Articoli veterinario

Articoli su veterinario, con la parola veterinario

Come allestire il terrario della tartaruga di terra
Come allestire il terrario della tartaruga di terra (estratti)

... Generalmente è consigliato il plexiglass, ma non ci saranno problemi anche per il vetro; scegliamo in base alle nostre esigenze e alle nostre preferenze, oppure facciamoci consigliare dal veterinario ... Dal momento che è molto complicato che la testuggine provi a sfondare il vetro, e se provasse molto probabilmente non ci riuscirebbe, possiamo acquistare senza preoccupazioni il vetro se lo preferiamo e se il nostro veterinario di fiducia è d'accordo ... Nello stesso modo, possiamo comperare il terrario il plexiglass con l'approvazione del medico veterinario, il quale saprà certamente indirizzarci al meglio in base alla caratteristiche della tartaruga che abbiamo scelto ...
Come catturare un cane
Come catturare un cane (estratti)

... Se non c'è un veterinario alla nostra portata ma abbiamo incontrato per strada un cane che sembra randagio a tutti gli effetti, spaventato, disorientato e senza medaglietta, ed ovviamente desideriamo soccorrerlo e portarlo al sicuro, allora dovremo organizzarci per catturarlo senza correre il rischio che fugga o che reagisca troppo male nei nostri confronti ... Se vediamo che quello stesso cane va nello stesso punto ogni giorno alla stessa ora, non corriamo il rischio di essere aggrediti o far scappare lontano un cane che teme di essere braccato ma portiamo semplicemente i volontari di un'associazione animalista od un veterinario sul territorio ... Ad ogni modo, una volta fatto, la prima cosa che dovremo fare sarà quella di portarlo dal veterinario per verificare che non abbia microchip; se non ce l'ha, allora quell'animale sarà ufficialmente dichiarato un cane randagio, di proprietà di nessuno, senza padrone e quindi adottabile a tutti gli effetti ... Chiediamo ai passanti se conoscono un ambulatorio veterinario molto vicino, perché se così sarà ci faremo seguire dal cane, oppure gli infileremo un guinzaglio ...
Come riconoscere e eliminare i vermi nel gatto
Come riconoscere e eliminare i vermi nel gatto (estratti)

... È più spesso riscontrarla nel cane ma è abbastanza semplice sentir parlare, soprattutto nei cuccioli o nei giovanissimi, dei vermi del gatto: c'è poco da fare, bisogna ricorrere alla sverminazione ed è necessario chiedere il suggerimento e l'intervento del veterinario ... Bisogna rivolgersi assolutamente al veterinario il prima possibile, soprattutto nel caso in cui il gatto dovesse iniziare a vomitare in continuazione: potrebbe essere davvero un pessimo sintomo, e potrebbe far disidratare e cambiare radicalmente le condizioni del gatto in poco tempo ... Non è necessario spaventarsi, terrorizzarsi o comportarsi in modo isterico, basterà soltanto correre dal veterinario il prima possibile mantenendo sempre la lucidità ...
Come tagliare le unghie al cane
Come tagliare le unghie al cane (estratti)

... Dovremo ricordare oltretutto che se il sangue non accennerà a fermarsi dovremo correre dal veterinario il prima possibile, perché intervenga con i suoi mezzi, sicuramente migliori dei nostri ... Dobbiamo inoltre tenere in considerazione l'idea di far tagliare le unghie direttamente dal toelettatore oppure da un veterinario, perché in alcuni cani è davvero impossibile per gli occhi di una persona inesperta comprendere dove non bisogna tagliare e fin dove è necessario farlo ... Anche per fare quelle anteriori, fatevi suggerire la posizione migliore in cui tagliarle dal nostro medico veterinario oppure dal toelettatore: facciamo sdraiare il nostro cane, impartendogli questo comando se lo conosce (è uno dei motivi per i quali è necessario che il cane impari qualche comando, perché in caso di cure o di toelettature di ogni genere può sempre tornare molto utile!), oppure facendolo sdraiare con una qualunque scusa ...
Cosa fare quando si trova un gattino abbandonato
Cosa fare quando si trova un gattino abbandonato (estratti)

