Articoli rosa

Articoli su rosa, con la parola rosa

Coltivare le rose nere
Coltivare le rose nere (estratti)

... La rosa chiamata "Black Baccara" è tra le più consigliate per coloro che amano le rose nere, perché si tratta di una rosa particolarmente scura che può sembrare, soprattutto in assenza di riflessi, una rosa nera ... Viene anche consigliata, dal punto di vista della tonalità, la "Black Jade" che però è una rosa molto delicata e complicata, che può dimostrarsi davvero troppo vulnerabile e soggetta a malattie di vario genere, che poi dovrebbero essere affrontate con moltissime difficoltà ... La "Midnight Blue" è una rosa tendente al viola, che però è molto scuro e molto spesso viene considerato, però, il fiore del lutto per via del viola molto scuro ...
Come addobbare la sala per il ricevimento
Come addobbare la sala per il ricevimento (estratti)

... Sul commercio possiamo trovarne con alcuni con l'apposita dicitura, ormai mondialmente nota, "Viva gli sposi!" oppure con sopra scritti altri messaggi che augurano il bene per le nostre nozze; attenzione come sempre ai colori eccessivi che netrino in contrasto fra di loro, ad esempio non scegliamo fiori gialli e palloncini rosa o di un altro colore ... Il giallo chiaro ed il bianco si abbinano bene, e i palloncini per l'occasione possono essere raccolti a bouquet; anche il rosa e il bianco fanno un bell'effetto ... Ormai possiamo trovare palloncini di tutte le forme e colori, e quelli modellabili possono essere fatti senza troppe complicazioni a forma di rosa o altri fiori: se vogliamo evitare di scegliere qualcosa di eccessivamente scontato o tradizionale, possiamo modellare i palloncini a forma di rosa bianca come abbiamo detto sopra, per dare un tocco di estrema originalità al nostro matrimonio ... Non dimentichiamo i segnaposto, le statuette, i cristalli, i lampadari fascinosi e qualunque altra cosa possa aggiungere un tocco di elegante sobrietà e di luce al nostro ambiente; potremo inoltre stendere tappeti di petali bianchi, ghirlande color rosa chiaro sempre in abbinamento con la scelta dei fiori e degli altri materiali presenti, piccole pianticelle o alberelli che non siano fiori a cui magari appendere ghirlande bianche e setose ma che non richiamino eccessivamente lo stile natalizio, che ovviamente non c'entrerà nulla con la nostra celebrazione ...
Come innaffiare le rose
Come innaffiare le rose (estratti)

... Per capire quanto effettivamente bisogna innaffiare le rose, bisogna considerare quella che frequentemente verrebbe definita una particolarità: ossia consierare quando ha iniziato a sbocciare e a formarsi la rosa in questione, valutare l'età in parole povere, ed esattamente come si farebbe con un animaletto che deve crescere o con un bambino che deve svilupparsi bisogna dosare la quantità d'acqua perché la rosa possa riceverla in grandi quantità e in questo modo crescere con più facilità e resistenza ... Una rosa di quattro mesi, per esempio, che ha iniziato a fiorire e a sbocciare da soli quattro mesi, necessiterà di essere bagnata molto di frequente perché riceva tutta l'"alimentazione" di cui ha bisogno ... Altrimenti, si rischierebbe di non farla crescere nel modo corretto e di avere quindi una rosa adulta (ammesso che riesca a sopravvivere) scolorita, davvero del tutto inadeguata come decorazione e simbolo dei nostri errori ... Un particolare sguardo, se abbiamo piantato le rose in giardino, anche alla temperatura, la stagione e l'umidità dell'aria: non c'è bisogno di dire che in estate l'acqua viene prosciugata in fretta dai potenti raggi solari che non permettono alla rosa di nutrirsi adeguamente, con tutta l'acqua a disposizione ...
Come mantenere fresche le rose recise
Come mantenere fresche le rose recise (estratti)

