Articoli coniglio

Articoli su coniglio, con la parola coniglio

Cosa bisogna sapere sul coniglio nano testa di leone
Cosa bisogna sapere sul coniglio nano testa di leone (estratti)

...Il coniglio nano testa di leone è tra le razze più amate e diffuse, quindi anche tra le più fraintese e, a causa del suo aspetto molto gradevole per tutti e vagamente somigliante a quello del Porcellino d'India, viene adottato o acquistato da soggetti che non sanno occuparsi di lui come merita...Infatti né il coniglio nano testa di leone né gli altri conigli di tutte le altre razze possono vivere unicamente in gabbia come i criceti: non basterà far svolgere loro dell'attività fisica con delle palestre apposite, con i tunnel e con gli altri giochi simili a questi, dato che il coniglio domestico ha bisogno di libertà e di camminare liberamente dove può...Se non siamo in grado di gestire gli altri animali che abbiamo in casa (i quali magari non vanno d'accordo con i conigli o con i conspecifici) allora adottiamo un altro piccolo roditore, come un criceto, e non un coniglio, che sarà un impegno lungo, costante, che potrà durare anche 15 anni o più...Ma soprattutto non dobbiamo dimenticare che, sebbene possano essere presenti in alcune razze delle similitudini con altri esemplari più facili da gestire, il coniglio nano testa di leone come tutti gli altri ha bisogno di attenzioni particolari, che qualcuno stimoli la sua intelligenza e soprattutto avverte sempre un gran bisogno di libertà...Dunque è sempre preferibile informarsi prima di acquistare o adottare un coniglio come questo e, soprattutto, un coniglio in generale...Innanzitutto, quando abbiamo deciso che la nostra razza prediletta è il coniglio nano testa di leone, dobbiamo informarci a fondo sul suo carattere e sulle sue origini...Il primo punto da chiarire riguarda il genere al quale questo delizioso coniglio appartiene: come al solito, non commettiamo l'errore di considerarlo un roditore, dato che non appartiene allo stesso gruppo dei criceti o di animali simili a questi ultimi...Il coniglio testa di leone appartiene, esattamente come tutti gli altri conigli, al genere dei Leporidi...Questo coniglio, bisogna ammetterlo, nonostante appartenga ad una razza straordinaria non è esattamente come tutti gli altri e non è adatto ai principianti che desiderano unicamente un peluche che si muova o che faccia divertire i bambini di casa...Non è adatto neppure per coloro che ritengono di conoscerlo solo perché hanno posseduto altri conigli differenti; il coniglio nano testa di leone è un caso a sé stante su cui bisogna approfonditamente documentarsi prima di potersi dichiarare conoscitori della razza...Dunque prestiamo attenzione, non acquistiamo questo coniglio per capriccio e informiamoci acquistando libri in proposito!...
Il coniglio Ariete Nano: il più noto e amato
Il coniglio Ariete Nano: il più noto e amato (estratti)