... Se non ce la dovesse avere, proprio per ricordargli il calore di sua madre teniamolo in un posto molto caldo ed asciutto, utilizziamo un termoforo, avvolgiamolo in una coperta che possa proteggerlo molto bene dal freddo, ma ovviamente facciamoci consigliare dal veterinario (se ne conosciamo uno, altrimenti rivolgiamoci ad una di quelle cliniche veterinarie aperte 24 ore su 24 che trattano molto spesso casi di questo genere, alternativamente un veterinario che ci verrà consigliato dalle associazioni animaliste che contatteremo), e magari il gattino verrà ricoverato e curato dagli stessi medici ... Naturalmente sarà necessario allattarlo periodicamente, facendosi consigliare dal veterinario sull'alternanza e su ciò con cui dovremo nutrire il micino; tendenzialmente si acquista del latte in polvere, ma se il micio è abbastanza adulto magari potrà nutrirsi con cibi più solidi ... Anche in questa procedura che potrebbe apparirci difficoltosa potremo farci aiutare dal nostro veterinario di fiducia, oppure rivolgendoci agli ambulatori od ospedali veterinari sempre aperti di cui sopra ... Ovviamente, per quanto riguarda l'alimentazione, sarà necessario alimentare il piccolo con una siringa per le iniezioni o con un biberon: potrebbe, talvolta, essere complicato allattare il gatto in questa maniera, quindi rivolgiamoci al veterinario per farci spiegare le tattiche adatte al caso (anche se generalmente bisogna alimentare in goccine e muovendo le guance del micino con estrema delicatezza) ...
Il pitone reale
Il pitone reale (estratti)

... Un'altra particolarità che bisogna ricordare del pitone reale è che prima del cambio della pelle, definito semplicemente muta, può manifestare inappetenza: se persiste, portiamolo da un veterinario per gli animali esotici ... Non sarà necessario alimentarlo anche con i volatili, ma chiediamo consiglio al veterinario e facciamo un giro dei negozi per animali esotici ...
L'alimentazione del cavallo
L'alimentazione del cavallo (estratti)

... Per i cavalli come per tutti gli altri animali dev'essere il veterinario l'unica figura di riferimento e, oltre ad aiutarci qualora dovessero insorgere problemi sia di salute sia comportamentali, sarà lui la nostra guida in fatto di alimentazione e ci spiegherà al meglio cosa dobbiamo dare al nostro cavallo e cosa sarebbe preferibile evitare di mettergli nel piatto ... Se invece il nostro esemplare è ancora giovanissimo, così tanto che può ancora essere definito puledro, dovremo bilanciare la sua dieta in modo tale da favorire la sua crescita e lo sviluppo delle sue capacità anche cognitive; per prevenire l'insorgere di problematiche anche di digestione, acquistiamo cibi altamente digeribili su consiglio del veterinario ... Le precisazioni finali riguardano gli integratori e i mangimi confezionati: i primi non fanno di certo male, ma bisognerà somministrarli con molta moderazione e su consiglio e approvazione del veterinario ... Insomma, la dieta del cavallo va bilanciata ma soprattutto va fatta seguire con molta diligenza dal veterinario di fiducia ...
L'alimentazione del coniglio
L'alimentazione del coniglio (estratti)

... Per avere la certezza assoluta delle basi dell'alimentazione del nostro coniglio, rivolgiamoci al veterinario di riferimento oppure ad un qualunque veterinario specializzato nell'alimentazione dei piccoli animali domestici ... Difatti, come vale per gli altri animali, per evitare il rischio degli ingredienti nocivi nei cibi che si trovano nei supermercati, possiamo puntare quasi totalmente sulla dieta casalinga, sempre con l'approvazione del nostro veterinario di fiducia: si possono dare ai conigli tutti i tipi di frutta (occasionalmente) e tutti i tipi di verdura, magari combinate alle erbe aromatiche, a parte alcune eccezioni come le melanzane, le patate, i legumi, i funghi, l'aglio e la cipolla, tutto ciò che è piccante, peperoni ed altri tipi di verdura, di cui dovremo chiedere notizie al nostro veterinario ... Come al solito, per essere davvero sicuri delle nostre scelte in fatto di alimentazione, rivolgiamoci al veterinario o all'esperto di fiducia! ...
L'alimentazione del furetto
L'alimentazione del furetto (estratti)

