Articoli storia

Articoli su storia, con la parola storia

Chi racconta la storia
Chi racconta la storia (estratti)

... Infatti, attraverso questa voce la storia si mette in relazione al mondo in cui si svolge e si collega alla realtà che sta fuori dalle pagine del romanzo ... La scelta è completamente a discrezione dell’autore, che sceglierà in base alla storia e alle necessità narrative del romanzo ... In questo contesto iniziamo a distinguere due voci che raccontano la storia, quella del narratore esterno oppure interno ... In questo caso la voce narrante conosce già tutto l’epilogo della storia, gli avvenimenti sono noti, per questo motivo il suo giudizio può muoversi liberamente nel racconto, a volte anticipando o posticipando alcune situazioni ... In questo modo, chi legge assume un ruolo molto importante nella valutazione della storia, che viene presentata in maniera assolutamente imparziale, come si può vedere nella celebre opera di Hernest Hemingway, Il vecchio e il mare ... Non esiste una verità assoluta ed oggettiva bensì viene presentata una visione eterogenea della scena, perciò il lettore può fa evolvere la propria concezione e idea della storia, che viene narrata in episodi che possono accadere simultaneamente ... L’autore deve rispettare la linea di coerenza scelta all’inizio della storia, in quanto gli eventi devono svolgersi in linearità e chiarezza, con una nitida e attenta distinzione delle parti ...
Come gestire il materiale disponibile
Come gestire il materiale disponibile (estratti)

... Qui basta ricordare che questo tipo di scrittura si basa sul raccogliere gli elementi che costituiranno la storia in maniera ordinata (ad esempio dedicando un quaderno apposito a personaggi ed ambientazioni), in modo tale da potervi poi fare riferimento nel momento in cui si dovrà andare a scrivere la prima bozza del proprio romanzo ... Tutto questo diviene particolarmente importante e delicato nel momento in cui la storia sia ambientata in un mondo che non è quello presente (pensiamo ad un romanzo ambientato in un lontano passato) oppure in una storia fantasy oppure di fantascienza ... Può essere utile, ad esempio, disegnarsi una cartina ed annotare su di essa quali saranno i luoghi in cui si svolgeranno degli eventi centrali per la storia ...

Nel momento in cui si scrive la storia è molto utile poter disporre delle schede che si sono compilate precedentemente rispetto ai vari personaggi, in quanto in questo modo si riduce il rischio di errore ... Su queste schede dovrebbe infatti essere appuntato tutto ciò che riguarda il personaggio (sesso, età, aspetto, carattere e così via) e, via via che procede la storia, può essere utile integrare anche una descrizione delle azioni che compie, in modo tale da non perdere di vista nessun elemento ...

La fabula rappresenta il susseguirsi degli eventi e delle vicende secondo un preciso ordine cronologico e logico, per questo è bene cominciare da questa per poi passare all'intreccio della storia ...

Comporre un dialogo
Comporre un dialogo (estratti)

... Attraverso le frasi espresse da un personaggio, l’autore comunica i motivi e gli obiettivi della sua storia ... Per iniziare in modo adeguato una storia è necessario definire i fattori essenziali che la costituiscono: i dialoghi, le descrizioni, i luoghi ed i personaggi ... Da questi, infatti, deriva la credibilità di una storia ed il canale attraverso cui l’autore passa il suo messaggio ...
Consigli utili alla stesura di un thriller
Consigli utili alla stesura di un thriller (estratti)

... Infatti le descrizioni, il ritmo e l’equilibrio tra i vari elementi della storia devono essere attentamente valutati e svolti ... Ogni personaggio porta un messaggio, per questo ognuno di essi è dotato di una storia, di idee, di giudizi e pensieri che vanno esplicitati con chiarezza e cura ...
Creazione dei personaggi
Creazione dei personaggi (estratti)

...

Talvolta si può optare per creare una discrepanza tra le azioni straordinarie riportate nella storia e la persona protagonista che incarna la normalità ed un profilo assolutamente comune ... Un esempio emblematico di questo sta ne I Promessi Sposi, dove il ruolo di Don Abbondio è fondamentale nel proseguo della storia tra Renzo e Lucia ... Insieme a questi elementi bisogna specificare l’estrazione sociale dell’individuo, facendo riferimento al livello culturale ed educativo che gli appartiene, soffermandosi sul sulla sua storia, citando esperienze, incontri e vicende che hanno influenzato la sua vita ...

