Articoli animale

Articoli su animale, con la parola animale

Aggressività e comportamento del furetto
Aggressività e comportamento del furetto (estratti)

... Il furetto è un animale che molto spesso non viene compreso neppure dai suoi stessi proprietari, cosa che putroppo avviene molto frequentemente con tutti gli altri animali: si antropomorfizza troppo il furetto o qualunque altro animale domestico, credendo che riesca in qualche modo a esprimersi e a comunicarci tutto, oppure si ha la presunzione di ritenere di poter capire tutto dell'animale ... Se invece la situazione appare davvero disperata, partendo dal presupposto che (in particolar modo se il furetto è cresciuto da noi o è quasi sempre vissuto nella nostra casa) la colpa è quasi certamente nostra, piuttosto che incolpare il furetto rivolgiamoci ad una persona esperta, magari anche allo stesso veterinario, che possa indirizzarci verso la persona più adatta che potrà aiutarci per migliorare la situazione con il nostro animale domestico ... Una precisazione fondamentale per questo e per tutti gli altri animaletti è che non si può adottare una creatura partendo dal punto che andrà tutto bene, che sarà un'esperienza meravigliosa e che il furetto ci amerà incondizionatamente: a volte, così come con le persone, insorgono problematiche anche gravi (sia dal punto di vista della salute sia dal punto di vista caratteriale), che bisogna dover affrontare e risolvere, mettendosi in gioco e facendo qualunque cosa ... Il percorso con un animale non è, né c'è bisogno che sia tutto meraviglioso: ci sono dei problemi e bisogna saperli risolvere ... E' davvero vergognoso abbandonare un animale perché non si riesce a farlo ... Per quanto concerne l'interpretazione degli atteggiamenti del nostro furetto, eccone alcuni dei più importanti: quando l'animale si alza sulle zampe, ad esempio, significa che sta seguendo qualcosa di interessante e che stimola la sua attenzione ... Non interpretiamo come un gesto di paura l'appiattimento del furetto sul pavimento: avviene generalmente nei periodi caldi, perché l'animale avverte una sensazione di fresco quando si sdraia ...
Come accarezzare un cane
Come accarezzare un cane (estratti)

... Nonostante molti cani non abbiano reazioni ma sembrino addirittura gradire questo tipo di attenzioni dagli sconosciuti, non è assolutamente il modo giusto per approcciarsi ad un animale estraneo e non: è necessario comportarsi in ben altro modo con i cani, soprattutto quelli sconosciuti ... Per questa ragione, il modo giusto per approcciarsi ad un animale sconosciuto è quello di allungare cautamente la mano, facendo annusare al cane il dorso e non la parte interna della mano: non buttiamo la mano sul muso del cane quasi obbligandolo ad annusarla, ma poniamoci in modo molto delicato e lasciamo che il cane sia libero di decidere se avvicinarci a noi e se accettare le nostre carezze ... Se il proprietario sostiene che il cane sia buonissimo e non aggressivo, anche se potrebbe dirlo proprio perché vede il proprio animale domestico con gli occhi innamorati di tutti i padroni, allora diamo dei colpetti al cane attorno alle orecchie, come se fosse un modo di chiedergli se desidera o non desidera ricevere attenzioni da parte nostra ... Per i cani randagi, generalmente è sempre meglio evitare di avvicinarsi coccolando: non sarà utile per l'animale, che non comprenderà assolutamente sia una manifestazione d'affetto, e sarà per un pericolo per noi ...
Come calmare i cani durante un temporale
Come calmare i cani durante un temporale (estratti)

