Oggi

Tag oggi, informazioni sul vocabolo oggi e giochi di parole, frasi, immagini, articoli e libri su oggi, che contengono la parola di dizionario oggi, originali e gratis

Informazioni sulla parola oggi e giochi di parole


Parola di vocabolario oggi: avverbio costituito da quattro lettere, di cui due consonanti e due vocali.

Le lettere che costituiscono la parola sono: o, g, g, i, ossia una o, due g e una i.

Parola con le lettere invertite: iggo.

Altre parole di tipo avverbio costituite da quattro lettere, di cui due consonanti e due vocali: bene, dopo, ecco, indi, male, onde, pria, suso.

Parole che contengono la parola oggi:


Parole che contengono all'interno la parola data: appoggio (appoggio), loggia (loggia), loggiato (loggiato), pioggia (pioggia), sfoggiare (sfoggiare), soggiorno (soggiorno).

Parole che iniziano con la parola data: nessuna parola disponibile.

Parole che finiscono con la parola data: nessuna parola disponibile.

Parole contenute nella parola oggi:

Nessuna parola contenuta nella parola data disponibile.

Anagrammi della parola oggi:

Nessun anagramma della parola data disponibile.

Parole ottenute sostituendo una sola lettera della parola oggi:


Parole ottenute per sostituzione di una lettera all'interno della parola data: ogni (ogni).

Parole ottenute per sostituzione della lettera iniziale della parola data: nessuna parola disponibile.

Parole ottenute per sostituzione della lettera finale della parola data: nessuna parola disponibile.

Parole ottenute eliminando una sola lettera della parola oggi:

Nessuna parola ottenuta per eliminazione di una sola lettera della parola data disponibile.

Parole ottenute aggiungendo una sola lettera alla parola oggi:

Nessuna parola ottenuta per aggiunta di una sola lettera alla parola data disponibile.

Sciarade con la parola oggi:

Sciarade semplici, ottenute giustapponendo alla parola altre parole: nessuna parola disponibile.

Nomi di persona e di animali associabili alla parola oggi


Nomi di persona e di animali costituiti da quattro lettere, di cui due consonanti e due vocali:

Aang, Aart, Abac, Aban, Abas, Abba, Abbe, Abbi, Abda, Abdi, Abed, Abel, Abey, Abez, Abha, Abhi, Abib, Abid, Abir, Abla, Able, Abra, Abri, Absi, Abuk, Acca, Acel, Acer, Aces, Acey, Acis.

Nomi di persona e di animali costituiti soltanto dalle lettere della parola oggi:

Nessun nome contenente soltanto le lettere della parola data disponibile.

Nomi di persona e di animali costituiti dalle lettere della parola oggi e da altre lettere:

Abooksigun, Adalgiso, Aegidios, Aegion, Agapios, Agapito, Agostina, Agostinha, Agostinho, Agostino, Aguinaldo, Aigidion, Ambrogino, Ambrogio, Amerigo, Amigo, Andriagon, Angelico, Angelito, Antigone, Antigonos, Antigonus, Argolis, Arrighetto, Arrigo, Astrogildo, Awstiego, Barrington, Begonia, Benigno, Bergliot, Bhagyajyothi, Bhootakingam, Biaggio, Biagino, Biagio, Bialbog, Biegon, Bielobog, Bigelow, Bingo, Bogie, Bogomil, Bogomir, Bogumierz, Bogumil, Bogumila, Boing, Bojing, Bongani.

Città associabili alla parola oggi


Nomi di città costituiti da quattro lettere, di cui due consonanti e due vocali:

Acri (in provincia di Cosenza), Adro (in provincia di Brescia), Affi (in provincia di Verona), Agna (in provincia di Padova), Agra (in provincia di Varese), Alba (in provincia di Cuneo), Albi (in provincia di Catanzaro), Ales (in provincia di Oristano), Alto (in provincia di Cuneo), Anfo (in provincia di Brescia), Anzi (in provincia di Potenza), Arba (in provincia di Pordenone), Arce (in provincia di Frosinone), Arco (in provincia di Trento), Armo (in provincia di Imperia), Arre (in provincia di Padova), Asso (in provincia di Como), Asti (in provincia di Asti), Atri (in provincia di Teramo), Ayas (in provincia di Aosta), Bari (in provincia di Bari), Bema (in provincia di Sondrio), Boca (in provincia di Novara), Bono (in provincia di Sassari), Bore (in provincia di Parma), Bosa (in provincia di Oristano), Bova (in provincia di Reggio Calabria), Buja (in provincia di Udine), Buti (in provincia di Pisa), Cave (in provincia di Roma), Cene (in provincia di Bergamo), Cesa (in provincia di Caserta), Ceto (in provincia di Brescia), Ceva (in provincia di Cuneo), Cevo (in provincia di Brescia), Cino (in provincia di Sondrio), Civo (in provincia di Sondrio), Coli (in provincia di Piacenza), Como (in provincia di Como), Cona (in provincia di Venezia), Cori (in provincia di Latina), Covo (in provincia di Bergamo), Dego (in provincia di Savona), Diso (in provincia di Lecce), Dolo (in provincia di Venezia), Duno (in provincia di Varese).