Hyperlink
Hyperlink (estratti)

...

Nei romanzi tradizionali una causa produceva un determinato effetto, ora con questa nuova modalità di lettura tutto ciò scompare per fare spazio alla libertà del lettore che sceglie i collegamenti opportuni alla storia ... Giulio Lughi dichiara una similitudine con questo tipo di scrittura, egli afferma che è come un cristallo perché ogni episodio della storia potrebbe essere allo stesso modo un punto di arrivo o un punto d’inizio, dove creare un legame da qui ripartire per l’avventura dei personaggi ...

La complessa struttura che regge questo tipo di romanzo è retta dall’impostazione linguistica elevata, che deve mantenere il tono costante, nonostante i salti tra una storia e l’altra ...

Accumulazione: La storia è articolata mediate numerosi frammenti di narrazioni brevi, grazie a questi si crea una visione integrale e completa del racconto, come si può vedere nelle raccolte di storie, ad esempio Marcovaldo di Italo Calvino ...

Possibilità: Il collegamento ipertestuale si identifica nella scelta del lettore che decide di creare un cambiamento nello svolgimento della storia ...

Esiste poi il Groviglio che rappresenta un insieme di collegamenti variegati che il lettore può scegliere e, allo stesso tempo, testare per la prima volta perché non si dispongono informazioni sufficienti per capire quale strada sia meglio intraprendere per proseguire la storia ... Questa risulta necessaria nei romanzi interattivi in cui il lettore è il principale fautore del percorso della storia ...

Il cacatua: storia e carattere
Il cacatua: storia e carattere (estratti)

... Quali sono dunque le cose che bisogna sapere prima dell'acquisto di un cacatua?Dal punto di vista della storia, sembra che il cacatua discenda dall'Eolophus roseicapilla, più conosciuto come Galah, un pappagallo selvatico ... Della storia di questi uccelli domestici si sa solo che sono stati anticamente rinvenuti dei fossili che sembrano corrispondere alle caratteristiche morfologiche del cacatua, nello specifico attorno al 1993 ... Questi fossili sembrano risalire ad oltre venti milioni di anni fa, e dunque sarebbero la prova che questi animali abbiano una storia particolarmente antica, al contrario degli altri pappagalli ... A meritare davvero moltissime righe non è la storia del cacatua, bensì il carattere: si tratta innanzitutto di un animale vivacissimo, che non adora svolgere eccessiva attività fisica ma che è davvero spumeggiante, facile ad addestrare dal punto di vista delle vocalizzazioni, ma che non è molto sottomesso al suo proprietario ...
Il cavallo arabo: antichità, bellezza e forza
Il cavallo arabo: antichità, bellezza e forza (estratti)

... Quando immaginiamo questo equino, lo vediamo rappresentato proprio dal cavallo arabo, una razza tra le più antiche al mondo, con una storia avvolta nel mistero e nella leggenda, dalle origini molto affascinanti e dal carattere che non ha eguali ... Questo cavallo è un animale importantissimo nella storia araba ed è uno degli animali più nominati e più apprezzati nella religione musulmana ... La storia del cavallo arabo ci insegna anche che questo animale veniva considerato sacro a tal punto da considerarlo una creatura capace di scacciare i demoni; si narra che in una tenda o in una stalla nella quale è presente almeno un esemplare di questa razza i demoni non entrano ... E' un animale coraggiosissimo, esattamente come ci dice la storia, e si tratta di un cavallo resistentissimo che tende a non ammalarsi facilmente, ma non per questo dovremo evitare di sottoporlo a visite e cure veterinarie periodiche, come con tutti gli altri animali ...
Il giardino di Ninfa
Il giardino di Ninfa (estratti)