... Come bisogna comportarsi, quindi, per calmare il nostro cane quando succedono cose come questa?Molto probabilmente siamo abituati a chiamare il nostro animale domestico quando il temporale è già iniziato e lui inizia a comportarsi in modo ansioso: non va assolutamente bene, perché il nostro cagnolino a questo punto penserà che il temporale sia davvero un problema o qualcosa di pericoloso e che quindi sia necessario per lui restare al nostro fianco, oltre che l'effetto positivo che gli faremo ormai sarà arrivato in ritardo ... Chiamiamo il nostro animale domestico quando vediamo che il tempo inizia a diventare brutto, perché in questo modo ci resterà vicino sin dal primo momento del temporale e questo potrà essere per lui davvero una cosa buona, in grado di calmarlo sin dal principio ... Se il nostro piccolo animale domestico si comporta come un cane davvero troppo ansioso durante i temporali, magari iniziando a vomitare, paralizzandosi completamente oppure avendo scariche di diarrea, e quindi inizia ad avere un altro tipo di disturbo (uno che addirittura tocca la salute), allora rivolgiamoci al nostro veterinario e verifichiamo se il nostro cane può assumere dei sedativi anche leggeri durante il temporale per tranquillizzarlo ... In questo modo, riusciremo quasi sicuramente a calmare il nostro animale domestico ma, nel caso le cose degenerassero, portiamolo dal veterinario ...
Come cercare e ritrovare il gatto smarrito
Come cercare e ritrovare il gatto smarrito (estratti)

... Evitiamo i litigi mentre il gatto è nascosto, rendiamo la situazione estremamente tranquilla e il nostro animale domestico uscirà dopo qualche tempo ... Portiamo insieme a noi i suoi giocattoli e tutti gli oggetti che sono molti cari al nostro animale domestico, in questo modo glieli lanceremo qualora dovessimo vederlo ... Se viviamo in campagna, allontaniamo gli animaletti vicini che potrebbero far allontanare il nostro gatto, perché magari terrorizzato dalla presenza di potenziali predatori ... Contattiamo i canili e gattili vicini, le associazioni, chiediamo per strada se qualcuno ha visto il nostro gatto, tappezziamo il quartiere di volantini con una grande fotografia del nostro animale domestico e chiediamo anche ai vicini ... Non rinunciamo mai a cercare, perché è capitato che un gatto si ripresentasse o venisse ritrovato anche dopo mesi: anche se ci metterà alla prova psicologicamente, ci aiuterà a salvare il nostro animale domestico ...
Come far divertire il nostro gatto
Come far divertire il nostro gatto (estratti)

... Anche per i proprietari è molto bello poter giocare in compagnia del proprio gatto, per questa ragione è necessario scegliere i giocattoli più adeguati che siano davvero in grado di far svagare il nostro animale domestico in sicurezza ... E' buona norma non comprare per il nostro animale domestico i giocattoli che emanano luci psichedeliche fastidiose per gli occhi: il nostro gatto potrebbe innervosirsi e non toccare più il gioco ... E perché soprattutto, quando si adotta un animale, bisogna fare qualunque cosa in nostro potere per renderlo felice ...
Come rinfrescare il cane
Come rinfrescare il cane (estratti)

... Come si fa, quindi, a non far rischiare al nostro animale domestico il temuto colpo di calore?Come prima cosa, scegliamo gli orari più giusti, anche se forse abbiamo da fare ... Sulle spugnature ci sono pareri discordanti: secondo alcuni sarebbero davvero in grado di rinfrescare il nostro animale domestico, secondo altri nemmeno riuscirebbero ad abbassare la temperatura corporea, perciò misuriamogliela prima e dopo per verificare che sul nostro cane questo faccia effetto ... Durante i mesi estivi facciamo attenzione a dare molta acqua al nostro animale domestico, e verifichiamo controllando le gengive che non sia disidratato ... Solo in questo modo il nostro animale domestico sarà al sicuro durante l'estate! ...
I serpenti domestici
I serpenti domestici (estratti)

... Non tutte le persone sono abituate a concepire il serpente come un animale domestico, al contrario, quest'ultimo ha iniziato a popolare le case degli italiani (ma anche di tutti gli altri!) soltanto in un tempo abbastanza recente ... Ci sono mille domande che gravitano attorno a questo animale, a partire dal terrore che provoca a moltissime persone per via del fatto che si associa al veleno o al morso ... La mansuetudine e la capacità di vivere con la massima serenità in spazi ristretti sono le due caratteristiche che si ricercano maggiormente in un animale per definirlo domestico ... In caso di errori, l'animale potrebbe ribellarsi e pur non essendo velenoso, non sarà affatto un'esperienza piacevole ...
Il cardellino: caratteristiche e storia
Il cardellino: caratteristiche e storia (estratti)

