La rosa arcobaleno

Per chi ama più le decorazioni che il giardinaggio (e le decorazioni insolite, che non tutti possiedono, ancora di più), o chi ama a tal punto il giardinaggio da giocare con i fiori rendendoli persino decorazioni meravigliose, le rose arcobaleno sono un ottimo modo per conciliare la passione per il design dell'abitazione e la passione per il giardinaggio ed i fiori. In particolar modo negli Stati Uniti e in Cina, le rose arcobaleno sono estremamente diffuse, soprattutto quando sono finte, ma quando sono vere sono speciali decorazioni per la casa, adatte a tutte le stagioni e bellissime da vedere, e per chi è amante di questo stile ancora di pù. Questo è il motivo per il quale molti amanti del giardinaggio preferiscono comprare o coltivare delle rose al solo scopo di pitturarle in modo da trasformarle in "rose arcobaleno" e spargerle per tutta la casa.

Come primo punto, dobbiamo procurarci una rosa, come è chiaro, ma preferibilmente dovrà essere con dei petali molto ampi. Le rose bianche vengono predilette per quest'operazione, perché naturalmente assumeranno i colori in un modo molto più evidente delle rose rosse o rosa, e i petali dovranno essere davvero molto grossi e spessi proprio perché in questo modo potremo applicare con maggiore precisione il colore e soprattutto potremo anche sfoggiare le nostre rose, che appariranno più belle e più colorate. Bisogna anche aggiungere che alcuni negozi online, tendenzialmente cinesi o americani, vendono delle rose arcobaleno da piantare direttamente, ma non sempre succede quello che si spera e spesso queste rose sono delle semplici rose adatte ad essere pitturate; prestando attenzione alle truffe e ragionando un po' su come si possa aver raggiunto un risultato così stupefacente, allora potremo procedere all'acquisto. Certamente un altro paio di maniche, però, coltivare una rosa bianca per poi trasformarla in una splendida rosa arcobaleno, magari impegnandosi in compagnia dei bambini che si divertono moltissimo a fare questi spettacolari lavoretti che rendono molto più bella anche la casa.

Una volta trovata o estirpata la rosa bianca che vogliamo utilizzare, prendiamo un coltello che sia piuttosto affilato o di dimensioni importanti e tagliamo la parte finale del gambo, preferibilmente con molta precisione ed utilizzando un righello che possa consentirci di portare a termine il lavoro con ancora più facilità, e successivamente dividiamo a metà la parte più alta del gambo. Finita la prima operazione, che dovrà avere luogo ovviamente poco prima dell'applicazione dei colori. Acquistiamo i coloranti alimentari, che sono più facili da utilizzare, e sciogliamoli nell'acqua esattamente come si fa quando si devono applicare sul cibo. Da tenere in considerazione anche il fatto che più si aggiungono i colori, più questi ultimi saranno brillanti e sgargianti, quindi decidiamo in base alla sobrietà e alla naturalezza che vorremo dare alla nostra rosa.

Dopo aver stabilito quali saranno i colori da utilizzare, non dovremo assolutamente prendere dei pennelli come molti immaginano né procurarci chissà quali materiali per non danneggiare eccessivamente la rosa: dovremo invece immergere la parte tagliata dello stelo (e per questo dovremo fare moltissima attenzione a tagliare nel modo corretto questa parte della rosa) nel colorante, e a questo punto dovremo mettere in pratica la cosa più "complicata" di tutta l'operazione: ci toccherà allineare due bicchieri, e mettere una parte del gambo in un bicchiere e una parte del gambo nell'altro. Attendiamo 24 ore, 48, 72 e diamo del tempo alle nostre rose finché i colori non si irradieranno e riempiranno per tutti i petali: dopo al massimo una settimana, la non troppo difficoltosa operazione potrà dirsi terminata e potremo sfoggiare le nostre bellissime rose arcobaleno.

Tag: arcobaleno    colori    gambo    giardinaggio    parte    potremo    rosa    rose    

Altri articoli del sito ad argomento Rose del canale Fiori ed affini:

Le rose orientali
Le rose a stelo lungo
Le rose del deserto
Coltivare le rose nere
L'innesto della rosa