... È un dettaglio che bisogna ricordare se lo si vuole visitare, ma soprattutto è indispensabile farsi accompagnare da esperti o andare con gite organizzate e guide turistiche, per farsi spiegare nel dettaglio la lunga storia che lo contraddistingue e che senza dubbio affascinerà grandi e piccini ... La storia e le origini si potrebbero raccontare in questo modo: nell'epoca romana, il paese di Ninfa altro non era che un piccolo centro agricolo, però abbastanza ricco di coltivazioni di vario genere, ed era perciò un punto di riferimento per gli agricoltori più che un'attrazione turistica o, peggio ancora, un paese abitato ... A questo punto, la storia del Giardino di Ninfa è diventata infinita: i terreni non venivano assolutamente utilizzati né ricevevano alcun tipo di manuntenzione, al punto che le paludi occuparono le strade, costringendo a deviare il traffico commerciale altrove ...
Il Maine Coon: bellezza e ottimo carattere
Il Maine Coon: bellezza e ottimo carattere (estratti)

... Si tratta di una razza molto antica, dalla storia affascinante che si conosce nei minimi dettagli, amatissima e diffusissima anche all'interno dei gattili italiani, ma anche dal carattere favoloso, forse addirittura introvabile in tutte le altre razze ... Si dice anche che la regina Maria Antonietta possedesse ben sei Maine Coon, che all'epoca si chiamavano in un modo differente, e che nel corso della rivoluzione francese decise di inviarli nello Stato del Maine per salvaguardare la loro vita e la loro salute; a causa di questa storia molto probabilmente inventata, si attribuiscono origini francesi a questa razza, la cui paternità è ugualmente (come detto sopra) nordamericana ... Alternativamente a questa storia, ne esisterebbe anche un'altra secondo la quale questi gatti venissero utilizzati a bordo delle navi per la guardia e la caccia ai topi, e si dice che gli stessi marinai abbiano selezionato i più mici capaci che si sono poi trasformati nell'attuale razza Maine Coon ...
Il patto col lettore
Il patto col lettore (estratti)

... /libri/come-scrivere-un-libro/" target="_blank">

Per iniziare a comporre una storia è necessario avere un’idea ...

La realtà della storia deve essere plasmata attraverso il proprio estro creativo e deve inserirsi in un contesto adeguato in cui personaggi ed eventi vengano considerati come organi primari per la buona riuscita di un’opera letteraria ...

Prima di tutto, lo scrittore deve avere il coraggio di compiere determinate scelte che conducano chiaramente al concetto che vuole nascere dalla storia ...

Il purosangue inglese: carattere e particolarità
Il purosangue inglese: carattere e particolarità (estratti)

... Chi pratica equitazione generalmente preferisce farlo in compagnia del proprio purosangue inglese; certamente sono moltissime altre, quasi tutte, le razze che vengono utilizzate per gli sport ma il purosangue inglese è un vero fuoriclasse su tutti i fronti, apprezzatissimo per questo motivo ma anche per il suo straordinario carattere, la sua storia non troppo antica ma molto affascinante e il suo essere semplicemente ciò che è, il purosangue inglese ... Secondo le fonti che hanno ricostruito la sua storia e le sue origini, sarebbe nato dalle conosciutissime Royal Mares, più comunemente definite come "cinquanta fattrici indigene"; da questi esemplari sarebbero nati anche vari altri purosangue, e difatti sotto quest'aspetto l'affascinante storia delle sue origini è poco chiara, ma non si dubita che sia nato dalle Royal Mares ... Successivamente e secondo le fonti della storia moderna, sembrerebbe che le Royal Mares non siano nate a tutti gli effetti in Inghilterra come molto spesso viene creduto, bensì abbiano tutte loro origini orientali, turche, arabe, siriane ma soprattutto berbere ... La sua storia ci insegna più di ogni altra cosa a comprendere davvero il suo carattere attuale, oltre che ovviamente le sue capacità: entrambi sono il risultato della selezione che è stata fatta e sono anche il risultato degli incroci tra le razze di cui sopra ...
Il romanzo autobiografico
Il romanzo autobiografico (estratti)

...

Così come gli altri generi di romanzo, anche per il romanzo autobiografico sarebbe bene iniziare fornendo al lettore un'introduzione che dia una descrizione dei personaggi principali che animeranno il racconto, dopo di che si dovrà passare allo sviluppo della trama, ovvero al contenuto della storia che si sta raccontando ... Essenziale è la presenza di un elemento che vada a minare l'equilibrio della storia e, ovviamente, la presenza di un finale ...