... Innanzitutto è indispensabile che venga chiarito un punto che frequentemente crea problemi: acquistare o adottare un'associazione animalista affidabile un cardellino, così come qualunque altro uccello domestico od animale in generale, solo per i caratteristici suoni che emette o per la sua bellezza, oppure per la voglia di possedere un animale di questo genere, significa condannare inutilmente un animale dalle grandi potenzialità ad una vita che non merita ... Una volta chiarito questo punto, bisogna assolutamente parlare ai cenni storici che vengono fatti in merito a questo animaletto dalle straordinarie capacità: se ne trovano svariate raffigurazioni soprattutto in dipinti particolarmente antichi, ma anche in alcuni più recenti ... Questa sembra essere la raffigurazione dell'abitudine giudicata crudele di mettere in gabbia un animale tendenzialmente selvatico come il cardellino, che invece adesso si dimostra straordinario anche in qualità di animale domestico ... A parte il fatto che, come abbiamo potuto vedere, si tratta di un animale sin dai secoli scorsi particolarmente ammirato ed apprezzato anche come animale domestico, dobbiamo anche informarci sulle malattie alle quali è soggetto: al contrario degli altri uccellini simili a lui, il cardellino soffre di epilessia e a causa di quest'ultima, oppure indipendentemente da questo può diventare cieco soprattutto in età avanzata ...
Il cavallo arabo: antichità, bellezza e forza
Il cavallo arabo: antichità, bellezza e forza (estratti)

... Il cavallo arabo è un animale spettacolare, un vero emblema per chi ama questi animali ... Non tutti però possono pensare di prenderne uno soltanto perché rappresenta "il cavallo" in tutta la sua semplicità e magnificenza: attenzione alla razza che scegliamo, attenzione a quello che possiamo dare al nostro animale e al tempo che possiamo dedicargli ... Dagli anni successivi è stato selezionato sempre con molta accuratezza, amato e rispettato come pochissimi altri animali, e di lui possiamo trovare altre informazioni anche nel Corano, essendo un animale particolarmente apprezzato dalla religione islamica; nello stesso libro sacro possiamo trovare vari riferimenti a questo esemplare, che viene definito in più occasioni come un animale coraggioso, forte, sul quale fare affidamento durante le battaglie, da cavalcare nei momenti più importanti perché considerato un fedele compagno di vita ... E' un cavallo che ad oggi è ancora apprezzato come al principio, quasi come se fosse un animale sacro; viene utilizzato anche dai beduini, che in linea generale prediligono gli esemplari di sesso femminile per la soma e per le battaglie nell'antichità ... Questo cavallo è un animale importantissimo nella storia araba ed è uno degli animali più nominati e più apprezzati nella religione musulmana ... La storia del cavallo arabo ci insegna anche che questo animale veniva considerato sacro a tal punto da considerarlo una creatura capace di scacciare i demoni; si narra che in una tenda o in una stalla nella quale è presente almeno un esemplare di questa razza i demoni non entrano ... Tralasciando le leggende possiamo dire che, dal punto di vista storico, questo animale ha raggiunto il suo massimo splendore grazie alla selezione dei beduini ... Il cavallo arabo, di tipo mesomorfo, è un animale utilizzato moltissimo per gareggiare, per la corsa, per il trekking e dunque le escursioni e le semplici passeggiate, ma anche come animale da tiro leggero rapido ... E' un animale coraggiosissimo, esattamente come ci dice la storia, e si tratta di un cavallo resistentissimo che tende a non ammalarsi facilmente, ma non per questo dovremo evitare di sottoporlo a visite e cure veterinarie periodiche, come con tutti gli altri animali ... Stiamo parlando comunque di un animale docilissimo, dolce, dalle attitudini generose, che ama il proprio padrone e che darebbe la vita per lui; faremo una grandissima scelta se decideremo di optare per questa razza, ma prima sarebbe bene responsabilizzarci e acquisire consapevolezza circa il cammino che stiamo per intraprendere ...
Il coniglio Ariete Nano: il più noto e amato
Il coniglio Ariete Nano: il più noto e amato (estratti)

