Articoli acquario

Articoli su acquario, con la parola acquario

I valori chimici dell'acqua dell'acquario
I valori chimici dell'acqua dell'acquario (estratti)

... Sia che nel nostro acquario siano presenti dei pesci rossi, dei guppy o qualunque altro tipo di esemplare di qualunque razza, dovremo sempre tenere sotto controllo i valori dell'acqua per fare attenzione che alcuni non siano né eccessivi né troppo bassi ... Alcune sostanze nello specifico spaventano moltissimo gli acquariofili perché, se presenti a lungo andare, possono peggiorare tanto le condizioni di salute dei nostri pesci o addirittura farli ammalare di malattie molto gravi che potrebbero condurli alla morte ... Per evitarci questa grande tristezza ma soprattutto per evitare che i nostri pesci muoiano ingiustamente, basterà andare ad acquistare negli appositi negozi specializzati per animali domestici o meglio ancora nei negozi di acquariofilia (nei semplici supermercati potrebbero anche essere presenti, ma non è detto che siano tra i più precisi e i più indicati per le tipologie di pesci che popolano il nostro acquario) i test per l'acqua, che potranno essere più o meno precisi in base al loro costo, alla marca e ad un'altra serie di fattori ... Alcuni test fanno capire, con un mezzo o con un altro, se i valori sono nella norma; quelli che invece non lo fanno intuire, i più economici o quelli appartenenti ad una specifica marca, dovranno essere letti da un esperto o semplicemente da noi, se sapremo documentarci come merita l'occasione contattando le giuste persone e leggendo gli appositi libri di acquariofilia, possibilmente scritti a loro volta da esperti ... Non corriamo il rischio di andare ad intuito come fanno alcuni e di basarci solo sulla nostra scarsa conoscenza delle sostanze chimiche presenti nell'acquario: nel caso in cui fossero presenti problemi anche piuttosto rilevanti di sostanze e cose di questo genere, rischieremmo di tralasciare o di pensare che basti siano bilanciate con le altre al contrario apparentemente nella norma, cosa che potrebbe davvero essere dannosa per tutti gli esemplari presenti nell'acquario ... Dobbiamo essere a conoscenza, dal punto di vista numerico, del valore corretto che dovrebbero avere le varie sostanze del nostro acquario ... I nitriti devono essere assenti o presenti davvero in minima, minima, minima parte, mentre i nitrati (il terrore degli acquariofili, perché sono questi valori a far rischiare davvero i nostri pesci, anche perché i test non sono sempre precisi a riguardo) dovrebbero essere sui 9-30 mg per ogni litro ...
L'acquario del pesce rosso
L'acquario del pesce rosso (estratti)

... Un pesce rosso, così come qualunque altro pesce, non può stare in una boccia e meno che mai in un acquario di due, cinque, quindici litri: le vaschette rettangolari, seppur certamente migliori della boccia che può causare problemi molto gravi al nostro pesce rosso, non garantiscono immediatamente il benessere all'animale, anzi, è tutto il contrario ... Per non parlare anche dell'età, dato che i pesci rossi vivono pochi anni o addirittura pochi mesi soltanto in ambienti che non sono adeguati alle loro esigenze, ma possono superare i 20 anni senza problemi in acquario (bisogna anche considerare che molto probabilmente saranno adulti all'acquisto, visto che è raro trovare avannotti in vendita) ... Sulla base di questo, dobbiamo prendere coscienza delle condizioni in cui dovremo far vivere il pesce rosso: per un unico Carassius Auratus, se non desideriamo occuparci di un acquario numeroso oppure di un eventuale nascita, dobbiamo acquistare un acquario che sia come minimo di 35 litri, ma andrà benissimo 50 litri e se volessimo in futuro inserire altri esemplari dovremo comprare un altro acquario che sia più spazioso, oppure prenderne un altro di 50 litri per inserire pesci rossi separatamente ... Una volta stabilito questo punto fondamentale, andiamo ad acquistare in un negozio di acquariofilia, dove ci aiuteranno a comperare l'acquario più adatto al nostro esemplare e ce ne daranno uno munito di apposito filtro, oltre che di tutto ciò di indispensabile che dovrà essere inserito subito ... Ci faremo spiegare dallo stesso negoziante come dovrà essere effettuata la pulizia, che generalmente va fatta ogni circa quindici giorni, dell'acquario: ci faremo spiegare anche quale spugna utilizzare per le "grandi pulizie" che bisognerà fare dopo più tempo, oltre che al cambio dell'acqua con unico bicchiere ... Una volta inserito l'indispensabile con l'aiuto del negoziante, dovremo assolutamente decorare l'acquario, sia dal punto di vista dei giochi che saranno senza dubbio utili per far svagare il nostro pesce rosso, sia dal punto di vista delle decorazioni che i pesci rossi amano ... Per far assomigliare il più possibile all'ambiente naturale l'acquario, sarà necessario innanzitutto inserire nell'acquario uno strato di sabbia che non crei alcun tipo di problema alla digestione del pesce se ingerita; inseriamo sassi ma soprattutto tubi spaziosi, finte navi, cunicoli e caverne di qualunque genere dato che i Carassius Auratus amano inserirsi negli spazi chiusi per rifugiarsi o riposare ...
La cura dell'acquario
La cura dell'acquario (estratti)