Nomi di città costituiti soltanto dalle lettere della parola oggi:

Gioi (in provincia di Salerno).

Nomi di città costituiti dalle lettere della parola oggi e da altre lettere:

Abbateggio (in provincia di Pescara), Abbiategrasso (in provincia di Milano), Abetone Cutigliano (in provincia di Pistoia), Acceglio (in provincia di Cuneo), Agliano Terme (in provincia di Asti), Agnosine (in provincia di Brescia), Agrate Conturbia (in provincia di Novara), Agrigento (in provincia di Agrigento), Agropoli (in provincia di Salerno), Agugliano (in provincia di Ancona), Agugliaro (in provincia di Vicenza), Aidomaggiore (in provincia di Oristano), Albaredo d'Adige (in provincia di Verona), Albignasego (in provincia di Padova), Albosaggia (in provincia di Sondrio), Alpignano (in provincia di Torino), Altopiano della Vigolana (in provincia di Trento), Alvignano (in provincia di Caserta), Antignano (in provincia di Asti), Anzano di Puglia (in provincia di Foggia), Appiano Gentile (in provincia di Como), Appignano (in provincia di Macerata), Appignano del Tronto (in provincia di Ascoli Piceno), Aprigliano (in provincia di Cosenza), Arignano (in provincia di Torino), Arquà Polesine (in provincia di Rovigo), Arsago Seprio (in provincia di Varese), Arzignano (in provincia di Vicenza), Asiago (in provincia di Vicenza), Asigliano Veneto (in provincia di Vicenza), Asigliano Vercellese (in provincia di Vercelli), Attigliano (in provincia di Terni), Aurigo (in provincia di Imperia), Avigliano (in provincia di Potenza), Avigliano Umbro (in provincia di Terni), Azeglio (in provincia di Torino), Bagnara di Romagna (in provincia di Ravenna), Bagno a Ripoli (in provincia di Firenze), Bagno di Romagna (in provincia di Forlì-Cesena), Bagnoli del Trigno (in provincia di Isernia), Bagnoli di Sopra (in provincia di Padova), Bagnoli Irpino (in provincia di Avellino), Bagnolo di Po (in provincia di Rovigo), Bagnolo in Piano (in provincia di Reggio nell'Emilia), Bagnolo Piemonte (in provincia di Cuneo), Bagnolo San Vito (in provincia di Mantova), Bagnoregio (in provincia di Viterbo), Bagolino (in provincia di Brescia), Baragiano (in provincia di Potenza), Barberino di Mugello (in provincia di Firenze).

Argomenti e tag correlati alla parola oggi


Argomenti che contemplano il tag oggi:

Nessun argomento che contempla il tag disponibile.

Tag correlati al tag oggi:

museo, mare, sede, greco, mondo, romano, lungo, mediterraneo, fiume, vista, tempo, secolo, archeologico, materiale, chiusa, terme, atmosfera, piazza, bella, sito, stile, centro, storico, mura, vita, protezione, cuore, furetto, casa, famiglia, cura, vitamina, base, borgo, turista, dialetto, romagnolo, forte, carnale, parte, nome, difesa, hockey, riso, pasta, carne, gastronomia, origine, cereale, pesce, giardino, victoria, tutti, genere, botanico, sauna, finlandese, benessere, beneficio, pianta, misura, gatto, persiano, pelo, carattere, tratta, penisola, natura, internazionale, pola, turismo, centrale, preistoria, chiesa, san, monastero, militare, due, tulipano, fiore, storia, valore, mento, intervento, chirurgia, chirurgo, plastico, laser, paziente, natale, tedesco, differenza, fascino, italiano, gente, periodo, famoso, esposizione, trucco, naturale, minerale, piacenza, palazzo, simbolo, vespa, ideale, prezzo, esempio, itinerario, possibile, quattrocento, livello, ristorante, porta, torre, gotico, sostituzione, importante, uno, spiaggia, meta, secondo, notte, viaggio, spagna, carlino, cane, compagnia, muso, rispetto, organico, parco, cinque, grande, divertimento, greca, isola, terra, luogo, sport, legno, paese, sci, villa, monumento, nazionale, costa, passeggiata, gradevole, monaco, ingrediente, governatore, azienda, golf, vino, cucina.