... Il coniglio nano ariete è, senza nulla voler togliere alle altre splendide razze, il coniglio per eccellenza, quello che per l'immaginario collettivo è "il coniglio", la razza nella quale si identifica questo magnifico animale domestico ... Dal punto di vista storico, invece, il coniglio ariete è nato in Inghilterra e risale più specificatamente all'età vittoriana; in questi tempi, questo magnifico coniglio domestico ebbe una straordinaria diffusione poiché unico nel suo genere, e venne piano piano sempre più apprezzato come animale domestico piuttosto che come delizioso animale selvatico ... Il coniglio nano ariete nello specifico, diede più di tutte le altre razze il via all'idea del coniglio come animale a tutti gli effetti domestico, da rispettare esattamente come i cani e come i gatti, dato che difatti veniva individuato sempre di più come animale da compagnia da amare, piuttosto che come animale da allevamento, da uccidere per nutrirsene, per le pellicce oppure da cacciare nei boschi ... Si potrebbe dire che quindi, essendo la prima razza di coniglio domestico al mondo, è stato grazie a lui che è iniziata la "rivoluzione animalista" ancora presente, che sostiene sia necessario ed un passo avanti per la civiltà mondiale considerare questo animale SOLO e unicamente come esemplare d'affezione e non più come carne di cui cibarsi ...
Il coniglio d'Angora: straordinario ma maltrattato
Il coniglio d'Angora: straordinario ma maltrattato (estratti)

... Il coniglio d'Angora è sempre stato, purtroppo, un animale maltrattato, sottoposto alle peggiori torture per via del suo magnifico pelo fluente ... Non è solo fatta di disgrazie la storia attuale del coniglio d'Angora, dato che fortunatamente è apprezzatissimo in tutta Italia come animale domestico, ed anche altrove: si tratta infatti di un esemplare dal carattere meraviglioso, degno di tutta l'ammirazione e l'amore di coloro che amano davvero gli animali e i conigli in particolare ... E che, come nessun animale, non merita le torture che invece gli vengono inflitte quotidianamente in tutte le parti del mondo, soltanto per i capricci di chi desidera indossare prodotti fatti con il sangue ... Gli allevatori francesi riuscirono, fortunatamente, ad esportare gli esemplari di coniglio d'Angora su tutto il suolo europeo, dove questo animale divenne particolarmente noto e apprezzato fin da subito e dove ebbe la sua massima diffusione ... La sua diffusione, sia negli Stati Uniti ma in particolar modo in Europa continua e, grazie ai controlli che ultimamente vengono effettuati sia dagli allevatori sia dai volontari che si occupano con molta dedizione di trovar casa ai trovatelli, non si corre più il rischio che venga utilizzato come animale da pelliccia da parte di chi si spaccia per candidato adottante ...
Il degu: un roditore piccolo ma grande
Il degu: un roditore piccolo ma grande (estratti)

... Il degu, o degù, è un roditore che ha dimostrato di essere domestico nell'ultimo periodo: è nato ed è stato scoperto in Cile, dove continua a vivere in qualità di animale selvatico in moltissime zone ... Si tratta di un animaletto ben poco diffuso, che però sta iniziando ad essere amato anche in Italia ed in Europa, dove comincia a prendere piede come animaletto domestico, dato che si dimostra particolarmente docile e socievole, molto mite e quasi mai aggressivo o mordace ... Si tratta di un animaletto diurno che vive in tunnel sottorranei quando è selvatico, e che vive senza problemi in cattività ... E' un animaletto che, per chi è abituato ai criceti, raggiunge la maturità sessuale abbastanza tardi: l'esemplare di degu è da considerare di età adulta quando raggiunge i sei mesi d'età nel caso del maschio, a volte anche due mesi prima nel caso delle femmine ... E' sempre preferibile rivolgersi ad un veterinario esperto in animali di questo genere, perché potrebbero insorgere problemi anche se siamo abbastanza preparati; non dimentichiamoci che il degu non è così diffuso come animale domestico, e quindi potrebbero esserci problemi nel caso in cui decidessimo di rivolgerci ad un veterinario magari non specializzato in piccoli animali o animali esotici ... In linea generale, anche l'acquisto di uno stesso degu è sconsigliato qualora non ci fossimo documentati prima del grande passo; questo non perché si tratti di un animale difficile, complicato da gestire o qualunque altra cosa, ma perché non è un roditore domestico particolarmente diffuso e quindi rischieremmo di trovare su di lui poche informazioni e magari anche sbagliate ... Rivolgiamoci alle giuste persone, affidiamoci alle giuste fonti e quando siamo convinti di sapere veramente tutto su questo splendido animaletto, contattiamo un negoziante od un allevatore che sia serio ed affidabile, che abbia esperienza e che sappia indirizzarci al meglio anche con l'acquisto dello specifico esemplare ... Uno sguardo particolare soprattutto all'alimentazione, perché moltissimi proprietari commettono l'errore di alimentare questi animaletti soprattutto con carboidrati o con moltissima frutta: è un errore molto grave, anche perché a rimetterci sarà il degu e la sua vita ... Quanto alla longevità dell'animale domestico di cui stiamo parlando, nulla a che vedere con la vita che alcuni definiscono breve degli altri roditori da appartamento o dei piccoli animali: il degu raggiunge anche i dieci anni, talvolta superandoli, questo ovviamente se le sue condizioni di vita sono buone ... Il degu è un animale straordinairo dalle mille sfaccettature, ma bisogna sapersene occupare, bisogna conoscerlo e saperlo amare, anteponendo la sua vita a qualsiasi desiderio: questo significa che non possiamo permetterci di acquistare o adottare un degu se non siamo sicuri di potergli garantire una vita serena, tranquilla ma soprattutto sicura ...
Il falso corallo
Il falso corallo (estratti)