Nel romanzo autobiografico il tempo della storia deve necessariamente essere il passato, i ricordi dello scrittore devono quindi prendere forma ed essere rappresentati attraverso la narrazione; non bisogna inoltre dimenticare di curare con attenzione la caratterizzazione dei personaggi che popoleranno la storia, in modo tale da fornire degli elementi degni di interesse ...

Il romanzo storico e il romanzo realista
Il romanzo storico e il romanzo realista (estratti)

... Egli infatti non è più onnisciente ma sono i personaggi della narrazione che lo aiutano e guidano nell’evoluzione della storia ... Nel nostro Paese uno dei maggiori esponenti è stato

Manzoni che con il suo I promessi Sposi ha segnato la storia della Letteratura Italiana, facendo passare un messaggio politico e sociale attraverso una vicenda comune vissuta da personaggi ordinari ... Manzoni riporta profili di persone veramente esistite nella storia, ad esempio il Cardinale Carlo Borromeo, allineando vicende suggestive inventate, che puntano a far emergere nel lettore dei sentimenti e delle emozioni ... Questi autori nutrono primariamente l’intento educativo e pedagogico attraverso la narrazione dei loro romanzo e, grazie alla facile immedesimazione di chi legge, desiderano introdurre la riflessione e il giudizio sulla storia e sulla società di chiunque si ritrovi in mano i loro libri ...

In conclusione i generi letterari Storico e Realistico appartengono alla letteratura narrativa, in particolare il primo riferisce di una storia ben collocata nel tempo, alla quale si può riferire l’attualità del lettore e nutre l’intento educativo per il pubblico ...

Ispirazione
Ispirazione (estratti)

...

L'accorgimento che ci sembra utile suggerire a tutti gli scrittori, ma in particolar modo a quelli che hanno da poco iniziato a cimentarsi con la scrittura, è quello che consiste nell'avere un'idea chiara di ciò che si vuole andare a scrivere ed inserire all'interno della propria storia ... E' infatti poco realistico pensare che la storia non subirà delle variazioni rispetto al piano iniziale, in quanto molte difficoltà potranno venire alla luce unicamente durante la stesura del racconto ... C'è sempre da imparare da ogni libro, anche se può essere utile, almeno agli inizi, concentrarsi maggiormente sui grandi classici e sugli autori che hanno fatto la storia della letteratura ... Un errore da non fare è quello di concentrarsi unicamente sui libri che appartengono al genere letterario a cui appartiene la storia che si vuole scrivere; al contrario, è bene riuscire ad avere e mantenere sempre la mente aperta, in modo da riuscire ad apprezzare anche i libri appartenenti a generi che sono, usualmente, lontani dai propri gusti letterari ...

In un successivo articolo andremo a fornire ulteriori consigli rispetto alla stesura della storia, e per questo rimandiamo i lettori interessati all'argomento alla lettura dell'altro articolo ...

L'intreccio narrativo
L'intreccio narrativo (estratti)

... Gli errori legati ai termini, infatti, hanno una ricaduta anche sulla forma che, inevitabilmente, coinvolgo la trama e la storia stessa ... Risulta necessario a questo punto chiarire i ruoli della trama, della storia, del plot e dell’intreccio ... Quest’ultimo può essere definito come un riassunto della storia, che spesso chiediamo di farci raccontare da chi ha già letto il libro ... La storia invece ha una valenza centrale nel testo narrativo, in essa accadono gli avvenimenti narrato e si poggiano le vicende descritte ...

Dopo aver definito questi punti può decidere di perfezionarlo ed, eventualmente, attuare piccoli stravolgimenti ma questo solo nel caso in cui si renda necessario per un perfetto svolgimento della storia ... La scena prosegue tra diverse vicende fino ad arrivare al climax, cioè la situazione finale che conduce al termine della storia ...   Nel flashback  lo scrittore riporta ricordi, pensieri legati ad una storia o a vicende che hanno segnato la vita del personaggio stesso ...

Il lettore subirà effetti molteplici confrontandosi con queste tecniche, in alcuni casi queste espressioni permettono di avere una conoscenza chiara e rapida della storia, ad esempio ripercorrendo i passi del protagonista ...