...Il coniglio nano ariete è, senza nulla voler togliere alle altre splendide razze, il coniglio per eccellenza, quello che per l'immaginario collettivo è "il coniglio", la razza nella quale si identifica questo magnifico animale domestico...Si tratta di una razza che, malgrado la diffusione, bisogna conoscere ed imparare a conoscere, in modo tale da poter garantire a questo meraviglioso coniglio una lunga vita felice in nostra compagnia...Il coniglio ariete prende questo nome anche per via dell'unica caratteristica di non poter muovere le orecchie in nessuna occasione...La più grande associazione che si occupa di conigli e del riconoscimento di queste razze, ovverosia la American Rabbit Breeders Association, ha identificato il coniglio ariete come una razza a sé stante oltre che come una vera e propria tipologia, classificando ben cinque sottocategorie e sottovarietà...Dal punto di vista storico, invece, il coniglio ariete è nato in Inghilterra e risale più specificatamente all'età vittoriana; in questi tempi, questo magnifico coniglio domestico ebbe una straordinaria diffusione poiché unico nel suo genere, e venne piano piano sempre più apprezzato come animale domestico piuttosto che come delizioso animale selvatico...Il coniglio nano ariete nello specifico, diede più di tutte le altre razze il via all'idea del coniglio come animale a tutti gli effetti domestico, da rispettare esattamente come i cani e come i gatti, dato che difatti veniva individuato sempre di più come animale da compagnia da amare, piuttosto che come animale da allevamento, da uccidere per nutrirsene, per le pellicce oppure da cacciare nei boschi...Si potrebbe dire che quindi, essendo la prima razza di coniglio domestico al mondo, è stato grazie a lui che è iniziata la "rivoluzione animalista" ancora presente, che sostiene sia necessario ed un passo avanti per la civiltà mondiale considerare questo animale SOLO e unicamente come esemplare d'affezione e non più come carne di cui cibarsi...A parte quest'aspetto della sua storia, possiamo dire che un grande miglioramento della razza è avvenuto grazie agli allevatori francesi, che si sono occupati della selezione del coniglio ariete e degli incroci di quest'ultimo con gli esemplari belgi di grande taglia; questa sottovarietà del coniglio ariete (definito appunto "francese") si è diffusa immediatamente sia negli Stati Uniti sia in Europa, ed oggi è ancora molto presente...Delle cinque sottocategorie del coniglio ariete, bisogna nominare l'Inglese ed il Francese, due tipologie tra le più diffuse...Il suggerimento più importante che bisogna dare per chi sta per acquistare un coniglio ariete è che, come gran parte degli altri conigli, necessita di cicli vaccinali costanti e praticati con molta attenzione, poiché a rischio di mixomatosi e malattia emorragica di tipo virale; dal punto di vista sia caratteriale sia medico, bisogna effettuare la sterilizzazione soprattutto in presenza di bambini per ridurre la piuttosto spiccata territorialità ed aggressività legata alla dominanza che caratterizza questa tipologia di coniglio domestico...Come al solito, sterilizzazione o meno, è bene ricordare che non bisogna regalare né il coniglio ariete né gli altri tipi di coniglio ai nostri bambini, perché finirebbero per essere trascurati o non trattati consapevolmente...Comunque sia, acquistiamo magari un libro sul suo conto: sarà l'unico modo per conoscere a fondo questa razza di coniglio, sulla quale ci sarebbe sempre molto, moltissimo da dire!...
Il coniglio d'Angora: straordinario ma maltrattato
Il coniglio d'Angora: straordinario ma maltrattato (estratti)

...Il coniglio d'Angora è sempre stato, purtroppo, un animale maltrattato, sottoposto alle peggiori torture per via del suo magnifico pelo fluente...Da sempre gli animalisti si occupano di questo grande problema che affligge tutta l'Europa ed anche l'America, facendo blitz negli allevamenti intensivi che crescono questi animali in condizioni disumane; il coniglio d'Angora è sfruttato, bistrattato, scuoiato vivo per la sua pelliccia, che purtroppo possiamo trovare in molti capi d'abbigliamento ed in tutti i negozi...Non è solo fatta di disgrazie la storia attuale del coniglio d'Angora, dato che fortunatamente è apprezzatissimo in tutta Italia come animale domestico, ed anche altrove: si tratta infatti di un esemplare dal carattere meraviglioso, degno di tutta l'ammirazione e l'amore di coloro che amano davvero gli animali e i conigli in particolare...Il coniglio d'Angora è una sottovarietà molto conosciuta del coniglio europeo, pur essendo comunque nato in Turchia, più precisamente ad Ankara, come il gatto che porta quasi il suo stesso nome...Gli allevatori francesi riuscirono, fortunatamente, ad esportare gli esemplari di coniglio d'Angora su tutto il suolo europeo, dove questo animale divenne particolarmente noto e apprezzato fin da subito e dove ebbe la sua massima diffusione...Qualora avessimo deciso di acquistare un coniglio di questa razza (e si tratta dunque di un'ottima scelta, visto che stiamo parlando di un coniglio domestico davvero meraviglioso), bisognerà sapere che non si potrà acquistare in nessun modo un esemplare appena nato, ma che quest'ultimo dovrà aver compiuto almeno i due mesi perché abbia finito il suo svezzamento e il suo corretto percorso...Caratterialmente si tratta di un coniglio davvero molto socievole, che può andare d'accordo senza troppi problemi con i suoi conspecifici e che ama davvero il suo padrone, al quale presta subito tutta la sua attenzione; si tratta dunque di un coniglio domestico che non può essere abbandonato una volta acquistato e a cui, soprattutto, bisognerà rivolgere moltissime attenzioni...
L'alimentazione del coniglio
L'alimentazione del coniglio (estratti)