... Prima di tutto bisogna domandarsi il motivo per cui è così diffuso come animaletto domestico, anche se generalmente i serpenti non vengono concepiti come animali da tenere in una teca e in appartamento ... Il nome di questo serpente, che viene anche chiamato spessissimo serpente del latte, si deve alla sua estrema somiglianza con il vero serpente corallo, che è un animale estremamente velenoso e pericoloso anche per gli esseri umani ... Il serpente del latte o falso corallo è originario delle zone meridionali del Canada e di alcuni luoghi degli Stati Uniti, dove è iniziata la sua diffusione anche come animale domestico ... Nonostante si possa pensare che sia un serpente capace di sopportare le basse temperature come quelle canadesi, è un animale a sangue freddo che quindi deve recuperare il caldo che manca interiormente dalle fonti esterne, come il sole o come, nel caso del terrario, l'illuminazione e il riscaldamento che dovremo incorporare e preparare per l'occasione, magari facendoci proprio aiutare dall'allevatore di fiducia ...
Il furetto a grandi linee
Il furetto a grandi linee (estratti)

... Il furetto domestico è infatti un animaletto straordinario che ormai non ha più niente di selvatico ... Innanzitutto è bene specificare che, contrariamente a quanto si possa credere, il furetto è un animale che vive benissimo in appartamento, che ama le comodità della vita in casa, adora poltrire particolarmente a lungo ed infatti il suo sonno dura molte ore ... Si tratta però di un animale che può essere portato a passeggio con un apposito guinzaglio, che troveremo nei supermercati o nei centri commerciali più forniti, ma che preferibilmente acquisteremo da un negozio di animali specializzato ... Si trovano pettorine e guinzagli per furetti domestici anche su Internet, negli appositi store per animali domestici; soprattutto per chi non è abituato alle dimensioni e alle misure del furetto, è bene rivolgersi ad un negoziante fisico in maniera tale da poter verificare l'effettiva taglia dell'animale, così da non commettere errori ... Il suo nome scientifico è Mustela putorius furo che, semplificando, significa "faina ladra puzzolente"; i soggetti non sterilizzati emanano infatti un odore sgradevole, e quest'animale viene definito ladro per la sua abitudine di conservare in luoghi molto discreti gli oggetti commestibili che trova ovunque sia ... E' un animale dalla forte capacità di adattamento, curioso e che quindi ama esplorare gli ambienti che non conosce, rischiando così di non ritrovare la strada di casa ... Inoltre si tratta di un animale carnivoro, e che dunque non può seguire per nessun motivo la dieta vegetariana e ancor meno la dieta vegana ... Per concludere, non dobbiamo dimenticare che l'acquisto o l'adozione del furetto dovrà essere un passo consapevole, voluto, e non dovremo adottarne uno solo per la moda o perché si tratta di un animale "carino": il furetto non merita di vivere con delle persone che non sanno occuparsi di lui ...
Indipendenza e opportunismo, leggende sui gatti
Indipendenza e opportunismo, leggende sui gatti (estratti)