Frasi, immagini, articoli e libri contenenti la parola oggi


Frasi che contengono la parola oggi

Alcune frasi che contengono la parola oggi:

Ti auguro una notte piena di sogni
Ti auguro la più bella notte che possa esistere, oggi, come domani, come dopodomani e così via dicendo. Ti auguro una notte piena di sogni ogni volta che chiuderai gli occhi per dormire
Giorno di compleanno meraviglioso
Auguri perché oggi compi gli anni e perché domani non vedrai l'ora che arrivi presto un altro giorno così meraviglioso
Augurio che le cose migliorino
Ti auguro ogni bene di questo mondo e spero che le cose per la tua vita migliorino radicalmente a partire da oggi
Giorno giocoso e solare
Tanti auguri di un bellissimo compleanno a te quest'oggi così giocoso e solare!
Gioia per compleanno e amore
Prendi la gioia che ti auguro per oggi e moltiplicala per dieci, e otterrai un decimo dell'amore che provo per te



Articoli che contengono la parola oggi

Alcuni articoli che contengono la parola oggi:

Alessandria d'Egitto, scrigno ricco di cultura e tradizione
Alessandria d'Egitto, scrigno ricco di cultura e tradizione (estratti)

...  Sull'estrema punta occidentale, al posto dell'antico Faro di Alessandria, una delle sette meraviglie del Mondo Antico, si erige oggi il Forte di Quait Bey, sede del Museo Navale, tipico e maestoso esempio di architettura militare islamica del XV secolo ... Oggi, ispirandosi ad un gigante sole inclinato che sorge dal mare, uno spettacolare e ardito edificio si estende su un'area di 80 ...
Area archeologica di Fratte
Area archeologica di Fratte, area archeologica etrusco-sannitica situata alla periferia nord-orientale della città di Salerno (estratti)

... molti gruppi di Etruschi che provenivano da Amina, che ad oggi è Pontecagnano Faiano, si trasferirono nella valle del fiume Irno ... , fu occupata, come sopra accennato, da gruppo di popolazione etrusca proveniente, stando alle fonti storiche, da quella che oggi è Pontecagnano Faiano; i gruppi di etruschi si trasferirono non molto lontano dalla foce del fiume Irno per poi lasciare il post ai Sanniti che restarono nell'area fino al terzo secondo avanti Cristo ...
Bath, la città delle terme sotterranee
Bath, la città delle terme sotterranee (estratti)

... Dalla piazza si scende alla terme romane, Roman Baths, che si trovano oggi sei metri sotto il livello stradale ... Nel museo sistemato all'interno sono esposti i reperti trovati nel sito nel corso delle campagne di scavi a partire dal 1878: brani di mosaici pavimentali, sculture e rilievi, tra cui il frontone ricostruito del tempio di Silus Minerva; anche la splendida testa bronzea di Minerva apparteneva al museo, oggi visibile allo stato di rovine sotto la settecentesca Pump Room, annessa alle terme ... Oggi ospita un caffè che cerca di ricrearne l'atmosfera originale ...
Città Vecchia di Varsavia
Città Vecchia di Varsavia, magnifico centro storico di Varsavia ricostruito meticolosamente dopo la distruzione del centro storico originale (estratti)

... Anche se il centro storico di Varsavia è stato distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale, al pari di altre attrazioni della capitale polacca, la sua ricostruzione ha fatto sì che quello presente oggi a Varsavia sia comunque un bellissimo centro storico, ricostruito ottimamente nel 1955, centro che ha dato vita ad una più esterna Nuova Città (Nowe Miasto) di Varsavia, al di là delle vecchie mura di protezione della città ... Il primo centro storico di Varsavia ebbe vita nel XIII secolo, con tanto di mura di protezione intorno alla città, e se oggi si può ammirare un centro storico ricostruito molto fedele all'originale, il merito è del lavoro meticoloso condotto da studiosi che hanno lavorato anche con materiale fotografico e con alcuni dipinti del pittore italiano Canaletto ... Oggi si può passeggiare per la Piazza del mercato (Rynek Starego Miasta) del Centro Storico di Varsavia grazie al progetto, del XVIII secolo, di un architetto danese, Tylman van Gameren ...
Come adottare un furetto
Come adottare un furetto (estratti)