... Come primo punto è indispensabile tenere presente che la regola secondo la quale il vaso debba essere sempre pulitissimo quando inseriamo la rosa è reale, ma bisogna tenere presente che nel caso avessimo deciso di mettere la nostra rosa nell'acqua e non nella terra, non dovremo assolutamente cambiare l'acqua ogni giorno o ogni due ... In questo modo, rischieremmo di eliminare tutte quelle sostanze vitali sprigionate dalla nostra rosa per il tempo che è rimasta nell'acqua, rischiando così che la rosa non solo non resti fresca ma soprattutto appassisca, cosa che purtroppo è frequente in una rosa recisa ... Qui però bisognerà fare indubbiamente attenzione a mettere la rosa all'interno di acqua e aspirina effervescente solo dopo che quest'ultima si sarà opportunamente sciolta; se non lo faremo, rischieremo di danneggiare anche in modo definitivo la nostra rosa, che allora potrebbe davvero appassire prima del previsto ...
Come seccare i petali di rosa
Come seccare i petali di rosa (estratti)

... Le rose hanno un fascino speciale e quando i petali diventano secchi possono essere conservati e custoditi in modo speciale, grazie al quale potremo ricordarci di un regalo che ci ha fatto sognare o alternativamente di una rosa che abbiamo colto durante una vacanza, una passeggiata, o qualunque altra cosa ... Come si fa, quindi, a far essiccare le rose in modo tale che possano essere custodite eternamente e poi eventualmente ricontrollate, per rievocare un ricordo o, magari, per traslocare quando arriverà il momento?Se abbiamo ancora la rosa che per esempio ci è stata regalata, scegliamo i petali che siano più rigogliosi, non quelli che stanno già per appassire, stanno per scolorire o che iniziano a cambiare colore gradualmente ... Una rosa che ha un bellissimo profumo è probabilmente una rosa giovane, molto "viva", che si può senza dubbio prendere per essiccare perché questo sarà tutto più facile ... Dopo aver individuato i petali più grossi e più semplici da estirpare, non strappiamoli nello stile "m'ama, non m'ama", ma prendiamoli dalla radice servendoci di forbici o di altri oggetti appuntiti, come ad esempio un coltellino svizzero che possa tagliare dal basso i petali, senza però correre il rischio di danneggiare gli altri petali o il gambo della nostra rosa, che potrà essere conservato anche se potranno insorgere alcune complicazioni ... Ci sono alcune persone che preferiscono mettere i petali di rosa nel microonde, dopo averli adeguatamente coperti e protetti, ma in questo modo si corre il rischio di danneggiarli inevitabilmente ...
Gli antibiotici naturali
Gli antibiotici naturali, come l'aloe vera, l'aglio, che ha proprietà ipotensive, e i semi di pompelmo contro l'herpes. (estratti)

... Sono antibiotici naturali anche la rosa canina e il polline ... Si tratta di un estratto delle corteccia della Tabebuia impetiginosa, dai fiori rosa o rossi, una pianta amazzonica di cui sono certe le qualità terapeutiche antifungine e immunostimolanti ... Insieme alla rosa canina e al polline, tutte queste sostanze alzano le difese immunitarie in modo completamente naturale ...
Il genere sentimentale
Il genere sentimentale (estratti)

...

Nell’Inghilterra del XIX secolo nasce il romanzo rosa che, sin dagli albori, viene riconosciuto come gran successo ... Dal genere rosa poi è nato un sottogenere detto chick-lit ...