... Non sempre la longevità dipende dall'alimentazione, ma è senza dubbio importante occuparsi di quest'ultima, rivolgendosi anche ad un veterinario specializzato per poter perfezionare la dieta del furetto ... Detto ciò, optiamo per cibi di alta qualità e dunque ad alto contenuto proteico, sempre a base di carne: facciamoci consigliare dal nostro veterinario, chiediamogli di cosa ha bisogno il nostro animaletto e, per non fargli mangiare ogni giorno le stesse cose, facciamoci consigliare una dieta calibrata che soddisfi tutte le sue necessità ma che allo stesso tempo vari per ogni giorno della settimana, oppure che sia interscambiabile per modificare l'alimentazione periodicamente ... Utilizzando le crocchette o croccantini, rallenteremo il processo di formazione del tartaro, e qualora dovessero insorgere problemi di questo genere ovviamente dovremo rivolgerci al nostro veterinario di fiducia ... Tralasciando la carne e il cibo umido da acquistare, come extra possiamo dare al nostro criceto del latte, anche se potrebbe causargli diarrea; per questo motivo rivolgiamoci al veterinario per sicurezza e per chiedere la sua conferma ...
La cura degli avannotti
La cura degli avannotti (estratti)

... Trasferiamole immediatamente e vediamo di renderci quanto prima, magari facendoci assistere ad un esperto acquariofilo o da un veterinario, e verifichiamo che davvero ci siano dentro degli avannotti ... Per quanto riguarda il nutrimento quando l'avannotto non mangerà più il contenuto del sacco vitellino, evitiamo i mangimi in polvere che potrebbero causare serie infiammazioni ad un esemplare così piccolo, bensì rivolgiamoci ad un esperto, preferibilmente il veterinario: generalmente viene consigliata l'artemia salina, ma bisogna prendere una decisione caso per caso e soltanto il veterinario oppure l'esperto di riferimento (come l'allevatore) potrà davvero aiutarci nella scelta ...
Obbligo di sterilizzazione anche per i gatti
Obbligo di sterilizzazione anche per i gatti (estratti)

... Ci si potrà recare dal proprio veterinario oppure dall'ASL, senza che i volontari influiscano minimamente sulla scelta ... Proprio per questo motivo, le associazioni più severe o semplicemente più rigide (in base a come si interpretano queste procedure), oltre a far firmare il modulo per l'obbligo di sterilizzazione desiderano che, dopo che questa sarà stata effettuata dal veterinario di riferimento, venga inviato via mail o via posta tradizionale il certificato di comprovata sterilizzazione ... Ricordiamo inoltre di non aspettare che passino i sei mesi o aspettare di arrivare al limite di tempo, ma effettuiamo la sterilizzazione il prima possibile mettendoci preventivamente d'accordo con il nostro veterinario di fiducia, in modo tale da scongiurare quasi totalmente i rischi di tumori o malattie specifiche ...
Sterilizzazione, randagismo e canili del Sud
Sterilizzazione, randagismo e canili del Sud (estratti)

... Innanzitutto, sfatiamo il mito secondo il quale la sterilizzazione eviterebbe al cane tutti i tumori: una sterilizzazione effettuata nel giusto momento (ed ovviamente ci faremo aiutare dal veterinario) farà prevenzione per i tumori all'utero ... Se decidiamo di adottare un cane dal canile, probabilmente verrà richiesto l'obbligo di sterilizzazione dai volontari: entro e non oltre gli otto mesi di età, il cucciolo dovrà essere sterilizzato dal nostro veterinario di riferimento ... Alcuni canili desiderano che si spedisca il certificato di avvenuta sterilizzazione, o qualunque documento (che rilascerà il veterinario dopo l'intervento) che lo provi ... Se tutto questo non vi basta per capire l'importanza della sterilizzazione, rivolgetevi ad un veterinario: sarà indispensabile anche per decidere quando e come verrà operato il cucciolo ...