Articoli pianta

Articoli su pianta, con la parola pianta

Come coltivare il prezzemolo
Come coltivare il prezzemolo (estratti)

... Sia che si voglia puntare al risparmio sia che si voglia sfruttare un vasto giardino e mettere in pratica la passione per il giardinaggio che moltissime persone possiedono, quella di prezzemolo è una pianta molto facile da piantare e da gestire, ma non è adatta a tutti i principianti ... Se invece siamo amanti del giardinaggio e vogliamo occuparci dal principio della nostra pianta, naturalmente dovremo inserire i semi nel terreno ... Il prezzemolo può essere coltivato in vaso nel caso non avessimo un giardino, ma come sempre è preferibile piantare quantomeno sul balcone o dove arriva dell'aria e del sole ... Facciamo attenzione a non esporre, come al solito, ad eccessive fonti di calore la nostra piantagione di prezzemolo e scegliamo la varietà che ci sembra più adeguata ... Successivamente dovremo preparare il terreno dove inserire i fiori (il prezzemolo non esiste in bulbi, questo va assolutamente ricordato), e dovrà essere anzitutto molto nutriente per la pianta, che al contrario di quanto si possa credere è piuttosto delicato ... Ovviamente dovremo fare attenzione a non far "affogare" una pianta come questa, ma nemmeno a lasciarla asciutta ... Come ultima cosa, dovremo prestare particolare attenzione ad evitare che le erbacce crescano eccessivamente o rischieranno di soffocare la nostra pianta ...
Come coltivare le fragole
Come coltivare le fragole (estratti)

... La pianta delle fragole è difficile da gestire o da coltivare? No, ma dovremo tenere in considerazione alcuni aspetti che potranno aiutarci davvero molto ... La fragola che appartiene alla pianta rifiorente o perenne è quella che generalmente viene prediletta dagli amanti del giardinaggio, per via del fatto che dura moltissimo, a volte arriva a vivere anche sette anni, e soprattutto non fruttifera solo una o due volte all'anno durante determinati mesi, ma al contrario lo fa spessissimo, dandoci fragole magari anche nel corso della stagione più fredda ... La pianta di fragola è una delle poche che sarebbe preferibile non coltivare direttamente dal seme, ma acquistare rivolgendoci ad un negozio esperto già in piantina ... La fragola si può anche tenere in casa, ma comunque trapiantarla nel nostro orto non sarà assolutamente complicato, perché al contrario di quanto si possa credere il cespuglietto di fragole è particolarmente robusto e può resistere anche in condizioni estreme (non climatiche) ... Facciamo attenzione che il verde sia sgargiante, che non siano presenti spore di nessun genere e cerchiamo di accertarci in tutti i modi delle condizioni della pianta ... È una pianta adatta ai climi tropicali, alle città dove d'inverno non scende quasi mai la neve, che rischierebbe di far morire tutti i cespugli ... Come ultimo punto, se vogliamo piantarle direttamente dai semi per aumentare la nostra soddisfazione quando saranno pronte e la mangeremo, non dimentichiamo di scegliere il periodo dell'anno giusto, che generalmente è luglio o agosto ...
Come coltivare le mimose
Come coltivare le mimose (estratti)

... Dovremo seguire alla lettera i suggerimenti del fiorista, magari chiamando un giardiniere esperto da lui consigliato all'occorrenza, per trapiantare se è il caso o per coltivare, dovremo informarci acquistando enciclopedie sui fiori e dovremo essere davvero disposti a fare il bene del nostro giardino ... Non è quindi una precauzione che concerne soltanto questa splendida pianta, ma informarsi è il primo passo quando si parla di qualunque settore, in particolar modo, ovviamente, il giardinaggio, dove ogni fiore ha esigenze differenti ... Arriviamo dunque al punto: come si coltiva la mimosa? I fiori di mimosa non sono neppure così delicati come si può credere, non stiamo assolutamente parlando di un fiore esotico che necessita di chissà quali attenzioni, al contrario di una pianta molto rustica che ha bisogno delle attenzioni di base e di un po' di competenza, perché ha bisogno anche che ci occupiamo dei rametti, delle foglie e di tutti i piccoli dettagli che alternativamente verrebbero trascurati ... Stiamo parlando di un tipo di pianta che si può coltivare unicamente (con le dovute eccezioni, certo, ma sarà davvero molto raro e non troveremo alternative se non facendo costosi ordini online, spendendo più di spedizione che di tutto il resto) mediante il seme, che andremo ad acquistare anche nei semplici centri commerciali più forniti ... Chi ha un giardino, generalmente, desidera piantare subito le piante più diffuse e la mimosa è quella che ha il più grande significato simbolico dopo la rosa ... La mimosa non ci metterà molti mesi per maturare, sbocciare, fiorire; se vogliamo occuparci di questo tipo di pianta in modo un po' più semplice, basterà soltanto prendersi cura del seme inserendolo in un batuffolo di cotone ... Dovremo innaffiare la nostra mimosa molto raramente, preferibilmente quasi mai soprattutto se la pianta sarà esposta a frequenti piogge, ed occuparci in modo particolare della temperatura, che sarà il vero problema della mimosa: attenzione che non vadano mai sotto lo zero ma neppure che si dimostrino troppo alte, attenzione, dunque, a non passare da un eccesso all'altro ma pensare soprattutto alla moderazione! ...
Come far vivere a lungo la mimosa
Come far vivere a lungo la mimosa (estratti)