L'innesto della rosa
L'innesto della rosa (estratti)

... Le tipologie di rose che vengono usate più frequentemente per fare gli innesti sono soprattutto la rosa multiflora e la rosa canina, ma se pensiamo di esserne capaci diamo libero sfogo alla nostra fantasia e scegliamo la rosa che ci sembra più adeguata ... Per quanto invece concerne la rosa canina e la rosa multiflora, specialmente la prima è adatta a qualunque tipo di esigenze essendo un fiore molto versatile che può adeguarsi a vivere anche in determinate condizioni che per altre rose potrebbero risultare letali ... Al contempo, di questa rosa bisogna assolutamente segnalare il fatto che ha radici molto robuste, cosa che può certamente aiutare nella prima, fondamentale parte dell'innesto ... Per quanto riguarda, invece la rosa multiflora, può vantare delle radici che non scendono molto in profondità, cosa che indubbiamente ci consentirà di tenere il vaso ornamentale all'interno del nostro appartamento, rendendo così l'innesto in formato nano o miniatura, caratteristico per quanto riguarda questo tipo di rose ...
La marmellata di rose
La marmellata di rose (estratti)

... Come primo punto bisogna specificare che non tutte le rose sono commestibili, per questa ragione bisogna rivolgersi ad un fiorista o portare i petali di rosa che abbiamo selezionato da un esperto serio e specializzato, che possa aiutarci e consigliarci dicendoci se i petali che abbiamo scelto appartengono ad una tipologia di rosa edibile ... Tutto ciò sarà indipendente dal colore: sia le rose bianche, sia quelle rosa sia quelle rosse possono essere mangiate, poiché non dipende di certo dalle tonalità dei petali ma dalla tipologia ... Quindi la nostra priorità dovrà essere quella di comprendere se il tipo di rosa che abbiamo scelto può essere commestibile; in linea generale tutte le rose possono essere mangiate, le eccezioni sono molto poche, ma non possiamo basarci su una statistica ove è in gioco addirittura la vita di chi si nutrirà della nostra marmellata ... Capito finalmente che la rosa che abbiamo scelto è commestibile, potremo avviare il procedimento per rendere i nostri petali marmellata ... La rosa di Damasco è tra le più utilizzate per fare la marmellata, comunque andrà bene anche la Old English ... Da tenere in considerazione anche il fatto che generalmente non viene consigliata una marmellata fatta con vari tipi di rosa di differenti colori; potrà essere molto bella dal punto di vista estetico, ma sicuramente sarà un altro paio di maniche, sia nel bene che nel male, dal punto di vista del gusto, perciò soprattutto in presenza di ospiti dovremo assolutamente scegliere una rosa di un unico colore, magari delle tipologie di cui sopra ...
La rosa arcobaleno
La rosa arcobaleno (estratti)

... Come primo punto, dobbiamo procurarci una rosa, come è chiaro, ma preferibilmente dovrà essere con dei petali molto ampi ... Le rose bianche vengono predilette per quest'operazione, perché naturalmente assumeranno i colori in un modo molto più evidente delle rose rosse o rosa, e i petali dovranno essere davvero molto grossi e spessi proprio perché in questo modo potremo applicare con maggiore precisione il colore e soprattutto potremo anche sfoggiare le nostre rose, che appariranno più belle e più colorate ... Certamente un altro paio di maniche, però, coltivare una rosa bianca per poi trasformarla in una splendida rosa arcobaleno, magari impegnandosi in compagnia dei bambini che si divertono moltissimo a fare questi spettacolari lavoretti che rendono molto più bella anche la casa ... Una volta trovata o estirpata la rosa bianca che vogliamo utilizzare, prendiamo un coltello che sia piuttosto affilato o di dimensioni importanti e tagliamo la parte finale del gambo, preferibilmente con molta precisione ed utilizzando un righello che possa consentirci di portare a termine il lavoro con ancora più facilità, e successivamente dividiamo a metà la parte più alta del gambo ... Dopo aver stabilito quali saranno i colori da utilizzare, non dovremo assolutamente prendere dei pennelli come molti immaginano né procurarci chissà quali materiali per non danneggiare eccessivamente la rosa: dovremo invece immergere la parte tagliata dello stelo (e per questo dovremo fare moltissima attenzione a tagliare nel modo corretto questa parte della rosa) nel colorante, e a questo punto dovremo mettere in pratica la cosa più "complicata" di tutta l'operazione: ci toccherà allineare due bicchieri, e mettere una parte del gambo in un bicchiere e una parte del gambo nell'altro ...
Le rose a stelo lungo
Le rose a stelo lungo (estratti)