...L'alimentazione del coniglio è un aspetto molto importante nella nostra convivenza con lui, anche perché faremmo bene, in questo caso e in tutti gli altri, ad evitare di basarci sulle leggende metropolitane e le varie credenze che girano per quanto concerne l'alimentazione di questo animale...Secondo alcune di queste storie, infatti, il coniglio domestico potrebbe nutrirsi solo ed esclusivamente di carote; ciò ovviamente è falso, dato che la dieta di nessun animale può basarsi su un unico alimento...Il coniglio assume il ferro e le proteine di origine animale in altro modo, ed andare in apprensione per questo motivo e volere a tutti i costi dare della carne al nostro coniglio non farà che far precipitare improvvisamente la sua salute; inutile far pagare a lui una nostra sbagliatissima convinzione...Per avere la certezza assoluta delle basi dell'alimentazione del nostro coniglio, rivolgiamoci al veterinario di riferimento oppure ad un qualunque veterinario specializzato nell'alimentazione dei piccoli animali domestici...Il componente sul quale molto probabilmente baseremo e inquadreremo l'alimentazione del nostro coniglio domestico è il fieno, quasi esattamente come sarebbe se il nostro animaletto domestico non fosse costretto a vivere in cattività...Questi animali, infatti, vivono nelle praterie e all'interno di queste possono soltanto nutrirsi di erba, sporadici frutti dai cespugli, verdure occasionalmente, ed è dunque questa condizione di vita che starà a noi ricreare, sia dal punto di vista dell'habitat dentro il quale faremo vivere il nostro coniglio (ma non è di questo che dobbiamo discutere) sia dal punto di vista dell'alimentazione che, per garantire il benessere dell'animale, dovrà essere quanto più somigliante possibile a quella che farebbe se vivesse in natura e non tra le mura domestiche...Detto ciò, oltre al fieno, che possiamo trovare senza troppe preoccupazioni né difficoltà nei negozi specializzati per animali domestici o nei supermercati maggiormente forniti, potremo somministrare al nostro coniglio il pellet, che si tratta di un insieme di alimenti di origine vegetale che possiamo trovare in semplici confezioni anche al supermercato...Si tratta di un tipo di cibo particolarmente amato dal nostro coniglio, e come possiamo intuire rappresenta un pilastro nell'alimentazione del nostro coniglio domestico...Ricordiamoci inoltre di evitare cereali e cioccolato; per quanto concerne appunto le carote, possono essere date al nostro coniglio senza problemi ma non come unico alimento di tutta la dieta...
Quali giochi scegliere per il coniglio nano
Quali giochi scegliere per il coniglio nano (estratti)

...Il coniglio nano come tutti gli animali deve avere modo di divertirsi e di giocare, sia quando il proprietario non c'è sia quando c'è...Il coniglio deve avere a disposizione sempre qualcosa con cui svagarsi e, perché no, approfittando dell'occasione possiamo anche acquistare giochi che possano stimolare l'intelligenza e la memoria del nostro meraviglioso coniglio domestico...I conigli ritengono davvero molto divertenti anche i giochi che li fanno correre: dunque vanno bene palestre per criceti, magari più grandi per evitare che il coniglio resti incastrato o non riesca proprio ad introdursi, simpatici tunnel di vimini o altri materiali leggeri dentro cui il coniglio domestico amerà inserirsi, non solo per svolgere l'attività fisica della quale ha bisogno ma anche per riposare in un luogo dove si sentirà al sicuro (oltre la sua cuccia, oggetto che dovrà essere sempre presente quando possediamo un coniglio)...Come quella per roditori, anche se non dobbiamo dimenticare che il coniglio non lo è, possiamo acquistare sicuri di fare cosa gradita anche la mangiatoia sferica da attaccare al soffitto della gabbia, dentro cui il nostro animale domestico non dovrà stare tutto il giorno, oppure ad attaccare altrove...Il coniglio amerà mettersi su due zampe per far uscire il cibo, e questo piccolo gioco stimolerà la sua intelligenza, gli permetterà di fare un po' di importante attività fisica e lo stimolerà su tutti i fronti...Un altro aspetto sul quale bisogna assolutamente puntare quando ci si rivolge ad un negozio specializzato per conigli domestici sono certamente i giocattoli da rosicchiare; può trattarsi di carote fatte in materiali commestibili, oppure di piccoli ma non troppo piccoli oggetti di legno che il coniglio imparerà bene a non ingerire...Sotto questo aspetto, potrà anche essere un acquisto educativo che insegnerà bene al nostro coniglio domestico quello che potrà ingoiare e quello che invece dovrà evitare di mangiare perché pericoloso per la sua salute...Sul mercato, in particolar modo nei negozi specializzati per roditori domestici (lo ripetiamo, il coniglio non è un roditore ma potremo trovare ugualmente prodotti per lui), possiamo trovare giochi di attivazione mentale in scatola, nello stesso stile dei giochi da tavolo per bambini e ragazzi...Sostanzialmente, anche nei supermercati potremo trovare dei giocattoli adatti al nostro coniglio, poiché come animale domestico si sta diffondendo sempre di più; non preoccupiamoci e cerchiamo dei buoni prodotti di alta qualità per il nostro coniglietto!...