... Se abbiamo deciso di coltivare una pianta di mimosa per vederla crescere in tutto il suo splendore ed eventualmente per regalarla l'otto marzo, allora desidereremo farla crescere e vederla anche vivere per moltissimo tempo ... La mimosa è una pianta rustica e resistente, che necessita di poche attenzioni in confronto a moltissimi altri fiori, ed è questo il motivo per cui viene preferita da tante persone ... Anche se l'abbiamo piantata sbagliando, sarà sempre il momento giusto per farci aiutare da un giardiniere a ripiantarla, trasferirla, farla vivere un'altra volta ... Se abbiamo scelto un terreno sbagliato che impedisce di drenare correttamente l'acqua, allora facciamo subito una scelta diversa e scegliamo il terreno che più si adatta ad una pianta così straordinaria come la mimosa: basterà scegliere una composizione che sia prevalentemente a base di humus, ossia la composizione organica maggiormente consigliata per piante come questa, e poi che abbia buonissime capacità di drenare l'acqua ... Dobbiamo cercare di trovare anche un riparo che tenga la nostra pianta sufficientemne al caldo quando è inverno, e naturalmente dovremo prestare attenzione ad evitare che la mimosa entri in contatto con la neve ... Nonostante a marzo faccia ancora freddo, e nonostante marzo sia il mese delle mimose, questa pianta non è assolutamente una pianta tipicamente invernale, ma al contrario si tratta di un fiore davvero delicato su quest'aspetto ... Vanno assolutamente evitati terreni argillosi che accorcerebbero molto la vita della nostra mimosa, bisogna evitare di piantare la mimosa in un punto del giardino dove arriva la neve e bisogna fare attenzione acnhe ad evitare di innaffiarla frequentemente, anche se magari desideriamo che abbia dei colori maggiormente sgargianti per regalarla ...
Depurare il sangue con l'ortica
Antico rimedio per depurare il sangue, con un decotto di ortiche dalle eccellenti proprietà diuretiche e alcalinizzanti (estratti)

... La pianta dell'ortica è molto utile anche considerando la sua economicità e facile reperibilità, e le sue proprietà curative possono essere quindi alla portata di chiunque ... L'ortica è dunque una pianta con delle eccellenti proprietà diuretiche, alcalinizzanti ed antinfiammatorie, e le sue proprietà depurative si possono impiegare per contrastare affezioni reumatiche, problemi di artrite, di calcoli renali, di gotta, di renella ecc ... La pianta è infatti caratterizzata da importanti proprietà medicinali ed ha la capacità di aiutare l'organismo nell'eliminazione dei residui acidi responsabili di molte malattie ... La pianta ha anche una leggera caratteristica anti anemica ...
Le rose del deserto
Le rose del deserto (estratti)

... Come primo punto bisogna ricordarsi che spesso i semi si devono e si possono cogliere prendendoli da una pianta giovane, viva e dai colori che ci attirano ... Naturalmente dovremo provare a capire se questa pianta è in salute ... Per farlo potremo acquistare dal fioraio di riferimento una pianta di rosa del deserto già viva e sviluppata, in modo tale da poter capire da soli se è sana e se è talmente buona da poter prendere i semi; altrimenti, potremo chiedere allo stesso fiorista di farci dare i semi, che però non sono semi comuni e quindi dovremo prepararci a vedere dei semi esteticamente diversi rispetto a quelli che generalmente si vedono nel campo del giardinaggio ... Se abbiamo già acquistato una pianta di rosa del deserto, prendiamo i semi che avrà prodotto una pianta sana e matura, togliamoli e avvolgiamoli con dello spago buono e resistente, che faccia difficoltà ovviamente a spezzarsi o a disfarsi completamente, in seguito mettiamoli ad asciugare senza esporli ad eccessive fonti di calore che potrebbero davvero nuocere in modo grave ... Una volta riusciti ad ottenere i semi, sarà indispensabile avviare i processi di coltivazione, sia che questi ultimi provengano da una pianta viva sia che invece provengano dal fiorista di riferimento ...