... Come si curano, come si piantano e come si fa ad occuparsi delle rose a stelo lungo? Innanzitutto dobbiamo scegliere se metterle in giardino, inserendole in un cespuglio o creando proprio il cespuglio da zero, oppure se piantarle in un vaso da lasciare in casa, bellissimo da vedere e soprattutto ottimo se sappiamo che poi questa rosa dovrà essere regalata ... Potremo quindi trapiantare una rosa già nata, o assistere allo spettacolo di un fiore che sboccia acquistando i semi di queste tipologie, che troveremo facilmente anche negli ecommerce online che vanno moltissimo di moda anche per quanto riguarda il giardinaggio ... La Monna Lisa è un'altra rosa a stelo lungo, di sicuro dai colori maggiormente vivaci e sgargianti, perfetta per le decorazioni delle case dai colori meno vivi, poiché saprà certamente ravvivare l'ambiente migliorandolo ... Un altro trucchetto che è indispensabile da tenere presente quando si sceglie di piantare una rosa a stelo lungo, riguarda il fatto che l'unico fiore che deve continuare ad essere mantenuto in vita è quello più alto ... Non bisogna dimenticare che molto spesso gli altri fiori si allungano quindi potranno essere tagliati e successivamente anche regalati; gli esperti di giardinaggio però si accorgeranno che non si tratta della rosa principale, quindi attenzione alle brutte figure! Come altra cosa, queste rose a stelo lungo vengono spesso inserite nei cespugli del proprio giardino, oppure i cespuglietti che vengono tenuti in casa a scopo decorativo: come dicevamo, queste piante non necessitano di moltissima attenzione ed è questo il motivo per il quale possono essere innaffiate anche una volta ogni due giorni ...
Le rose del deserto
Le rose del deserto (estratti)

... Gli amanti del giardinaggio che adorano dedicare molto tempo alla coltivazione delle proprie piante vorranno assolutamente possedere e far crescere la rosa del deserto, tanto bella quanto rara e fraintesa: anche in Italia e in Europa è facile trovare i semi, che poi pianteremo e seguiremo con moltissima attenzione, perché non sono fiori così semplici come si può credere ... Per farlo potremo acquistare dal fioraio di riferimento una pianta di rosa del deserto già viva e sviluppata, in modo tale da poter capire da soli se è sana e se è talmente buona da poter prendere i semi; altrimenti, potremo chiedere allo stesso fiorista di farci dare i semi, che però non sono semi comuni e quindi dovremo prepararci a vedere dei semi esteticamente diversi rispetto a quelli che generalmente si vedono nel campo del giardinaggio ... Se abbiamo già acquistato una pianta di rosa del deserto, prendiamo i semi che avrà prodotto una pianta sana e matura, togliamoli e avvolgiamoli con dello spago buono e resistente, che faccia difficoltà ovviamente a spezzarsi o a disfarsi completamente, in seguito mettiamoli ad asciugare senza esporli ad eccessive fonti di calore che potrebbero davvero nuocere in modo grave ... Bisogna, perciò, fare attenzione a modificare un contenitore se non ne abbiamo nessuno che possa davvero soddisfare le esigenze della rosa del deserto ...
Le rose orientali
Le rose orientali (estratti)