Non è semplice applicare questa tecnica ma, molto spesso, viene proposta la modalità del racconto nel racconto, cioè lo sviluppo di una trama secondaria, opposta alla principale, che porta in sé l’obiettivo di rafforzare la storia ... Lo sviluppo che ne consegue può essere di diversi tipi: il primo è inerente alla concatenazione, dove ogni racconto viene seguito da uno secondario, il secondo assume una forma di alternanza, dove diverse vicende si alternano ma si sviluppano in strutture parallele e infine il terzo che prevede l’incastro, cioè viene raccontata una storia diversa all’interno della storia principale ...

Tutte queste modalità devono però assumere come fondamento l’unilateralità della storia del romanzo e la necessità di chiarezza ...

La struttura narrativa (parte prima)
La struttura narrativa (parte prima) (estratti)

...

Ma che cos'è la struttura? Facendo un paragone con il corpo umano, la struttura di un romanzo è una sorta di scheletro, l'ossatura su cui lo scrittore costruisce la sua storia ...

L'elemento davvero essenziale in ogni storia che si rispetti è sicuramente il conflitto, in quanto è il conflitto stesso che permette ad una storia di funzionare, di attrarre l'attenzione di chi legge e di incentivarlo a proseguire con la lettura ... Al contempo, il dover inserire un conflitto all'interno di una storia non rende necessario il dover necessariamente ricorrere allo scontro tra bene e male ...

La prima è sicuramente costituita dal personaggio principale, che deve necessariamente essere caratterizzato in modo tale da permettere a chi sta leggendo la storia di riuscire ad empatizzare con il personaggio stesso ...

In ogni storia, inoltre, deve essere possibile rintracciare un inizio, uno svolgimento ed una conclusione ...

La struttura narrativa (parte seconda)
La struttura narrativa (parte seconda) (estratti)

...

La struttura necessita, a sua volta, di alcuni elementi che costituiscono un valido ausilio per rendere una storia avvincente e coinvolgente e, quindi, interessante per chi la sta leggendo ...

Il primo punto è quello che riguarda l'esordio, ovvero l'inizio della storia che si vuole raccontare ...

L'inizio di una storia è spesso definito incipit e può, a sua volta, essere suddiviso in tre differenti tipologie ...

La seconda tipologia di incipit è invece quella di tipo introduttivo, ovvero quella in cui è possibile osservare come l'autore si sia soffermato molto sia sulla descrizione dei personaggi che su quella delle ambientazioni in cui prende corpo la storia prima di dare inizio al racconto vero e proprio ...

La terza ed ultima tipologia di incipit è quella definita “ad effetto”, ovvero quella in cui la storia inizia con una frase volta a stupire ed incuriosire il lettore, in modo tale da incentivarne l'interesse ...

Il secondo punto è invece quello legato allo sviluppo, ovvero al modo in cui si articola la storia ...

Per quanto riguarda la complicazione, essa riguarda ciò che va a turbare l'equilibrio iniziale della storia, ovvero il momento in cui si presenta il problema che genera il conflitto ...

La struttura narrativa (parte terza)
La struttura narrativa (parte terza) (estratti)

...

All'interno di una storia possono esistere e coesistere anche più di un climax, anche se questo è legato alla lunghezza del testo che si vuole scrivere ...

Il quarto ed ultimo punto è quello dello scioglimento, ovvero il momento in cui la storia trova una sua conclusione ...

Leggere insegna a scrivere
Leggere insegna a scrivere (estratti)

...

Talvolta non è facile affrontare la lettura in quanto dentro i fatti si nascondono esperienze intime e profonde dell’autore stesso, che porta i propri sentimenti, le emozioni e le proprie angosce dentro la storia che presenta nel romanzo ...

Il libro è una storia, la storia è l’immagine interiore di una persona che decide di offrire parte di sé agli altri ... Il pubblico giudica non solo la storia ma l’intero complesso del romanzo, conferendo una valutazione, per molti aspetti eterogenea, ma nel concreto delle vendite univoca ... Molti romanzi hanno dietro a sé un lavoro enorme, come I promessi Sposi, e non a caso hanno riscosso un grande consenso nella storia delle generazioni ...

Linee guida per aspiranti scrittori
Linee guida per aspiranti scrittori (estratti)

... Anche se può sembrare banale, il mettere nero su bianco un sunto rispetto a ciò di cui si andrà a trattare, come si svolgerà a grandi linee la storia e come andrà a finire permetterà a chi scrive di ridurre il rischio di cadere nel famoso blocco dello scrittore ...

