Articoli diamante

Articoli su diamante, con la parola diamante

Come determinare se un diamante è vero
Come determinare se un diamante è vero, strategie per distinguere i diamanti autentici dai diamanti falsi (estratti)

...Un diamante vero, com'è logico, si può rivendere, a differenza di quanto accade per un diamante falso, che avrà un valore bassissimo, pressoché inesistente...Esistono, quindi, dei piccoli stratagemmi che, quasi certamente, potranno farci identificare un diamante vero e farci invece riconoscere un diamante falso da cui stare alla larga e che non potremo certamente rivendere neanche al gioielliere di fiducia...E quali sono quindi questi "trucchetti" da utilizzare per scoprire se il nostro diamante è autentico o è falso? Si possono eseguire in casa o bisogna per forza andare da qualcuno per farci aiutare?Il metodo più efficace e certamente più definito che si può utilizzare per scoprire se il nostro diamante è vero o è falso è anche molto semplice da mettere in pratica...Non bisogna dimenticarsi che per tutti gli stratagemmi che si possono attuare che sono casalinghi e semplicissimi non bisogna acquistare prodotti particolari o cose di questo genere, ma bisogna soltanto impegnarsi per fare in modo che la risposta sia molto chiara e sia così evidente se il nostro diamante può essere rivenduto e a quale prezzo...Il primo metodo, come dicevamo, è il seguente: basterà mettere il nostro diamante su una superficie dove ci sono delle scritte, come ad esempio un libro o un giornale, o qualunque altro scarabocchio nero su bianco...Se si riuscirà anche solo minimamente ad intuire la scritta, molto probabilmente saremo davanti ad un diamante falso; se invece si vedranno dei semplici "raggi" tutti neri e non si riuscirà assolutamente a vedere cosa c'è scritto, allora il nostro diamante potrà essere vero...Un altro modo molto semplice ed anche curioso per scoprire la valditià del nostro diamante, riguarda quello di alitarci semplicemente contro, come si fa per pulire gli occhiali e per pulire i vetri, e vedere quale sarà l'effetto...I diamanti veri disperdono con moltissima velocità il calore, mentre quelli falsi lo trattengono abbastanza a lungo; se il nostro gioiello smetterà da subito di essere appannato, molto probabilmente il diamante sarà vero, se invece rimarrà così per qualche secondo o più, sarà chiaramente un diamante falso...Un altro metodo che però non ha un'efficacia comprovata è quello di prendere un pezzettino di vetro e metterlo vicino al diamante, preferibilmente alla luce del sole; il diamante dovrà brillare almeno il doppio del pezzo di vetro, dovrà riflettere moltissimo la luce, sebbene non è necessario che sia luce chiara...Cos'altro si può fare per verificare se effettivamente il nostro amato diamante è autentico? Si potrà optare, tra gli ultimi tentativi, per un metodo che però potrebbe causare dei piccoli problemi al diamante (cosa che, comunque, non succede molto spesso)...Prenderemo un bicchiere, lo riempiremo moltissimo d'acqua e a questo punto metteremo dentro il diamante, che non dovrà essere buttato o lanciato, perché rischierebbe di andare subito sul fondo...Se, dopo averlo adagiato sull'acqua con delicatezza, andrà sott'acqua ugualmente, sarà in tutta probabilità un diamante vero, se invece continuerà a galleggiare sarà quasi al 100% un diamante falso...
Come scegliere i diamanti
Come scegliere i diamanti, sulla base di quanto possiamo spendere e sulla base della purezza, della chiarezza, del taglio, della bellezza e della forma (estratti)

...Abbiamo deciso di acquistare per noi o per un familiare un diamante prezioso, che magari abbia un significato specifico che vogliamo sia rappresentato come merita, oppure che sia di un colore che adoriamo particolarmente e che vogliamo abbinare ai nostri migliori capi di abbigliamento...Come dovremo fare per scegliere un diamante che sia un buon regalo per qualcun altro ma anche per noi stessi, qualora lo volessimo? In base a cosa si sceglie un diamante bello da indossare e sfoggiare? Sicuramente in base alla purezza, ovverosia al suo valore, se non badiamo a spese, altrimenti in base al prezzo, se vogliamo sì fare un regalo che "durerà per sempre", come vuole la tradizione, ma che allo stesso tempo non ci faccia spendere troppo, ferma restando una certa attenzione verso la bellezza, la forma e molto altro ancora...Scegliere un diamante che abbia un "bel taglio" non vuol dire scegliere un diamante che abbia una forma gradevole ai nostri occhi, ma che abbia una bella luce, un colore sufficientemente vivido e di una tonalità molto accesa, che riesca a riflettere la luce sia artificiale sia naturale brillando e che, quindi, sia di buona qualità...Scegliere invece un diamante che abbia una "bella forma", significa esattamente quello che sembra, ossia scegliere un diamante che abbia un aspetto gradevole, triangolare, romboidale, rotondo o altro...Come secondo punto, cerchiamo di capire cosa cerchiamo da un diamante e, sulla base di ciò, stabiliamo un budget che non sia né esagerato né talmente basso da non trovare nessun diamante di effettivo valore...Dopo aver deciso tutto ciò, gran parte del lavoro sarà stato fatto perché ci basterà soltanto rivolgerci ad un esperto che sappia indicarci esattamente qual è il diamante di cui abbiamo bisogno; esistono anche su questo fronte alcuni trucchetti, perché per esempio basterà scegliere un diamante di qualunque tipo che sia classificato dalle più importanti organizzazioni come "molto buono" o "eccellente"...Con questo tipo di formula riusciremo ad ottenere un diamante non falso, di buona qualità, molto brillante ma alo stesso tempo riusciremo a risparmiare qualche soldo che potrà tornarci utile in futuro...Bisogna tenere presente che acquistare un diamante da Internet senza averlo visto dal vivo, magari con la dicitura "usato" e da un privato anziché da un'azienda, potrebbe riservarci bruttissime sorprese...Non bisogna mai credere ai prezzi incredibili e stracciati, ai diamanti quasi regalati che potranno darci tantissime soddisfazioni ad un prezzo molto conveniente; spessissimo, soprattutto se stiamo parlando di privati, ci arriverà a casa un diamante di qualità molto bassa, che non sarà stato fabbricato in Italia o in Europa, e che magari arriverà dopo moltissimo tempo, anche dopo due mesi, sempre ammettendo che arrivi...Sarà in questo modo che potremo acquistare un diamante realmente bello e, perché no, anche conveniente...Certamente un diamante che sarà in grado di stupire la festeggiata!...
Il diamante Koh-i-Noor
Il diamante Koh-i-Noor, una pietra unica molto preziosa in grado di sedurre ed incantare chi la sfoggia e, parimenti, chi la guarda (estratti)

