Come curare i tulipani tagliati

Se decidiamo di decorare la nostra casa in modo semplice ma molto originale, allora non ci resta che tagliare i tulipani coltivati con tanta fatica nel nostro giardino e metterli in un vasetto o dovunque riteniamo che possano allietare gli ospiti come meritano. E' questo il motivo per il quale gli amanti del giardinaggio sono sempre alla ricerca di nuovi metodi per curare i tulipani che vengono tagliati: potrebbero diventare secchi, perdere il loro vigore, appassire e non essere più adeguati come ornamento (e tra l'altro sarebbe anche sbagliato nei confronti dei nostri fiori). Quindi, se vogliamo davvero rendere la nostra casa una bellissima casa della primavera, scegliamo i tulipani più belli da tagliare e non dimentichiamoci di prendere alcune precauzioni perché restino sempre splendidi come quando li abbiamo estirpati.

Innanzitutto, se dobbiamo acquistare tulipani già tagliati, facciamo moltissima attenzione che debbano ancora sbocciare, e che quindi siano ancora adattabili e tutti gli ambienti e durino quindi, ovviamente, più a lungo. Un tulipano già schiuso, con tutti i petali spessi e grandi, durerà ben poco soprattutto se non piantato e non lasciato nel suo habitat. Potrà essere indubbiamente perfetto come decorazione nel caso dovessimo festeggiare qualcosa in casa e volessimo rendere l'ambiente adatto per l'occasione e molto allegro, ma se desiderassimo lasciare le nostre decorazioni floreali a lungo e rendere la nostra casa un meraviglioso giardino, allora dovremo scegliere tulipani non ancora schiusi, diciamo neonati, giovanissimi e che quindi possano farci compagnia ancora molto a lungo. Scegliamo con attenzione, dunque, anche i fiori coltivati da noi e da estirpare direttamente dal nostro giardino: devono essere ancora giovani, oppure dobbiamo scegliere quelli che ci sembrano più vivi e quindi più adatti a vivere in condizioni che non siano propriamente quelle in cui generalmente vivono. Una volta quindi estirpati i fiori oppure acquistati dal nostrofioraio di fiducia, sarà il momento di prenderci cura nel modo più giusto dei nostri tulipani tagliati, che in questo caso saranno senza dubbio più delicati e meno resistenti a tutte le temperature.

Come prima cosa è necessario precisare che i fiori presi dal fioraio, e che quindi dovranno affrontare un significativo tratto di strada prima di essere messi a loro agio in un vaso nella nostra casa, necessiteranno di un'adeguata protezione che non permetta loro di appassire o di seccarsi durante il tragitto. Avvolgiamoli in un tovagliolo di carta (facendo attenzione che non si attacchino piccoli pezzettini bagnati dall'acqua) o, altrimenti, in un tovagliolo di seta. Dobbiamo anche ricordarci che prenderci cura di un tulipano tagliato e messo in un vaso, non equivale a prenderci cura di un tulipano nato, coltivato e cresciuto in un vaso: non è assolutamente la stessa cosa, prendersi cura di un tulipano tagliato non è affatto un'impresa facile e gli esperti di giardinaggio sanno cosa significa esattamente. Dopo aver acquistato o estirpato i nostri tulipani, tagliamo le parti in eccesso, come ad esempio le foglie, prestando attenzione a non recidere parti vitali che potrebbero seriamente compromettere i nostri tulipani.

Successivamente, scegliamo un vaso delle corrette dimensioni e del corretto materiale, facendoci magari assistere dal nostro fioraio di fiducia. Puliamolo attentamente, senza utilizzare disinfettanti o detersivi che lasciano residui o che possano essere tossici per i fiori, e facciamo in modo che i tulipani possano vivere bene anche se tagliati e anche se nella nostra casa.

Tag: attenzione    casa    cura    essere    fiori    nostra    tulipano    vaso    

Altri articoli del sito ad argomento Tulipani del canale Fiori ed affini:

Come conservare i bulbi di tulipano forzati
I tulipani in vaso
Cosa fare quando i gatti mordono i cavi elettrici
Come coltivare il prezzemolo
Come addobbare la sala per il ricevimento