Dopo aver realizzato questo schema generale può essere utile crearsi una sorta di scaletta in cui saranno riportati in ordine cronologico gli eventi attorno a cui ruota la storia ... Questo consiglio si rivela particolarmente valido se si ritiene che, successivamente, la storia verrà raccontata facendo un grande uso delle tecniche narrative del flashback (detta anche analessi) oppure quella del flashforward (detta anche prolessi) ...

Sacro di Birmania: tra carattere e storia
Sacro di Birmania: tra carattere e storia (estratti)

... E' una razza molto diffusa sia in Europa che in Italia, dalla storia particolarissima, dalle leggende che hanno sempre affascinato tutti i gattofili ma anche coloro che cominciano ad informarsi sull'argomento "solo" perché desiderano acquistare un gatto ... Come al solito, per capire a cosa è dovuto il carattere del Sacro di Birmania bisogna conoscere la sua storia e, perché no, lasciarsi incantare dalle leggende che circolano sul suo conto ... E' così che la leggenda spiega l'attuale aspetto del Sacro di Birmania, ma la vera storia, quella documentata, è alquanto differente ...
Scrittura istintiva o pianificata?
Scrittura istintiva o pianificata? (estratti)

...

Non è possibile affermare che ci sia un unico modo per scrivere una storia, né tanto meno che esista un approccio che si riveli essere più giusto o corretto di un altro; sono infatti le esigenze dell'autore stesso ed il suo modo di essere a fare di quel particolare modo quello più adatto ... E' sicuramente il metodo più creativo, in quanto prevede che lo scrittore si sieda davanti ad un foglio bianco e che lo riempia facendosi guidare dagli sviluppi spontanei che assume la storia via via che la si scrive ...

I pro della scrittura istintiva riguardano sicuramente la possibilità di lasciarsi guidare dal proprio istinto e dalla propria fantasia, non vi è la necessità di dover forzare gli eventi del racconto per poter arrivare alle soluzioni che si sono precedentemente stabilite e, infine, è possibile adattare la storia parallelamente al procedere della sua stesura ...

I contro della scrittura creativa riguardano invece l'alto rischio di incorrere in dei blocchi, la creazione di plot holes (ovvero buchi nella trama) e di ritrovarsi alla fine con una storia che è totalmente diversa da ciò che si era pensato inizialmente ...

Per quanto riguarda la scrittura pianificata, lo scrittore stabilisce a priori quali saranno i punti centrali del suo racconto, nonché tutta una serie di elementi preparatori che costituiranno una struttura ed un supporto da seguire nel momento della stesura della storia ...

Scrivere un buon thriller
Scrivere un buon thriller (estratti)

...

Ovviamente tutti questi elementi dipendono dall'autore e dal modo in cui decide di articolare la storia, in ogni caso è sempre bene valutarli attentamente e riflettere sulle conseguenze a cui porteranno: se la voce narrante è il carnefice stesso, ad esempio, la vittima (le sue emozioni, le sue azioni ed i suoi pensieri) saranno presentati al lettore secondo la prospettiva del carnefice e non secondo quella della vittima stessa (al contrario di quanto potrebbe invece accadere con un narratore onnisciente) ...

Non bisogna inoltre mai dimenticare che il fulcro ed il tema della storia devono sempre essere i desideri,  gli istinti e le emozioni del carnefice; va da sé che essi debbano essere descritti e scritti in modo magistrale per poter funzionare ...

Per dare maggior realismo alla storia è utile introdurre elementi come i nomi delle strade e dei negozi in cui si svolge il racconto; a questo proposito, si ponga grande attenzione qualora si decida di ambientare il racconto in un periodo storico preciso, in modo tale che non vi siano discrepanze con esso che porterebbero all'effetto opposto, ovvero ad una perdita di realismo ...

Il ritmo del racconto deve poi essere adeguato a ciò che si sta raccontato, e divenire via via sempre più rapido; questo deve essere avvertito chiaramente in modo tale che, dopo l'arrivo del finale, il lettore possa percepire chiaramente che la tensione si sia spezzata e possa prepararsi alla risoluzione della storia ...

