I campi di lavoro e solidarietà di IBO Italia per il 2012

Nell'Anno Europeo del Volontariato, IBO Italia presenta i nuovi campi di lavoro e solidarietà: tante destinazioni e numerose realtà da sostenere con il proprio impegno concreto, partendo per 2, 3 o 4 settimane, già dalla tarda primavera e per tutta l'estate.

Un'alternativa alla vacanza:

Italia, Europa, Africa, India, Centro o Sud America, sono circa 50 le destinazioni possibili. I campi di lavoro IBO ti offrono la possibilità di scegliere tra attività di costruzione e ristrutturazione, animazione ed educazione non formale o sperimentazione di stili di vita responsabili e sostenibili. Sembrerebbe proprio un controsenso, d'estate, quando tutti pensano al sole ed al relax, partire per un campo di lavoro. Niente di più sbagliato: lavorando e impegnandosi in progetti di utilità sociale, insieme ad altri volontari internazionali e alla popolazione locale, potrai conoscere e vivere pienamente le differenze culturali, sentirti utile, migliorare la conoscenza delle lingue, lavorare sulle tue capacità e sui tuoi limiti e stringere amicizie internazionali. Il 2011, Anno Europeo del Volontariato, è il momento giusto per partire.

Curiosità: nel contesto delle frasi belle, parte di questi concetti viene trattata nel libro Confessioni di un Italiano con la seguente bella frase:

"Quand'io passeggio per le strade d'Atene ove abitiamo in questo momento di tregua ed ho uno per parte i miei due figliuoli abbronziti dal sole del campo e dal fuoco delle battaglie, mi sembra che il secolo di Leonida non sia ancora passato"


Campi di lavoro in Italia:

Ristrutturazione di vecchie canoniche, raccolta dell'uva con ragazzi disabili, sistemazione di un ostello ai piedi dell'Etna, manutenzione tra i sentieri del Parco Nazionale della Majella, costruzione di una casa per mamme in difficoltà. Sono solo alcune delle attività previste dai campi distribuiti in tutta Italia, dal Piemonte alla Sicilia.

Campi di lavoro in Europa:

A Balgarovo, in Bulgaria, per progettare e costruire con materiali naturali luoghi adatti a far rivivere l'antica tradizione del sedianka, pratica sociale di incontro e conoscenza tra gli abitanti della città. A Giurcani, in Romania, per trasformare una vecchia fattoria in luogo di accoglienza e inclusione sociale per giovani e adulti con disagio mentale. E poi Bosnia-Herzegovina, Croazia, Estonia, Polonia, Repubblica Ceca, Ucraina, per scoprire un'altra Europa!

Campi di lavoro Extra - Europei:

Puoi scegliere tra la scuola di El Tejar in Guatemala, le attività ecosostenibili in Messico, l'educazione non formale dei ragazzi di strada in Ecuador, l'animazione o la fisioterapia per i bambini indiani di Bellary, la vita nella baraccopoli di Huaycan in Perù o mattoni, pace e voglia di futuro in Burundi.

Sfida stereotipi, pregiudizi e timori, scegli se preferisci dedicarti alla costruzione, all'ambiente o all'educazione e parti per un campo di solidarietà e tornerai con un nuovo modo di osservare le cose. Senza la pretesa di cambiare il mondo, un campo cambierà sicuramente la tua vita!

Per partecipare ai campi in Italia ed Europa occorre aver compiuto 18 anni, per i campi fuori Europa 21.La quota d'iscrizione al campo è:150 € per i campi in Italia e in Europa, 200 € per il Sud del Mondo, cifra che copre assicurazione e spese di segreteria. Il vitto e l'alloggio sono generalmente offerti dalle associazioni ospitanti, mentre il viaggio è a carico del volontario. é possibile trovare le informazioni specifiche per ogni campo, le testimonianze dei volontari e le modalità di iscrizione sul sito iboitalia.org.

Tag: lavoro    campo    costruzione    sociale    educazione    volontariato    europeo    animazione    vita    

Argomenti: parco nazionale,    momento giusto,    anno europeo,    pratica sociale,    inclusione sociale

Altri articoli del sito ad argomento Vacanze Varie del canale Varie ed affini:

Offerta capodanno a Bruxelles
Le Bahamas meta di un sogno
Bodrum, la città del castello sul mare
La trasformazione da bruco a farfalla
Città Vecchia di Varsavia

Libri consultabili online del sito affini al contenuto della pagina:

Confessioni di un Italiano di Ippolito Nievo (pagina 255)
La via del rifugio di Guido Gozzano (pagina 6)
La vita comincia domani di Guido da Verona (pagina 83)
Marocco di Edmondo De Amicis (pagina 74)
Rinaldo di Torquato Tasso (pagina 40)