... Ovviamente ciò non è possibile, perché nessun animale può arrivare a fare questo ragionamento, al massimo se si tratta di un gatto randagio che viene rifocillato in un determinato luogo può ritornarci, perché sa che troverà sempre cibo; un gatto di casa non arriverà mai a pensare che potrebbe eventualmente diventare randagio e non avere più di che mangiare ... Più semplicemente, il cane necessita di vedere la figura di capobranco in tutto il giorno, di stare con la sua famiglia (il branco), di entrare a far parte della vita quotidiana, il gatto non necessita di nessuna figura di riferimento, è un animale sociale ma in lui non esiste la natura di animale da branco ...
L'alimentazione del coniglio
L'alimentazione del coniglio (estratti)

... L'alimentazione del coniglio è un aspetto molto importante nella nostra convivenza con lui, anche perché faremmo bene, in questo caso e in tutti gli altri, ad evitare di basarci sulle leggende metropolitane e le varie credenze che girano per quanto concerne l'alimentazione di questo animale ... Secondo alcune di queste storie, infatti, il coniglio domestico potrebbe nutrirsi solo ed esclusivamente di carote; ciò ovviamente è falso, dato che la dieta di nessun animale può basarsi su un unico alimento ... Dunque informiamoci prima di dare soltanto carote al nostro delizioso animale da compagnia e facciamo in modo di garantirgli una dieta che soddisfi il suo fabbisogno giornaliero ... Il punto fondamentale da chiarire è che il cobniglio domestico non è un animale onnivoro, né ovviamente carnivoro: è un animale erbivoro che non può nutrirsi di altro se non di alimenti che non siano di origine animale ... Il coniglio assume il ferro e le proteine di origine animale in altro modo, ed andare in apprensione per questo motivo e volere a tutti i costi dare della carne al nostro coniglio non farà che far precipitare improvvisamente la sua salute; inutile far pagare a lui una nostra sbagliatissima convinzione ... Il componente sul quale molto probabilmente baseremo e inquadreremo l'alimentazione del nostro coniglio domestico è il fieno, quasi esattamente come sarebbe se il nostro animaletto domestico non fosse costretto a vivere in cattività ... Questi animali, infatti, vivono nelle praterie e all'interno di queste possono soltanto nutrirsi di erba, sporadici frutti dai cespugli, verdure occasionalmente, ed è dunque questa condizione di vita che starà a noi ricreare, sia dal punto di vista dell'habitat dentro il quale faremo vivere il nostro coniglio (ma non è di questo che dobbiamo discutere) sia dal punto di vista dell'alimentazione che, per garantire il benessere dell'animale, dovrà essere quanto più somigliante possibile a quella che farebbe se vivesse in natura e non tra le mura domestiche ... Oltre al pellet, costituirà un altro elemento di fondamentale importanza nella dieta dell'animaletto anche la semplice verdura cucinata in casa, esattamente come la frutta ...
L'alimentazione del furetto
L'alimentazione del furetto (estratti)

... Coloro che fanno intraprendere questa dieta al furetto dovrebbero essere animalisti, e dunque si spera che vogliano davvero il bene degli animali: per questo motivo, prendete coscienza del fatto che il furetto è un animale carnivoro, non è un roditore e non può per nessun motivo non mangiare la carne ... Se l'idea di dover somministrare un cibo di origine animale al nostro furetto ci disturba o va contro i nostri principi etici, semplicemente adottiamo un altro animale o non adottiamone nessuno ... Applicare questa dieta significa desiderare il male del proprio animale domestico ... Detto ciò, optiamo per cibi di alta qualità e dunque ad alto contenuto proteico, sempre a base di carne: facciamoci consigliare dal nostro veterinario, chiediamogli di cosa ha bisogno il nostro animaletto e, per non fargli mangiare ogni giorno le stesse cose, facciamoci consigliare una dieta calibrata che soddisfi tutte le sue necessità ma che allo stesso tempo vari per ogni giorno della settimana, oppure che sia interscambiabile per modificare l'alimentazione periodicamente ... Non è vero che in questo modo l'animale avverte nuovamente gli istinti primordiali e ci individua come prede, anzi: è bene cuocere attentamente la carne per altre ragioni, ovverosia per evitare che il furetto sviluppi malattie di qualunque genere e che la carne trasmetta virus o batteri all'animale ... Molto buono e apprezzato dal nostro animaletto il rosso d'uovo, che in questo caso non da all'animale problemi di diarrea né altro genere di problemi intestinali ... Insomma, occupiamoci attentamente della dieta del nostro animale e anteponiamo il suo benessere anche ai costi ...
Storia e carattere del criceto comune
Storia e carattere del criceto comune (estratti)