Sinossi
Sinossi (estratti)

... Solitamente si compone di due parti, in cui sono riportati i punti principali di svolta della storia ... Nella narrazione vera e propria, l’autore, dovrà soffermarsi anche su elementi più particolareggiati, analizzando tutti i risvolti possibili e profondi che influiscono sulle vicende della storia ...

L’editore che analizzerà il testo dovrebbe rimanere colpito da ciò che viene raccontato e, allo stesso tempo, dovrebbe rimanere coinvolto nella storia per cedere il proprio tempo alla lettura ... Da questo punto il lettore inizia a fare conoscenza della storia e lo scrittore, attraverso queste poche righe, inizia a farsi conoscere ... Questa sezione prevede la possibilità di esplicare il finale della storia, per questo non si deve temere di svelare la conclusione prima che venga raggiunta e quindi apprezzata ...

Splendore e forza dei cani nordici
Splendore e forza dei cani nordici (estratti)

... Quali sono i cani nordici e qual è la loro storia?Alcuni dei cani appartenenti all'elenco dei cani nordici vengono definiti anche "cani primitivi", per via del fatto che il loro standard (ossia le caratteristiche del perfetto esemplare della loro razza) è rimasto invariato nel tempo e non è mai intervenuto l'uomo per modificare le loro caratteristiche sia estetiche sia caratteriali ... La storia dei cani nordici è particolarmente antica ma varia per ogni razza: ad esempio il groenlandese è nato per essere un cane da traino, ma è diventato anche un cane da guardia, da caccia e infine nell'ultimo periodo e specialmente in Europa anche da compagnia o da esposizione (per partecipare alle cosiddette mostre di bellezza o, appunto, esposizioni) ... Anche il samoiedo, il cane nordico dal pelo sempre bianco, ha ricoperto nel corso della sua lunga storia molteplici ruoli: è stato anche lui un cane da traino, da slitta, da guardia e si è trasformato in un cane da compagnia ...
Storia e carattere del carlino
Storia e carattere del carlino (estratti)

... Ma del carlino bisogna evidenziare anche la storia, complicata e molto antica ... Quello che oggi contraddistingue il carlino all'epoca nemmeno esisteva, e questo fa del cane “a muso e zampe corte”, come è stato chiamato per gran parte della sua storia e come in certe occasioni viene ancora chiamato, una delle razze che ha subito maggiore metamorfosi nel corso della sua storia ...
Strutturare la narrazione
Strutturare la narrazione (estratti)

... /libri/come-scrivere-un-libro/" target="_blank">

Scrivere non è un atto scontato e semplice, in più se si vuole comporre una storia non si può lasciare al caso nulla ... Essi catturano l’attenzione, mantengono il ritmo e permettono a chi legge di riconoscersi parte della storia ...

La storia quindi si suddivide in tre fasi fondamentali: l’inizio, lo sviluppo e la risoluzione ... Chi legge deve iniziare a conoscere e prendere domestichezza con la situazione, entrando a far parte della storia sin dall’inizio per entrare poi nelle varie fasi con attenzione e tensione alla scoperta ... L’esordio attivo di questo personaggio è il motivo scatenante di una serie di eventi che introdurrà nella storia nuovi elementi ambientali o inediti caratteri che parteciperanno alla scena ...

Risulta necessario porre particolare cura alla stesura delle descrizioni e del climax, fattore fondamentale nel processo di sviluppo della storia ... In questa parte della scrittura l’autore deve attuare un linguaggio e uno stile più diretto e stupefacente, in questa parte del romanzo non si cercano di creare le basi per lo svolgimento ma si deve introdurre il lettore alla fine della storia ... Quando si decide di inserire elementi nuovi nella storia bisogna avere cura dei particolari, selezionando caratterizzazioni ideali e consone alla narrazione ... L’autore quindi si pone a capo dello svolgimento della storia e allo stesso tempo si pone al servizio di essa ... Lo scontro fra questi due profili darà origine all’intreccio narrativo, che diventa poi il punto di partenza per l’espansione della storia ...

Per concludere, è importante ricordare che tra la storia scritta e l’immaginario dello scrittore deve esserci completa risonanza, quindi ciò che vuole essere proposto al pubblico deve necessariamente essere ben chiaro anche allo scrittore ...