    studio    crescita    uomini    

Argomenti: cuoio capelluto,    flusso sanguigno,    variazione normale,    particolare modello,    approccio chirurgico

Altri articoli del sito ad argomento Fascino del canale Bellezza ed affini:

Trattamento per perdita di capelli per le donne
Meglio il miele rispetto allo zucchero
Il caffè previene il diabete
Shangai: una tetra leggenda del 19° secolo
Come scegliere il cappello