... Si tratta quindi del cricetino più diffuso in assoluto a livello mondiale, definito criceto comune o criceto europeo, ma è sicuramente un animale da scoprire e che bisogna necessariamente conoscere se si decide di inserirlo all'interno del nostro nucleo familiare ... Perché, al contrario di quello che pensano tutti, anche un animale piccolo come il criceto entrerà a far parte della nostra famiglia, dato che dovremo occuparci di lui ... Innanzitutto quando si parla di questo animale è indispensabile sapere che, forse proprio a causa della sua estrema diffusione, possiede non uno ma tre nomi, ossia criceto comune, criceto europeo (come viene più frequentemente chiamato appunto in Europa) e criceto dorato, che forse si potrebbe definire il nome più tecnico di questo roditore domestico ... Si tratta di un animaletto da compagnia dal carattere particolarmente mansueto, che si dimostra aggressivo soltanto in rarissime occasioni in cui viene stuzzicato o deve impegnarsi per difendere i suoi cuccioli da ciò che crede essere una minaccia; la loro taglia è discreta, il loro peso finito (si definisce "finito" il peso di un criceto o di qualunque mammifero che abbia raggiunto l'età adulta e concluso lo sviluppo) si aggira attorno ai 150 grammi ... A differenza di alcune altre razze, i criceti europei si comportano abbastanza bene con i loro proprietari, manifestando il loro affetto salendo sulle mani quando vengono inserite nella gabbia; si tratta di un animale docile e mansueto, che molto spesso non conosce aggressività, ma che deve imparare a fidarsi del suo legittimo proprietario evitando di spaventarsi quando questo mette le mani all'interno della gabbietta ... Chiediamo consiglio al veterinario, che naturalmente si occupa anche dei roditori domestici, sull'alimentazione del nostro animaletto: non sottovalutiamo le esigenze del cricetino ed occupiamoci di lui ...
Storia e curiosità sul canarino
Storia e curiosità sul canarino (estratti)

... Non dimentichiamoci infatti che non possiamo assolutamente valutare l'idea di "restituire la libertà" all'uccellino domestico non appena ci siamo scocciati di lui o del suo canto: un animale cresciuto in cattività ed allevato come domestico, come i canarini di oggi, non può essere liberato per nessuna ragione, altrimenti ne morirebbe per incapacità di procurarsi del cibo o addirittura in alcuni casi di volare ... Alcuni animalisti fanno dei blitz negli allevamenti di canarini per liberarli, certamente in buona fede e cercando di fare il bene dell'animale: in realtà si ottiene l'esatto contrario, perché il canarino non è più un animale in grado di procurarsi da mangiare se liberato, in particolar modo se già abituato alla vita in cattività ... I monaci iniziarono ad avviare l'allevamento di questi animaletti per la compagnia, facendo attenzione a selezionare unicamente le femmine e a vendere i maschi, poiché questi ultimi infastidivano il monastero con i continui canti (le femmine sono taciturne) ... Dal momento che in questa maniera si azzeravano le possibilità di riproduzione, i monaci continuavano ad acquistarne pagando cifre piuttosto alte: dato che questa strategia venne avviata anche dai mercanti, il canarino cominciò ad essere un animale domestico riservato soltanto alle persone con grandi possibilità economiche ... Una curiosità che ci dice molto sul carattere del canarino è che questo animale viene utilizzato per lo studio della neurogenesi, a causa della sua grande bravura nel ripetere melodie o gesti ... Il canarino è un animaletto straordinario anche per via della sua memoria; si tratta di un uccello domestico particolarmente intelligente, che ha bisogno di avere una gabbia piena di giochi, in particolar modo quelli di attivazione mentale, per poter occupare correttamente il tempo quando non ci siamo o quando è notte ... Il canarino, inoltre, ha un carattere particolarmente vivace e non è un uccello indocile che si fionda subito a beccare tutti: anzi, si tratta di un animale molto spumeggiante che sa essere anche affettuoso quando il proprietario è buono con lui ...