Articoli proprietario

Articoli su proprietario, con la parola proprietario

Criceto di Roborowskij, il più piccolo del mondo
Criceto di Roborowskij, il più piccolo del mondo (estratti)

... Attenzione però al loro allevamento, soprattutto se avviene in cattività e ad opera di persone inesperte: è molto frequente che i cuccioli vengano toccati dal proprietario umano, anche solo per una carezza, e non vengano più riconosciuti dalla madre che percependoli come una minaccia decide di ucciderli ... Dunque il proprietario ideale del Roborowskij è una persona che adora guardare il criceto muoversi e correre all'interno della gabbia (si tratta di un roditore che ama svolgere attività fisica, purché non intervenga il suo proprietario), che sa trattare l'animale, ha occhio per l'acquisto della gabbia ed è disposto a mettersi in gioco senza pensare che un animale piccolo e non considerato come gli altri abbia meno bisogno di attenzioni e di esperienza ...
Il cacatua: storia e carattere
Il cacatua: storia e carattere (estratti)

... A meritare davvero moltissime righe non è la storia del cacatua, bensì il carattere: si tratta innanzitutto di un animale vivacissimo, che non adora svolgere eccessiva attività fisica ma che è davvero spumeggiante, facile ad addestrare dal punto di vista delle vocalizzazioni, ma che non è molto sottomesso al suo proprietario ... E' necessario dunque che il suo proprietario non solo sia disposto ad affrontare questa problematica del cacatua (che più che altro andrebbe definita "caratteristica", dato che non si tratta di un vero e proprio problema), ma anche a sopportare i rumori acuti per i primi tempi della convivenza ... Oltre ciò, questo pappagallo che appartiene al genere dei Cacatuidae ha bisogno di avere un proprietario che sia particolarmente costante con lui, che sia davvero capace di dedicargli del tempo prezioso e che non sottovaluti la sua presenza soltanto perché si tratta di un pappagallo ... Proprio per via di questi problemi che possono diventare anche piuttosto seri, il cacatua non può avere un proprietario qualunque, disposto soltanto a cambiare l'acqua dall'abbeveratoio e dargli da mangiare: occuparsi di un pappagallo, ma soprattutto di un cacatua, non significa farlo stare in un luogo sicuro e dargli del cibo, ma anche renderlo felice, stimolare la sua intelligenza e curiosità, fargli svolgere la corretta attività fisica e non renderlo un animale depresso e frustrato ...
Il cenerino: storia, carattere ed attitudini
Il cenerino: storia, carattere ed attitudini (estratti)

... Caratterialmente il pappagallo cenerino ha straordinarie capacità di adattamento, che però non andrebbero sfruttate: si tratta anche di un animale molto timido, che non ama cambiare il suo ambiente molto spesso, che può spaventarsi dai versi emessi da alcuni giocattolini e che non si apre immediatamente al suo proprietario, anzi, al principio potrebbe anche non riuscire a fidarsi ... I cenerini potrebbero anche, talvolta, dimostrarsi aggressivi: ciò avviene soltanto però al principio della conoscenza con il proprietario, e non deve avvenire successivamente ... Se il proprietario del cenerino è davvero in grado di occuparsi del suo pappagallo, si può assistere subito ad un cambiamento radicale da parte dell'animale, che arriva ad affezionarsi tanto da non poter assolutamente essere affidato ad altre persone (e ciò potrebbe causare nel pappagallo depressione, svogliatezza e sviluppo di seri problemi comportamentali) ...