... Il mezzo oggi come oggi maggiormente utilizzato dalle associazioni animaliste di tutti i tipi è Internet, dunque è proprio agli strumenti tecnologici che dovremo rivolgerci per la ricerca dell'associazione che ci sembra più adatta alle nostre esigenze, e di conseguenza del furetto ...



Libri che contengono la parola oggi

Alcuni libri che contengono la parola oggi:

Confessioni di un Italiano (pagina 180)
di Ippolito Nievo (estratti)

... — L'ho salvato oggi di mezzo a quei furibondi che ci hanno assaltato oggi — soggiunse il prete ... Oggi, oggi vidi cosa cercavano i Turchi! ...
Decameron (pagina 60)
di Giovanni Boccaccio (estratti)

... Furon già i frati santissimi e valenti uomini, ma quegli che oggi frati si chiamano e così vogliono esser tenuti, niuna altra cosa hanno di frate se non la cappa, né quella altressì è di frate, per ciò che, dove dagl'inventori de' frati furono ordinate strette e misere e di grossi panni e dimostratrici dell'animo, il quale le temporali cose disprezzate avea quando il corpo in così vile abito avviluppava, essi oggi le fanno larghe e doppie e lucide e di finissimi panni, e quelle in forma hanno recate leggiadra e pontificale, in tanto che paoneggiar con esse nelle chiese e nelle piazze, come con le lor robe i secolari fanno, non si vergognano ... E dove gli antichi la salute disideravan degli uomini, quegli d'oggi disiderano le femine e le ricchezze; e tutto il loro studio hanno posto e pongono in ispaventare con romori e con dipinture le menti degli sciocchi e in monstrare che con limosine i peccati si purghino e con le messe, acciò che a loro che per viltà, non per divozione, son rifuggiti a farsi frati e per non durar fatica, porti questi il pane, colui mandi il vino, quell'altro faccia la pietanza per l'anima de' lor passati ...
Decameron (pagina 113)
di Giovanni Boccaccio (estratti)

... Ora, lasciando stare molti altri suoi modi spiacevoli e rincrescevoli, avvenne un giorno che, essendosi ella in casa tornata là dove Fresco era e tutta piena di smancerie postaglisi presso a sedere, altro non facea che soffiare; laonde Fresco domandando le disse: “Cesca, che vuol dir questo che, essendo oggi festa, tu te ne se' così tosto tornata in casa?” Al quale ella tutta cascante di vezzi rispose: “Egli è il vero che io me ne sono venuta tosto, per ciò che io non credo che mai in questa terra fossero e uomini e femine tanto spiacevoli e rincrescevoli quanto sono oggi, e non ne passa per via uno che non mi spiaccia come la mala ventura; e io non credo che sia al mondo femina a cui più sia noioso il vedere gli spiacevoli che è a me, e per non vedergli così tosto me ne son venuta ... Sentendo la reina che Emilia della sua novella s'era diliberata e che a altro non restava dir che a lei, se non a colui che per privilegio aveva il dir da sezzo, così a dir cominciò: –Quantunque, leggiadre donne, oggi mi sieno da voi state tolte da due in sù delle novelle delle quali io m'avea pensato di doverne una dire, nondimeno me ne pure è una rimasa da raccontare, nella conclusion della quale si contiene un sì fatto motto, che forse non ci se n'è alcuno di tanto sentimento contato ... Dovete adunque sapere che ne' tempi passati furono nella nostra città assai belle e laudevoli usanze, delle quali oggi niuna ve n'è rimasa, mercé della avarizia che in quella con le ricchezze è cresciuta, la quale tutte l'ha discacciate ... Tralle quali n'era una cotale, che in diversi luoghi per Firenze si ragunavano insieme i gentili uomini delle contrade e facevano lor brigate di certo numero, guardando di mettervi tali che comportare potessono acconciamente le spese, e oggi l'uno, doman l'altro, e così per ordine tutti mettevan tavola, ciascuno il suo dì, a tutta la brigata; e in quella spesse volte onoravano e gentili uomini forestieri, quando ve ne capitavano, e ancora de' cittadini: e similmente si vestivano insieme almeno una volta l'anno, e insieme i dì più notabili cavalcavano per la città e talora armeggiavano, e massimamente per le feste principali o quando alcuna lieta novella di vittoria o d'altro fosse venuta nella città ... Ora avvenne un giorno che, essendo Guido partito d'Orto San Michele e venutosene per lo Corso degli Adimari infino a San Giovanni, il quale spesse volte era suo cammino, essendo arche grandi di marmo, che oggi sono in Santa Reparata, e molte altre dintorno a San Giovanni, e egli essendo tralle colonne del porfido che vi sono e quelle arche e la porta di San Giovanni, che serrata era, messer Betto con sua brigata a caval venendo su per la piazza di Santa Reparata, vedendo Guido là tra quelle sepolture, dissero: “Andiamo a dargli briga”; e spronati i cavalli, a guisa d'uno assalto sollazzevole gli furono quasi prima che egli se ne avvedesse, sopra e cominciarongli a dire: “Guido, tu rifiuti d'esser di nostra brigata; ma ecco, quando tu avrai trovato che Idio non sia, che avrai fatto?” A' quali Guido, da lor veggendosi chiuso, prestamente disse: “Signori, voi mi potete dire a casa vostra ciò che vi piace”; e posta la mano sopra una di quelle arche, che grandi erano, sì come colui che leggerissimo era, prese un salto e fusi gittato dall'altra parte, e sviluppatosi da loro se n'andò ...
Decameron (pagina 164)
di Giovanni Boccaccio (estratti)