... Ancora prima dell'inserimento dei pesci nell'ambiente, e in linea generale prima anche di aver deciso "quali pesci prendere" (letteralmente), bisognerà decidere come primo punto le dimensioni in litri dell'acquario e la sua capienza, e come secondo punto gli oggetti da inserire per la purificazione dell'acqua e per la sua cura in genere ... I pesci, specialmente quelli di acqua salata e nelle varianti più esotiche, hanno bisogno di cure e attenzioni particolari, soprattutto in termini di filtri, cura dell'acqua e di conseguenza dell'acquario, piante al loro interno; di tutte queste cure non necessitano soltanto i bellissimi pesci colorati che automaticamente, per chi non lo conosce, diventano "costosi ed esotici", ma anche i pesci rossi hanno un gran bisogno di acquari spaziosi e di cure specifiche per l'acqua, l'alimentazione e tutto quanto il resto ... Quindi, prima di andare ad acquistare i prodotti per la cura dell'acqua del nostro acquario, liberiamoci dai pregiudizi: se abbiamo deciso di acquistare un pesce rosso, il pesce che in genere è il più diffuso, il meno costoso e apprezzato, dobbiamo ugualmente valutare gli aspetti per quanto concerne gli acquisti che dovremo fare per "decorare" l'acquario ... Non acquisteremo solo piante a scopo decorativo, né altri oggetti, ma per i pesci rossi (i più diffusi, appunto) come per tutti gli altri pesci, ed alcuni in particolar modo, ci sarà bisogno anzitutto di un acquario spazioso, all'incirca quaranta litri ad esemplare ma bisogna valutare caso per caso, e come altra cosa di prodotti per la cura dell'acqua ... A dispetto del nome non molto musicale, si tratta di un prodotto davvero molto utile che serve per aspirare appunto la melma prodotta dai nostri pesci dai fondali dell'acquario: basta attivare l'apposito oggetto per pulire in modo molto rapido ma allo stesso efficiente tutto l'acquario ... Un altro utensile molto noto a chi possiede un acquario piuttosto popolato è la calamita anti-alghe, che possiamo trovare nei negozi per animali domestici nel formato galleggiante o, più diffuso ma meno comodo da utilizzare, nel formato manuale ... Questo oggettino si applica all'acquario rendendolo sin da subito più comodo da pulire e direttamente più igienico ... Non dimentichiamo di tenere sotto uno strettissimo controllo i valori del nostro acquario, che in alcuni casi possono essere direttamente proporzionali (ma non tutti i valori, solo alcuni) alle condizioni igieniche del nostro acquario ... Nitrati e nitriti spaventano tutti gli acquariofili e possono, se a livelli non normali, causare seri problemi di salute a tutti i nostri pesci e in condizioni inadatte non potremo nemmeno pensare ad un eventuale accoppiamento dei nostri pesci ...