Forlì

Nel cuore della Romagna, Forlì è una città riservata e tranquilla, città di grande fermento culturale e commerciale. Il turista qui si realizza e trova alto il livello della qualità della vita. Forlì è nota per il soprannome di Cittadone, per essere a lungo stata la città più popolosa della Romagna. è il centro linguistico del dialetto romagnolo perché è situata nella regione storica della Romagna e si dice che più ci si allontana da Forlì più si perdono alcune delle caratteristiche del dialetto. Forlì ha raggiunto la sua massima espansione nel Medioevo ma nel novecento la città si è estesa, una volta abbattute le mura perimetrali. Ha, tuttavia, mantenuto le antiche denominazioni dei Borghi come Borgo Schiavonia, oggi Corso Garibaldi, Borgo Ravaldino, oggi Corso Diaz, Borgo Cotogni, oggi Corso della Repubblica e Borgo San Pietro, che si trova fra il C.so Garibaldi e il C.so Mazzini. Forlì è una città molto raccolta e questo consente al turista di visitarla accuratamente anche in una sola giornata.

Curiosità: nel contesto delle frasi belle, parte di questi concetti viene trattata nel libro Il colore del tempo con la seguente bella frase:

"Anche nel Zenith canta: Les paradis s'en vont; dans l'immuable espace
Le vrai monde élargi les pousse ou les dépasse.
Nous avons arraché sa barre à l'horizon,
Résolu d'un regard l'empyrée en poussières,
Et chassé le troupeau des idoles grossières,
Sous le grand fouet d'éclairs que brandit la Raison.
È vero che, dal primo suo giorno, il genere umano ha dischiuso come un calice il cuore verso il cielo, e che nel cielo Plane son grand espoir, de sa raison vainqueur; ma il filosofo sa che non si può dare la scalata al cielo per andare a leggere negli stessi occhi di Dio; e il poeta narra pertanto la semplice impresa degli areonauti, i quali arrischiano la vita per osservare qualche fatto e prendere qualche nota: La cause et la fin sont dans l'ombre;
    Rien n'est sûr que le poids, la figure et le nombre:
Nous allons conquérir un chiffre seulement…
III
"


I musei custodiscono le principali ricchezze artistiche e culturali della città, tra questi il Museo Civico Archeologico Antonio Santarelli, il Museo Storico Dante Foschi, il Museo Romagnolo del Teatro. Anche i palazzi sono molto prestigiosi e alcuni sono stati residenza di grandi ed importanti personaggi del passato. Infine, si distingue per le sue numerose chiese dai contenuti molto vari ma tutte interessanti e affascinanti che accolgono alcuni veri e propri capolavori. è difficile trovare in altre città l'aria serena che si respira a Forlì. Passeggiando nel centro i turisti vivono e sentono che questa è una città a misura d'uomo, ideale e piacevole per rilassarsi e allo stesso tempo percepisce la vivibilità di una città aperta al mondo.

Regioni, province e comuni interessati dall'articolo:

Comune Forlì

Tag: borgo    oggi    corso    museo    turista    dialetto    centro    trova    romagnolo    

Argomenti: museo civico,    museo storico,    grande fermento,    fermento culturale,    centro linguistico

Altri articoli del sito ad argomento Vacanze Italia del canale Italia ed affini:

Cefalù, una delle perle di Sicilia
Forte La Carnale
Vacanze Maldive, Malé
Thailandia la terra del sorriso
Città Vecchia di Varsavia

Libri consultabili online del sito affini al contenuto della pagina:

Confessioni di un Italiano di Ippolito Nievo (pagina 255)
Corbaccio di Giovanni Boccaccio (pagina 22)
Decameron di Giovanni Boccaccio (pagina 192)
Diario del primo amore di Giacomo Leopardi (pagina 5)
La divina commedia di Dante Alighieri (pagina 69)