... Quali sono, dunque, le rose orientali? Possono crescere anche in Europa o necessitano delle temperature asiatiche? Come si chiamano e dove possiamo trovarle?Come prima cosa, bisogna nominare la rosa più complicata da trovare in Europa e in particolar modo in Italia, ma soprattutto forse la più difficile da far nascere e da far crescere ... Stiamo parlando della rosa orientale per eccellenza, ossia la rosa Moyesii ... Un'altra rosa antica orientale è la Latibracteata, dall'aspetto magnifico, di un lilla particolarmente acceso e dalla storia molto affascinante, antica, da far risalire alle più belle leggende della storia cinese ed orientale ... E' tra le rose più belle dal punto di vista estetico e per chi ama le storie antiche può essere anche una rosa della quale parlare, un fiore tutto da scoprire e da raccontare ... Va anche menzionata la spettacolare rosa sericea, cresciuta anticamente in Birmania, nella stessa Cina, nell'India settentrionale e nel Bhutan, dove ha riscosso maggiore successo e dove ad oggi possiamo trovare rigogliose coltivazioni che, per chi le conosce, possono essere davvero magnifiche mete turistiche perché particolarmente affascinanti e differenti dal nostro stile di rosa ... C'è un'altra rosa che bisogna senza dubbio ricordare quando si parla di fiori orientali, ed è la rosa farreri Persetosa, con un colore lilla delicato, proveniente dall'antica Cina e di un colore estremamente, come abbiamo detto, delicato, e dall'aspetto setoso, aspetti che la fanno amare da tutti coloro che apprezzano cimentarsi nel giardinaggio ...
Make up di San Valentino
Scopriamo i make up per la festa di San Valentino, per avere un trucco perfetto romantico e sensuale allo stesso tempo. (estratti)

... Make up romantico con il trucco rosa e viola: più importante del regalo al partner, è senz'altro il trucco ... Suggeriamo un makeup per gli occhi con le tonalità del rosa e del viola ... A metà dell'occhio stendete l'ombretto rosa, fino ad arrivare alla piega della palpebra, e adesso passiamo all'ombretto viola ... Ora ripassiamo nella piega dell'occhio, l'ombretto rosa, e poi mettiamone un po' anche sull'ombretto viola, disteso precedentemente ... Per le labbra stendiamo il rossetto rosa, che abbiamo scelto per completare il maquillage, e non dimenticate il mascara nero ...
Potare le rose
Potare le rose (estratti)

... <rosa che ha reso la tua rosa così importante>>, diceva il Piccolo Principe nel celebre libro a lui dedicato, ed è in effetti la verita: coloro che si dedicano tutti i giorni al giardinaggio riescono a capire che cosa possa significare davvero questa frase ... Come si fa, però, a tagliare il fiore più diffuso che esista, ossia la rosa? Ci sono delle regole da seguire, o bisogna semplicemente guardare e decidere a prima vista in che modo tagliare e a che altezza? Bisogna informarsi prima di iniziare ad avviare questa procedura, ma non è tutto così semplice ... Se dobbiamo trasferire i nostri fiori in un altro vaso, sarà indispensabile che sia ben pulito soprattutto se nello stesso è morta recentemente un'altra rosa, o ha vissuto qualunque altro fiore; per evitare che dentro ci siano dei virus o dei batteri, puliamola attentamente, mettendola in lavastoviglie e facendo attenzione a non danneggiarla ... Se non disponiamo di una lavastoglie funzionante, utilizziamo un detergente apposito per vasi oppure un qualunque altro detersivo che però non sia troppo aggressivo e, dopo aver risciacquato, prestiamo attenzione che non siano rimasti residui di non nessun genere, onde evitare complicazioni quando taglieremo la rosa e la sposteremo ... Quindi non tagliamo ovunque si veda che c'è un germoglio, ma prestiamo particolare attenzione alla "gioventù" di questo bocciolo e facciamo attenzione ai dettagli per comprendere a fondo (ciò dovrà essere necessario soltanto se non controlliamo la rosa quotidianamente: facendolo, ci accorgeremmo senza dubbio il momento in cui nasce un germoglio e inizia, appunto, a germogliare) ...