Articoli personaggio

Articoli su personaggio, con la parola personaggio

Scrivere un thriller
Scrivere un thriller (estratti)

... Al contrario, deve essere di una forza tale da diventare una necessità impellente per il personaggio a cui si decide di affidarlo, ed il personaggio non deve poterlo ignorare (ovviamente affinchè questo avvenga l'autore deve mettere in campo tutte le sue abilità) ...

Elementi come la fama, il denaro, il sesso e, ovviamente, il potere sono dei desideri che, nelle mani abili di un autore di thriller, possono diventare le motivazioni scatenanti che portano un determinato personaggio a  trasformarsi in un ferocissimo e spietato assassino ...

A questo punto è necessario quindi riprendere il personaggio del carnefice (di cui si è parlato nel primo post dedicato a questo genere letterario) e tentare di capire quali possono essere le sue motivazioni, cosa lo ha portato a diventare ciò che è ...

Una volta individuato il desiderio che sta lacerando il personaggio è sempre bene tenerlo bene a mente in modo tale da riuscire a creare una storia che sia coerente con esso, così da mantenere sempre alta l'attenzione e il coinvolgimento del lettore ...

Comporre un dialogo
Comporre un dialogo (estratti)

... Attraverso le frasi espresse da un personaggio, l’autore comunica i motivi e gli obiettivi della sua storia ... Ogni richiamo è utile alla definizione del carattere del personaggio, che quindi si esprimerà con un dialetto o un tono elegante, dichiarando implicitamente la sua locazione ed estrazione sociale ... L’inserimento di un personaggio in un determinato contesto richiede l’adattamento del tono e della modalità personale di espressione, che in fondo definiscono anche il suo ruolo e permettono all’autore di estrarsi dalla vicenda lasciando spazio alla curiosità e all’intervento del lettore ... Il personaggio del romanzo non deve riprendere frasi precedentemente dette o riscrivere eventi già accaduti (un po’ come succede nelle soap opera), egli dovrebbe esprimere idee e concetti non banali o superflui ...
Creazione dei personaggi
Creazione dei personaggi (estratti)

... Le descrizioni dei profili e dei caratteri modificano evidentemente il genere di narrazione, basti pensare alla differenza tra un personaggio di un racconto rosa ed uno fantasy ...

Le grandi capacità di un personaggio evidenziano la presenza di un'altra figura, spesso contrapposta, che investe i panni di antagonista dell’eroe ...

Per creare un personaggio può essere utile immaginare delle vere e proprie biografie riconducibili a profili ben delineati di personaggi ...  La componente estetica, con eventuali segni particolari, del personaggio è più che mai importante per permettere al lettore di immaginare un aspetto fisico definito ed un modo di fare immaginabile ...

L’autore, visualizzando questi elementi, troverà sicuramente più semplice l’identificazione del proprio personaggio, trovando anche la dimensione adatta in cui inserirlo e svolgendo attorno a questa l’ambientazione e la vicenda che sorreggono il suo agire ... I punti definiti in questa lista devono figurarsi come i punti di sospinta del personaggio, che grazie a determinate caratteristiche decide, o meno, di proseguire il suo percorso ... Il personaggio scontato non piace a nessuno, basti pensare alla tipica segretaria occhialuta o il marito stanco che arriva a casa la sera e si mette davanti al televisore ...

La struttura narrativa (parte prima)
La struttura narrativa (parte prima) (estratti)

...

Il conflitto può essere declinato (e, pertanto, scritto) in molti modi, basti pensare al fuorilegge e al poliziotto, ma anche a un qualcosa che nasce, cresce e si sviluppa all'interno della mente di un personaggio, come accade nel caso di un conflitto intrapsichico ...

Pensiamo ad esempio ad un personaggio che si trova di fronte alla necessità di compiere una scelta particolarmente difficile, ad esempio rispetto alla possibilità di poter accettare o meno un nuovo lavoro che necessità di un trasferimento, poniamo il caso, in un paese straniero; in questo caso il personaggio vivrà un conflitto interno molto forte tra il restare e il decidere di accettare quel lavoro e tutto ciò che ne deriva ...

La prima è sicuramente costituita dal personaggio principale, che deve necessariamente essere caratterizzato in modo tale da permettere a chi sta leggendo la storia di riuscire ad empatizzare con il personaggio stesso ...

Infine, il terzo ed ultimo elemento è l'ostacolo che si frappone tra il desiderio e il personaggio, impedendo la facile e semplice realizzazione del desiderio ...

Le differenze tra Noir, Gotico e Hard Boiled
Le differenze tra Noir, Gotico e Hard Boiled (estratti)

...

L’anima del romanzo Noir è definita dall’azione brutale e delittuosa che il personaggio compie, spesso senza neanche accorgersene ... La trama narra la vicenda legata ad un personaggio molto particolare, un uomo borderline che si destreggia tra bene e male ... Qui il personaggio principale non è più un detective bensì un protagonista spesso frustrato e sconclusionato ...

Tecniche narrative
Tecniche narrative (estratti)

...

Ognuna di esse è caratterizzata da una propria identità che va scelta a seconda del personaggio e del genere narrativo che si è deciso di svolgere ... Questa modalità è più difficile da svolgere, in quanto spesso può accadere che il lettore si senta confuso in quanto non riesce a riconoscere la differenza tra personaggio e narratore ...

Di seguito analizzeremo le varie tecniche che lo scrittore può decidere di attuare per far esprimere il proprio personaggio all’interno della scena ... Nel dialogo si preferisce usare il discorso diretto che permette di rendere chiaro e evidente il carattere del personaggio stesso ...

Un’altra modalità di espressione è il monologo, che viene definito dal dialogo intimo e personale che il personaggio rivolge verso di sé ...

E’ possibile assistere anche al soliloquio, che si esprime nel discorso che un personaggio rivolge ad un interlocutore che non può rispondere, per obbligo o necessità ... Talvolta il personaggio a cui si rivolge il discorso può essere immaginario, frutto dell’immaginazione di chi parla ... Solitamente questa tecnica è utilizzata per esprimere uno sfogo emotivo che il personaggio in altro modo non riuscirebbe a dichiarare ...