... Il quale, la mattina appresso levatosi, disse alla moglie: “Donna, ancora che la tua ritrosia non abbia mai sofferto che io abbia potuto avere un buon dì con teco, pur sare' io dolente quando mal t'avenisse; e per ciò, se tu crederai al mio consiglio, tu non uscirai oggi di casa”; e domandato da lei del perché, ordinatamente le contò il sogno suo ... La donna crollando il capo disse: “Chi mal ti vuol, mal ti sogna: tu ti fai molto di me pietoso ma tu sogni di me quello che tu vorresti vedere; e per certo io me ne guarderò, e oggi e sempre, di non farti né di questo né d'altro mio male mai allegro ... ” Disse allora Talano: “Io sapeva bene che tu dovevi dir così, per ciò cotal grado ha chi tigna pettina; ma credi che ti piace: io per me il dico per bene, e ancora da capo te ne consiglio che tu oggi ti stea in casa o almeno ti guardi d'andare nel nostro bosco ... ” La donna disse: “Bene, io il farò”, e poi seco stessa cominciò a dire: “Hai veduto come costui maliziosamente si crede avermi messa paura d'andare oggi al bosco nostro? là dove egli per certo dee aver data posta a qualche cattiva, e non vuole che io il vi truovi ... Oh! egli avrebbe buon manicar co' ciechi, e io sarei bene sciocca se io nol conoscessi e se io il credessi! Ma per certo e' non gli verrà fatto: e' convien pur che io vegga, se io vi dovessi star tutto dì, che mercatantia debba esser questa che egli oggi far vuole ... Ma tacendo ciascuno, impose la reina alla Lauretta che seguitasse; la qual disse: –Come costoro, savissime donne, che oggi davanti da me hanno parlato, quasi tutti da alcuna cosa già detta mossi sono stati a ragionare, così me muove la rigida vendetta, ieri raccontata da Pampinea, che fé lo scolare, a dover dire d'una assai grave a colui che la sostenne, quantunque non fosse per ciò tanto fiera ...
Giambi ed Epodi (pagina 4)
di Giosuè Carducci (estratti)

... Ma rompea superbo un canto Da l'ignudo petto ed ispido De gli adusti remator, Ch'oggi, vivono soltanto, Tizian, ne le tue tavole, Ignorati vincitor ... Ne la patria del Goldoni Dopo il dramma lacrimevole La commedia oggi si dà: De i grandi avi i padiglioni Son velari, onde una femmina Il mar d'Adria impalmerà ... Conte Carlo di Persano, Oggi a festa i bronzi rombano: Non mancate al lieto dì ... XII NOSTRI SANTI E NOSTRI MORTI A i dì mesti d'autunno il prete canta I morti in terra ed i suoi santi in ciel, E muta il suon de' bronzi, e l'are ammanta Oggi di lieto e doman d'atro vel ...