...acquistare invece sì!La prima pietra più preziosa è avvolta nella leggenda e nel mistero, ma ciò che non è misterioso è invece il suo prezzo a dir poco spropositato: stiamo parlando del famoso diamante Koh-i-Noor, in vendita al modico prezzo di 140 milioni di euro, conosciuto fino a poco fa come il più grande e luminoso del mondo...Dal preciso momento in cui questo diamante così insolito, così bello e brillante fu estratto, nacquero le prime affascinanti leggende sul suo conto, che purtroppo scatenarono anche brevi guerre e incomprensioni; il diamante fu ereditato da sultani e nobili vari, dopo la drastica decisione del sultano di Delhi di disfarsene, in seguito ad un'apparizione che gli suggeriva di liberarsi del suo più grande amore e tesoro per guarire suo figlio dalla terribile malattia che lo affliggeva... A questo punto, narra la leggenda, che il preziosissimo diamante fu esposto, dopo apposito ordine della Regina, al Crystal Palace durante l'esposizione affinché tutti potessero vedere il gioiello della regina; una grande svolta nella vicenda, comunque, si ebbe quando il gioielliere di corte scelse di effettuare un taglio diverso per valorizzare lucentezza e brillantezza del Koh-i-Noor...Questa pietra preziosa venne così trasformata in una pietra ovale, e successivamente questa scelta coraggiosa ebbe l'approvazione dei migliori gioiellieri del mondo, i quali si dimostrarono anche soddisfatti dalla scelta di affidare questo diamante preziosissimo e costosissimo nelle mani della Regina Vittoria...Per questioni logistiche, il diamante è stato incastonato al centro della croce maltese della tiara di Elizabeth Bowes-Lyon, la Regina Madre, e ad oggi è l'unico luogo nel mondo dove lo possiamo trovare...Tuttavia, sono state create alcune imitazioni che quindi ne consentirebbero l'acquisto, sebbene l'unico diamante Koh-i-Noor sia a Londra; ma, per l'appunto, si tratterebbero soltanto di imitazioni e anche piuttosto costose, alla portata di pochi...Da tenere presente che le motivazioni del costo del Koh-i-Noor non vanno ricercate nelle sue nobili origini e nelle sue travagliate vicende passate, bensì nel numero di carati che contraddistinguono questo gioiello rispetto a tutti gli altri: stiamo appunto parlando di un diamante costituito dalla bellezza di 105,602 carati, che lo rendono insieme a tutto il resto il diamante più raro e prezioso del mondo...
Il diamante mandarino: diffusione e carattere
Il diamante mandarino: diffusione e carattere (estratti)

...Il diamante mandarino è un uccello domestico diffuso con un altro nome, "diamantino": il suo vero nome è diamante mandarino e si tratta di un passeriforme dalla longevità inferiore a quella che generalmente si attribuisce a questi tipi di uccelli...I punti di forza del diamante mandarino sono le sue attitudini spettacolari, difficili da reperire in altri esemplari di questo genere...Il diamante mandarino è nato e si è sviluppato nei pressi dell'Isola di Timor, da dove poi è iniziata la sua espansione in quasi tutta l'Australia e gran parte dei luoghi vicini; ciononostante, però, è più facile osservarlo nelle verdeggianti pianure australiane...Il diamante mandarino infatti è solito svolazzare, ovunque si trovi, nelle distese verdi ed è solo lì che lo si può osservare in libertà, bello come quando è in cattività...Il disformismo sessuale, che è utile saper riconoscere in caso di acquisto da negozianti e non da allevamenti che dovrebbero saper individuare fin da subito il sesso del proprio diamante mandarino, non è molto evidente ma si può intuire se si conoscono i trucchi del genere: ad esempio, possiamo rimanere all'ascolto e verificare se l'uccello canta, poiché in tal caso di tratterà di un maschio...Dal punto di vista caratteriale, invece, abbiamo davanti un uccello domestico dalle mille particolarità che bisogna assolutamente conoscere prima dell'acquisto (o dell'adozione, nel caso in cui fossimo intenzionati a rivolgerci ad una delle associazioni animaliste che si occupano del recupero e della successiva adozione di trovatelli appartenenti a specifici generi): ad esempio, non dobbiamo dimenticare che questo uccello più degli altri deve avere sempre a disposizione uno spazioso abbeveratorio, oppure una vera e propria mini vasca da bagno: il diamante mandarino adora bagnarsi, difatti anche nel suo stato selvatico possiamo trovarlo a fare un bel bagno in qualche pozzanghera...